E se per chiarire AL servisse un anno del Timor di Dio?

L’amor di Dio e il Timore filiale di Dio son due aspetti di un’unica realtà, non è opportuno separare misericordia da giustizia, il rischio è far perdere Dio. Verrebbe l’ardire di proporre per il 2018 di indire “L’anno del Timor di Dio”, giusto per correggere qualche illusione pericolosa. Considerazioni e proposte dopo il convegno di Bussola e Timone.

Continua a leggere “E se per chiarire AL servisse un anno del Timor di Dio?”

La crisi ariana del IV secolo

All’Alba del IV secolo, il cristianesimo deve affrontare la prima persecuzione lunga e feroce della sua storia. L’eresia ariana divenne religione ufficiale durante l’Impero di Costanzo II e resistette fino al VII secolo: pervase ogni angolo della cristianità, compreso il soglio di Pietro, sotto il governo di papa Liberio.

Continua a leggere “La crisi ariana del IV secolo”

“Fare chiarezza”. I dubia e l’urgenza di verità. Intervento di Anna Silvas

Nella nostra traduzione dall’originale inglese il blog Chiesa e post-concilio ha pubblicato l’intervento tenuto il 22 aprile dell’Hotel Columbus, da Anna M. Silvas, australiana di rito orientale, studiosa dei Padri della Chiesa e docente alla University of New England, che sottolinea il pericolo che la Chiesa cattolica si inoltri anch’essa sulla strada già percorsa secoli fa dai protestanti e dagli ortodossi verso il divorzio e le seconde nozze: proprio ora che la Chiesa copta sta tornando all’indissolubilità senza eccezioni del matrimonio cristiano.

Continua a leggere ““Fare chiarezza”. I dubia e l’urgenza di verità. Intervento di Anna Silvas”

La Chiesa sta perdendo il significato dell’Eucaristia: così finisce schiava della cultura moderna

La corretta pastorale di indicare dei traguardi e porre dei limiti non può essere tacciata di rigorismo: è semplicemente fedeltà verso Gesù Cristo e onestà verso l’uomo, evitando di offrirgli una salvezza che non è tale. È anche misericordia, avviando l’uomo con la dottrina e la carità verso la salvezza vera. I limiti della partecipazione per la Chiesa non si basano mai unicamente su norme morali o consuetudini culturali: mettono in gioco e nel profondo l’Eucaristia stessa.

Continua a leggere “La Chiesa sta perdendo il significato dell’Eucaristia: così finisce schiava della cultura moderna”

Mezzo secolo di risposte dottrinali nei documenti della CDF

Il volume Documenti (1966-2013), disponibile da febbraio di quest’anno, raccoglie 119 documenti della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF). «La raccolta offre risposte dottrinali e sicure a diverse questioni importanti per la vita e la missione della Chiesa», scrive il cardinal Müller nella prefazione all’edizione italiana: sufficiente per far sospirare di consolazione alcuni e far digrignare i denti ad altri.

Continua a leggere “Mezzo secolo di risposte dottrinali nei documenti della CDF”

Fatima, non tutto è stato rivelato: un ulteriore conferma

Ricordate quando l’anno scorso il sito web cattolico americano OnePeterFive riportò le dichiarazioni di padre Ingo Dollinger, il quale raccontò che l’allora cardinale Ratzinger gli confidò che non è stato rivelato integralmente il terzo segreto di Fatima? La Santa Sede smentì immediatamente, ma il padre Dollinger ribadì la sua testimonianza. A distanza di quasi un anno, OnePeterFive riporta un’altra testimonianza a sostegno di padre Dollinger. Riportiamo l’articolo in basso. La traduzione è interamente nostra.

Continua a leggere “Fatima, non tutto è stato rivelato: un ulteriore conferma”

Comunione ai divorziati-risposati? Anche la Dottrina sociale dice no

L’ammissione dei divorziati-risposati all’Eucarestia provocherebbe molte difficoltà nell’impegno dei cattolici per difendere la famiglia e incarnare nella società i principi della Dottrina sociale della Chiesa. Perché il sacramento ha un fondamento sociale e indirettamente politico di grandissima importanza. Se questo dovesse venir meno mancherebbe quella protezione con conseguenze negative sul piano sociale e politico.

Continua a leggere “Comunione ai divorziati-risposati? Anche la Dottrina sociale dice no”