Sodomia: la Gerarchia non censuri San Paolo

Un testo del compianto cardinal Biffi ricorda che il cristiano deve sempre distinguere il rispetto dovuto alle persone dal rigetto di ogni “ideologia dell’omosessualità”. La Lettera ai Romani (1,21-32) insegna che i rapporti contro natura e la loro approvazione sono figli dell’esclusione di Dio dalla società e del rifiuto di dargli gloria. Ma oggi quei passi sono censurati anche da tanti biblisti. Eppure, la loro attualità è evidente. La Chiesa dovrebbe avvisare che coloro che compiono quegli atti, in piena avvertenza, camminano verso l’Inferno. E indicare loro che possono ancora giungere alla gioia eterna, accogliendo la grazia di Gesù Cristo.

Continua a leggere “Sodomia: la Gerarchia non censuri San Paolo”

Unioni civili, il Magistero ha già chiarito: sono sbagliate

La dichiarazione di Bergoglio sulle coppie omosessuali presenta contenuti gravemente erronei. Mentre i diritti fondamentali (vita, salute, libertà, etc.) vanno riconosciuti a tutti, e in certi casi si può tollerare l’abuso dei diritti comuni, vi sono diritti specifici che riguardano determinate classi di soggetti o situazioni. Il preteso riconoscimento giuridico delle unioni omosessuali rientra in questa terza categoria, ma non è moralmente lecito, perché è un male. A ribadirlo un documento della Congregazione per la Dottrina della Fede del 2003, in cui risulta evidente l’inconciliabilità tra il Magistero e le parole di papa Francesco.

Continua a leggere “Unioni civili, il Magistero ha già chiarito: sono sbagliate”

Cosa vuol dire contemplare i Misteri del Rosario?

San Luigi Grignion de Monfort diceva che «non c’è segno migliore per conoscere se un’anima brucia di amore per Iddio di quello di osservare se essa dice volentieri le Ave Maria e il santo Rosario».

Continua a leggere “Cosa vuol dire contemplare i Misteri del Rosario?”

Margherita Maria Alacoque, la santa nel Cuore di Gesù

Alla propagatrice del culto del Sacro Cuore, santa Margherita Maria Alacoque (1647-1690), Gesù fece 12 promesse particolari, l’ultima delle quali è detta “Grande”: Nostro Signore le promise infatti che coloro che faranno la Comunione nei primi venerdì, per nove mesi consecutivi, avranno il dono di morire in grazia di Dio e «il mio Cuore si renderà asilo sicuro in quel supremo momento».

Continua a leggere “Margherita Maria Alacoque, la santa nel Cuore di Gesù”

Newman e la condanna dell’indifferentismo religioso

Oggi, giorno della sua conversione al cattolicesimo, ricorre la memoria di san John Henry Newman, creato cardinale da Leone XIII il 12 maggio 1879. Per l’occasione, l’inglese pronunciò il famoso Discorso del biglietto che contiene una denuncia lucidissima – a tratti profetica – dell’idea di ritenere le religioni tutte uguali e dell’espulsione della fede dalla sfera pubblica.

Continua a leggere “Newman e la condanna dell’indifferentismo religioso”

Il Santo Rosario, l’arma donata dal Cielo

Il 7 ottobre 1571, nelle acque greche di Lepanto, la flotta musulmana dell’Impero Ottomano si scontrò con la flotta cristiana della Lega Santa. Prima della battaglia, i cristiani recitarono il Rosario e chiesero l’intercessione di Maria.

Continua a leggere “Il Santo Rosario, l’arma donata dal Cielo”

L’Immacolata e il memoriale dell’Eucaristia

Nel “memoriale” del Calvario è presente tutto ciò che Cristo ha compiuto nella sua Passione e Morte. Pertanto non manca ciò che Cristo ha compiuto anche verso la Madre a nostro favore. A Lei infatti consegna il discepolo prediletto e, in lui, ciascuno di noi: “Ecco tuo figlio” — Giovanni Paolo II.

Continua a leggere “L’Immacolata e il memoriale dell’Eucaristia”

Un detective analizza i Vangeli

Nelle mani del detective J. W. Wallace i Vangeli diventano un caso giudiziario. Ecco l’inchiesta, condotta secondo i criteri della scienza forense, che ha portato l’esperto Detective dall’incredulità alla fede.

Continua a leggere “Un detective analizza i Vangeli”

Maria, donna dei dolori

Furono i serviti a diffondere il culto dei «Sette dolori della Vergine», un numero che si basa su altrettanti episodi narrati nei Vangeli. Oggi la celebrazione ha il nome di “Beata Vergine Maria Addolorata”, che meglio esprime la sua totale partecipazione all’opera salvifica del Figlio, «servendo al mistero della Redenzione in dipendenza da Lui e con Lui» (Lumen Gentium, 56).

Continua a leggere “Maria, donna dei dolori”

Esaltazione della Santa Croce: “Ave, o Croce, unica speranza!”

La festa dell’Esaltazione della Santa Croce arrivò in Occidente dall’Oriente, dove è celebrata con una solennità pari alla Pasqua. Sant’Andrea di Creta spiegava che la croce «è insieme patibolo e trofeo di Dio. Patibolo per la sua volontaria morte su di essa. Trofeo perché con essa fu vinto il diavolo e col diavolo fu sconfitta la morte. Inoltre la potenza dell’inferno venne fiaccata, e così la croce è diventata la salvezza…».

Continua a leggere “Esaltazione della Santa Croce: “Ave, o Croce, unica speranza!””