Sant’Alfonso de’ Liguori è la guida per i problemi morali del nostro tempo

Il capolavoro di sant’Alfonso Maria de’ Liguori è la Theologia moralis pubblicata nel 1753 e ristampata innumerevoli volte. Il metodo di sant’Alfonso è quello di costruire accuratamente lo stato della questione di un problema morale, raggruppando gli autori secondo le loro opinioni, per passare poi alla valutazione degli argomenti.

Continua a leggere “Sant’Alfonso de’ Liguori è la guida per i problemi morali del nostro tempo”

Mélanie e Maximin, apostoli della Madonna di La Salette

Il 19 settembre 1846 la Beata Vergine apparve a Mélanie Calvat e Maximin Giraud. In quell’apparizione, riconosciuta dalla Chiesa, Maria consegnò ai due pastorelli un messaggio pubblico e, a ciascuno, un segreto. Entrambi vissero varie difficoltà, ma difesero fino alla morte terrena la verità di quella mariofania.

Continua a leggere “Mélanie e Maximin, apostoli della Madonna di La Salette”

San Giuseppe, una luce per la Dottrina sociale della Chiesa

Giuseppe è maestro di ogni vita quotidiana nella società anche di oggi, innestando l’azione nella contemplazione. Eppure, nessuno aveva fin qui trattato le sue sante qualità dal punto di vista della Dottrina sociale della Chiesa. Colma tale lacuna l’ultimo Bollettino dell’Osservatorio Cardinale Van Thuân, dal titolo “San Giuseppe: paternità, castità, lavoro”.

Continua a leggere “San Giuseppe, una luce per la Dottrina sociale della Chiesa”

I dolori di san Giuseppe, mezzo per la gloria

La devozione dei «Sette dolori e sette gioie di san Giuseppe» aiuta a meditare su alcuni dei più grandi misteri della vita nascosta di Gesù, dalla prospettiva interiore dello sposo di Maria. Il quale patì varie infermità per diversi anni prima di morire, come racconta la venerabile Maria di Ágreda, trasmettendoci due grandi insegnamenti: come vivere la malattia e l’esercizio della carità verso gli infermi.

Continua a leggere “I dolori di san Giuseppe, mezzo per la gloria”

Due questioni sulla Confessione

Ci sono due concetti da contestare con fermezza: quello per cui prima della Confessione c’è un precedente stadio del pentimento, che è quello personale, privato, di fronte a Dio e, soprattutto, che già con questo primo passaggio ci si può avvicinare alla Comunione. E quello che i peccati mortali sono tutti uguali tra loro.

Continua a leggere “Due questioni sulla Confessione”

I sette dolori di Maria SS.ma, Mater Dei et Ecclesiae

Cooperatores Veritatis

15 settembre: festa della Beata Vergine Maria Addolorata. Il vecchio profeta Simeone profetizzò che una spada avrebbe trafitto l’anima della Madonna. La Tradizione c’insegna che quella spada si divise in sette, provocando in lei altrettanti dolori. Ma quali sono quei sette dolori che fecero del suo Cuore Immacolato anche un Cuore Addolorato? Gli elenca e gli spiega ottimamente dom Prosper Guéranger nel suo capolavoroL’anno liturgico. – I. Avvento – Natale – Quaresima – Passione (trad. it. P. Graziani, Alba, 1959, p. 661-669).

View original post 3.182 altre parole

Fatima, messaggio di tragedia o di speranza? La vera risposta

Quello di Fatima è un messaggio cattolico nel più pieno senso del termine: invita gli uomini ad accogliere la salvezza mediante una collaborazione libera e personale. Per questo è l’antitesi del fatalismo neo-pagano, come pure della deresponsabilizzazione neo-luterana, che predica una “fede morta”, non vivificata dalle opere.

Continua a leggere “Fatima, messaggio di tragedia o di speranza? La vera risposta”

Quell’11 settembre sotto le mura di Vienna

L’11 settembre 1683 veniva spezzato l’assedio di Vienna. L’espansionismo islamico ottomano in Europa venne fermato per sempre. Il 12 settembre, papa Innocenzo XI, attribuendo la vittoria all’intercessione della Vergine Maria, istituiva la festa del Santo Nome di Maria. Venne ripristinata da Giovanni Paolo II, dopo un altro 11 settembre. L’Occidente cristiano, però, ha perso la sua memoria. Ma l’islam la conserva.

Continua a leggere “Quell’11 settembre sotto le mura di Vienna”