Il card. Burke: “La Chiesa si occupi di fede, non di ius soli”

La Chiesa cattolica rischia uno scisma? Quando e se sarà fatta la correzione formale? A queste e ad altre domande il porporato americano risponde al quotidiano Il Giornale.

Continua a leggere “Il card. Burke: “La Chiesa si occupi di fede, non di ius soli””

Annunci

Cristiani in Medio Oriente: una luce rossa sull’indifferenza

RedWednesday è l’iniziativa di Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) per ricordare i cristiani perseguitati in Medio Oriente illuminando di rosso chiese, scuole e addirittura il parlamento inglese: “Aiutare la Chiesa in Medio Oriente serve a salvare anche l’Occidente. Ecco perché dobbiamo rispondere al dramma di chi si sente abbandonato”.

Continua a leggere “Cristiani in Medio Oriente: una luce rossa sull’indifferenza”

L’attrice Beatrice Fazi: “Dissi no alle avence perché io valgo il sangue di Cristo”

Un’avance molesta, il rifiuto e la riscoperta della propria dignità: “Perché noi valiamo il sangue di Cristo”. La Nuova BQ intervista l’attrice Beatrice Fazi sul caso delle molestie nel cinema: “La fede ha cambiato il mio rapporto con gli altri partendo dalla scoperta della verità su me stessa. Vendicarsi rovinando la vita agli altri alimenta solo odio”.

Continua a leggere “L’attrice Beatrice Fazi: “Dissi no alle avence perché io valgo il sangue di Cristo””

Pesanti eredità. Cosa resta di Marx e Lenin

Russia. Le celebrazioni del 7 novembre sono state in sordina e non ufficiali. L’opposto della parata del 9 maggio, quando si festeggia la vittoria (sovietica) sul nazismo. E’ una delle tante contraddizioni del presente. Cosa resta di quella rivoluzione? Ne parliamo con Marta Dell’Asta, Fondazione Russia Cristiana.

Continua a leggere “Pesanti eredità. Cosa resta di Marx e Lenin”

Il card. Müller: “Mai detto di eccezioni sulla comunione ai risposati”

«Nessun cambiamento e nessuna demolizione dei Dubia. L’unico modo di interpretare Amoris Laetitia è in continuità con la Tradizione e il Magistero precedente». Così il cardinale Gerhard Müller smentisce alla Nuova BQ le interpretazioni apparse in questi giorni che gli attribuiscono un’apertura sull’accesso all’Eucarestia dei divorziati-risposati. E “sdogana” i Dubia: «Legittimi e autorevoli».

Continua a leggere “Il card. Müller: “Mai detto di eccezioni sulla comunione ai risposati””

L’insegnamento definitivo e profetico dell’enciclica Humanae vitae

Il 28 ottobre del 2017, presso la Pontificia Università S. Tommaso d’Aquino di Roma, l’associazione Voice of the Family ha organizzato un convegno per ribadire l’attualità di un’enciclica profetica di cui l’anno prossimo ricorrerà il cinquantesimo anniversario. Eppure molti, anche all’interno della Chiesa, mirano a mettere in discussione “l’Humanae Vitae di Paolo VI, anche se oggi più che mai questa enciclica dimostra la sua verità”. Ne è convinto, padre Serafino Lanzetta, uno dei relatori del convegno.

Continua a leggere “L’insegnamento definitivo e profetico dell’enciclica Humanae vitae”

Mons. Schneider: la correzione filiale sarà lodata dai posteri

Il blog Chiesa e post-concilio traduce in italiano l’intervista che mons. Athanasius Schneider ha rilasciato al padre Olivera Ravasi per Que no te la cuenten e pubblicata dal sito Adelante la Fe. Non si parla solo di Amoris laetitia, ma anche dell’immigrazione, della questione della teoria gender e degli altri errori dottrinali e ideologici nonché della Liturgia e della situazione della Chiesa.

Continua a leggere “Mons. Schneider: la correzione filiale sarà lodata dai posteri”

«Noi copti, argine alla violenza estremista in Egitto». Intervista al patriarca cattolico

«Le persecuzioni e le ostilità rafforzano il senso di appartenenza. Guardiamo voi in Occidente, e ci diciamo che il rilassamento fa perdere la fede ai cristiani. Da noi la chiese tornano a riempirsi anche dopo gli attentati, la gente tiene alla propria religione più di prima». La Nuova BQ intervista il patriarca copto Sidrak, in Italia con ACS.

Continua a leggere “«Noi copti, argine alla violenza estremista in Egitto». Intervista al patriarca cattolico”

«Il Rosario dei polacchi, sfida al Padrone del mondo»: intervista a Stanislaw Grygiel

«I polacchi che recitano il Rosario danno fastidio alle forze laiciste che vogliono un “nuovo ordine” nel mondo». Lo dice in quest’intervista l’amico di San Giovanni Paolo II, Stanislaw Grygiel: «Chi accusa i polacchi di pregare contro gli immigrati islamici mente per ignoranza colpevole o per una ricompensa. […] Curioso che l’infamia di collaborazionismo arrivi da un Paese che era alleato coi nazisti». E sui vescovi e teologi che hanno minimizzato il Rosario sui confini dice: «È perché hanno smesso di pregare».

Continua a leggere “«Il Rosario dei polacchi, sfida al Padrone del mondo»: intervista a Stanislaw Grygiel”