La Chiesa senza storia

L’ostilità di papa Bergoglio nei confronti di tutta la tradizione cattolica, non solo della liturgia, è palese ormai da otto lunghi anni. Nei momenti di difficoltà è sempre buona cosa considerare se le proprie azioni abbiano contribuito al sorgere dei problemi che si debbono affrontare. Il cattolicesimo tradizionale è molto scosso dal tono durissimo del documento di Francesco, ma è proprio questo il momento più opportuno per fermarsi ad esaminare le proprie debolezze, che hanno offerto armi agli avversari, con errori fondamentali che (questo potrà stupire, ma è molto evidente) hanno implicitamente accettato di porre la questione in termini sbagliati, favorendo così di molto le tesi antitradizionali.

Continua a leggere “La Chiesa senza storia”

Traditionis Custodes, mons. Paprocki: l’unità non è l’uniformità

Il vescovo di Springfiel, preparato avvocato di diritto canonico, si esprime sulla recente lettera apostolica di papa Francesco e richiama all’unità nella fede in Cristo, che non è uniformità.

Continua a leggere “Traditionis Custodes, mons. Paprocki: l’unità non è l’uniformità”

Una lettera dalla Svezia. Il card. Arborelius e il motu proprio Traditionis Custodes

La lettera che qui riportiamo è apparsa sul portale della Diocesi di Stoccolma l’indomani della pubblicazione del Motu Proprio Traditionis Custodes. È un breve testo prudente e conciliante che tuttavia, se letto attentamente, comunica le ragioni di una forte preoccupazione.

Continua a leggere “Una lettera dalla Svezia. Il card. Arborelius e il motu proprio Traditionis Custodes”

Messa antica, leggere il divieto nell’ottica della Redenzione

Dopo lo sciagurato Motu Proprio che punisce i fedeli che partecipano alla Messa antica già si vede una divisione tra i vescovi che l’hanno immediatamente vietata nelle loro diocesi e quelli che invece la difendono. In ogni caso questo Motu Proprio non segna la fine della Messa antica, così come la Croce non ha significato la fine di Gesù.

Continua a leggere “Messa antica, leggere il divieto nell’ottica della Redenzione”

Summorum Pontificum, un cammino irreversibile che non si può cancellare né abolire

Con una lettera apostolica intitolata Traditionis Custodes, Papa Francesco riforma quanto stabilito da Benedetto XVI sulla messa in rito antico. Un atto senza precedenti, un’inversione di rotta, che non potrà però rimuovere quanto seminato.

Continua a leggere “Summorum Pontificum, un cammino irreversibile che non si può cancellare né abolire”

La Messa di sempre in latino continuerà a San Francisco e in altre diocesi americane

Mentre i vescovi diocesani considerano come attuare il motu proprio di Papa Francesco sull’uso della Messa tradizionale in latino, l’arcivescovo di San Francisco, mons. Cordileone, ha detto che continuerà ad essere disponibile nella sua chiesa locale. Il sentimento dell’arcivescovo Cordileone è simile a quello di altri vescovi.

Continua a leggere “La Messa di sempre in latino continuerà a San Francisco e in altre diocesi americane”

Vaticano contro il ddl Zan: «Fermate la legge, viola il Concordato»

La richiesta formale al governo italiano attraverso il Segretario per i rapporti con gli Stati, monsignor Paul Richard Gallagher. L’atto consegnato il 17 giugno. Non era mai successo.

Continua a leggere “Vaticano contro il ddl Zan: «Fermate la legge, viola il Concordato»”

Il divorzio è il frutto marcio del rifiuto del Perdono

Papa Francesco si è chiesto cosa proveranno i bambini se vedranno il loro padre con un’altra donna e non gli sarà permesso di ricevere la Comunione. Dovremmo fare un passo indietro, o due, e chiederci cosa provano i bambini quando vedono il loro padre con un’altra donna, punto. O quando vedono la loro madre con un altro uomo. O quando tornano a casa ogni giorno e non vedono il padre.

Continua a leggere “Il divorzio è il frutto marcio del rifiuto del Perdono”