È morto il card. Vanhoye, biblista che disse no alle donne-prete

Il 29 luglio è morto a Roma il cardinale francese Albert Vanhoye, il più anziano del Sacro Collegio e grande esegeta. Stimato da Ratzinger, divenne segretario della Pontificia Commissione Biblica e guidò il gruppo di lavoro che redasse L’interpretazione della Bibbia nella Chiesa. Un documento attesissimo, che mise un freno tra l’altro agli eccessi dell’approccio femminista. Come l’idea delle donne-prete, che Vanhoye si curò di smontare anche in un suo scritto sulla Lettera ai Galati.

Continua a leggere “È morto il card. Vanhoye, biblista che disse no alle donne-prete”

San Giovanni Battista, poverino, ancora non conosceva l’Amoris Laetitia

La morte del Battista fu causata dal voler dire le cose come stavano, cioè denunciare pubblicamente il Re Erode per un peccato pubblico: la convivenza con la legittima moglie del fratello. Se avesse applicato il capitolo 8 dell’Amoris Laetitia, sarebbe morto di vecchiaia!

Continua a leggere “San Giovanni Battista, poverino, ancora non conosceva l’Amoris Laetitia”

Video. San Giuseppe Castissimo, ma neppure vecchio

Di fronte alle obiezioni degli eretici che negavano la verginità di Maria e interpretavano in senso stretto l’espressione “fratelli di Gesù”, Epifanio di Salamina scrisse il Panarion che narrava di un Giuseppe vecchio e vedovo, con sei figli avuti da un precedente matrimonio. La costruzione di Epifanio non stava in piedi, ma l’idea della vecchiaia rimase, quasi come fosse impossibile per un uomo giovane, essere casto. Ne parliamo in questa tavola rotonda seguendo tre articoli di P. Riccardo Barile OP.
Prima articolo
Secondo articolo
Terzo articolo

Sogni e matrimonio, cosa ci insegna san Giuseppe

La lettera apostolica Patris Corde, frutto della collaborazione tra il cardinale Piacenza e papa Francesco, usa concetti fondati sulle Scritture ma con un vocabolario attualizzato. San Tommaso spiega perché san Giuseppe ricevesse la rivelazione divina attraverso i sogni e perché quello con Maria fu vero matrimonio. I due sposi castissimi andrebbero invocati insieme perché le unioni irregolari si aprano alla grazia di Dio, regolarizzandosi di fronte a Lui.

Continua a leggere “Sogni e matrimonio, cosa ci insegna san Giuseppe”

Il divorzio è il frutto marcio del rifiuto del Perdono

Papa Francesco si è chiesto cosa proveranno i bambini se vedranno il loro padre con un’altra donna e non gli sarà permesso di ricevere la Comunione. Dovremmo fare un passo indietro, o due, e chiederci cosa provano i bambini quando vedono il loro padre con un’altra donna, punto. O quando vedono la loro madre con un altro uomo. O quando tornano a casa ogni giorno e non vedono il padre.

Continua a leggere “Il divorzio è il frutto marcio del rifiuto del Perdono”

Cari fidanzati, prendete sul serio il vostro amore

Il vescovo di Ventimiglia-Sanremo, monsignor Antonio Suetta, scrive agli innamorati nel giorno di san Valentino. «Ma cosa vuol dire amare? Non c’è parola più abusata ed equivoca».

Continua a leggere “Cari fidanzati, prendete sul serio il vostro amore”

L’infallibilità dell’enciclica Humanae Vitae. La legge naturale e il diritto divino

Cooperatores Veritatis

Il 10 marzo del 2018 il compianto mons. Antonio Livi partecipò ad un convegno per il 50° dell’enciclica Humanae Vitae, organizzato dal Movimento Mariano Regina dell’Amore, tenendo una conferenza sul tema della sua infallibilità. Abbiamo trascritto il suo intervento perché è fondamentale per capire che la legge naturale è un riflesso del diritto divino.

View original post 5.921 altre parole