Cosa possono fare gli angeli custodi per noi

Ti protegge dai pericoli e scaccia gli assalitori. Non solo, ti offre guida morale, ti aiuta ad essere forte e ti accompagna fino all’ultimo respiro. Tutto questo fa l’angelo custode.

Continua a leggere “Cosa possono fare gli angeli custodi per noi”

Video. Comunione sulla mano? Le premesse dell’attuale sbandamento eucaristico

Catechesi di P. Serafino M. Lanzetta tenuta a Radio Buon Consiglio il 25 maggio 2020.

L’ingegnarsi presente su come distribuire l’Eucaristia ai fedeli, con le trovate più strambe e più irrispettose dell’augusto Sacramento, non sarebbe stato possibile se non ci fosse stato l’indulto di poter distribuire la Comunione sulla mano. Indulto che nasce per rimediare a un abuso liturgico diffusosi in diverse nazioni a partire dal 1965: dare l’Eucaristia in mano al fedele. Oggi tale indulto è diventato indiscutibile. Però il fedele ha ancora diritto di ricevere la Santa Comunione secondo la legge universale della Chiesa, in ginocchio e in bocca (anche in tempi di pandemia), evitando che un permesso si trasformi di fatto in un’imposizione. Tuttavia c’è una visione teologica che soprassiede al tutto, la quale si può sintetizzare in una domanda: l’Eucaristia è stata istituita anzitutto per essere ricevuta in cibo o per essere adorata? Oppure: viene prima il sacrificio o il banchetto? Da un corretto coordinamento delle due dimensioni, subordinando il momento conviviale a quello sacrificale e adorante, deriva anche il modo giusto, devoto e più degno di ricevere la Santa Comunione.

 

Monte Berico, la peste e la pedagogia di Maria

Circa seicento anni fa la Madonna è apparsa a Monte Berico: “Costruite un Santuario, pregate e la peste cesserà”. Dopo due anni di resistenza, autorità civili e religiose obbedirono e la peste, che era aumentata, cessò. In questa vicenda giace tutta la semplicissima pedagogia di Maria: nell’obbedienza a Dio vi è la strada per la liberazione da ogni male.

Continua a leggere “Monte Berico, la peste e la pedagogia di Maria”

Don Barsotti: Amare Dio per gli altri

Cari Amici, proseguiamo con brevi meditazioni sulla MISTICA DELLA RIPARAZIONE del grande Don Divo Barsotti. Dopo aver affrontato il grido accorato di Gesù “ALMENI TU, AMAMI”, Don Barsotti esamina ora quanto sia fondamentale amare Dio per gli altri e dunque… amare davvero il prossimo e il perché è necessario che i due comandamenti espressi da Gesù sono indispensabili alla nostra salvezza…

 

La volontà di Dio e la permissione del male. Su Coronavirus e dintorni

Video-catechesi di P. Serafino M. Lanzetta su Radio Buon Consiglio, tenuta il 30 marzo 2020.

Dio è causa della malattia, della sofferenza o della morte? Dio è responsabile del male morale che devasta le coscienze? Qual è dunque il giusto rapporto tra Dio è il mistero del male, così da dare una chiara risposta anche al problema presente della pandemia causata dal Coronavirus. Se Dio è tenuto fuori da tutto ciò che accade, al fine di “salvaguardare” la sua innocenza e per non lasciare che gli uomini inveiscano contro di Lui, o, se per giustificare la sua presenza in situazioni dolorose lo si lascia soffrire con noi e come noi, allora chi ci libera dalla sofferenza? La scienza e la tecnologia che ormai si sono sostituite alla fede e alla teologia. Questo però provoca un mondo (e una Chiesa) ancora più secolarizzati e non amici dell’uomo.

La carità al tempo del coronavirus

 

Epidemie e peccato, una triplice relazione

Peccato originale, espiazione, responsabilità personali nella diffusione delle epidemie. Certo che c’è una connessione tra epidemie e peccato. Vuol dire questo che il coronavirus è un castigo, direttamente o indirettamente voluto da Dio? Nessuno lo può dire con certezza, ma neanche lo si può escludere.

Continua a leggere “Epidemie e peccato, una triplice relazione”

Pochi giorni ed è cambiato tutto… per la serie: l’uomo propone e Dio dispone

Non si può non riflettere sul fatto che nel giro di pochissimo tempo sia cambiato tutto. Si staglia l’enorme fragilità della nostra condizione: ci vuole pochissimo perché cambino le nostre vite, i nostri progetti, le nostre attese. Ma si staglia anche l’enorme fragilità di certi “miti”. In che modo? Ve lo diciamo subito.

Continua a leggere “Pochi giorni ed è cambiato tutto… per la serie: l’uomo propone e Dio dispone”

La paura che uccide e il coraggio che manca

Cooperatores Veritatis

Questo è un momento difficile che dobbiamo guardare e vivere sopratutto con fede, non solo con le misure sanitarie. Qualcosa è nell’aria… e non è solo il virus.

Una riflessione di Giulio Meiattini, monaco presso l’abbazia della Madonna della Scala di Noci (Ba), è professore di teologia al Pontificio ateneo Sant’Anselmo, un’istituzione universitaria cattolica con sede a Roma.

View original post 1.477 altre parole