Il cardinale Mindszenty, martire della fede e … della diplomazia?

Tutta la vita del grande cardinale Mindszenty fu un segno di contraddizione, come si addice ai veri confessori della Fede. Solo che, mentre nella prima e nella seconda fase della sua vita si oppose ai regimi totalitari che opprimevano la Chiesa e la patria, nella terza fase dovette destreggiarsi in una situazione interna della Chiesa che, a causa del dovuto rispetto dei protagonisti e per l’importanza dell’argomento, preferiamo descriverla con le stesse parole del porporato, così come egli ne parla nelle sue celebri “Memorie”.

Continua a leggere “Il cardinale Mindszenty, martire della fede e … della diplomazia?”

Annunci

Caro Paolo VI: la messa nuova fu davvero scelta infausta… tradimento.

Cooperatores Veritatis

Ringraziamo il sito – Tradidi quod et accepivedi qui, per aver pubblicato una Lettera che è di fondamentale importanza per noi, molto famosa per la verità, e che dovremo riscoprire in questo infausto centenario, quando nel 1969 veniva imposta alla Chiesa intera una Messa di stampo protestante… E ringraziamo per il commento che ne segue e che facciamo completamente nostro….  Per una buona Catechesi del tema affrontato con una attenta lettura sulla situazione attuale, consigliamo di ascoltare questo video.

Buona meditazione.

View original post 8.619 altre parole

La Dottrina sociale della Chiesa rifiuta la rivoluzione

Proprio a motivo della Dottrina sociale la Chiesa ha sempre osteggiato la prassi sovversiva e le suggestioni rivoluzionarie. I motivi sono molteplici ed evidenti: la Rivelazione non sconvolge l’ordine delle cose; Gesù non viene per abolire la Legge, ma per darle compimento; il paradiso sociale in terra è irrealizzabile.

Continua a leggere “La Dottrina sociale della Chiesa rifiuta la rivoluzione”

Sinodo 2018, il futuro che non ci sarà

Nel Sinodo e anche per la canonizzazione di Paolo VI si evita accuratamente di citare o indicare l’Humanae Vitae: argomento non adatto a prendere applausi dal mondo. Ma negando la verità su amore e procreazione si impedisce che ci sia un futuro, fisicamente parlando.

Continua a leggere “Sinodo 2018, il futuro che non ci sarà”

Il card. Sarah: Rifiutare l’Humanae Vitae è lottare contro Dio

Il prefetto del Culto Divino, il card. Robert Sarah, interviene sui tentativi di revisione dell’enciclica di Paolo VI e avverte: «Accogliere l’Humanae Vitae non è solo sottomettersi al Papa, ma ascoltare e accogliere la Parola di Dio. I Cardinali, i Vescovi e i teologi che hanno l’hanno rifiutata incoraggiando i fedeli alla ribellione contro l’enciclica si sono perciò messi deliberatamente e pubblicamente in lotta contro Dio stesso. La cosa più grave è che essi invitano i fedeli ad opporsi a Dio».

Continua a leggere “Il card. Sarah: Rifiutare l’Humanae Vitae è lottare contro Dio”

Paolo VI, il papa della nuova ecclesiologia

Uno dei più importanti storici del cristianesimo, il prof. Roberto de Mattei, ci presenta la figura di papa Paolo VI, al secolo Giovanni Battista Montini, in occasione del quarantesimo anniversario della morte.

Continua a leggere “Paolo VI, il papa della nuova ecclesiologia”

Humanae Vitae: il compleanno di una profezia

L’enciclica Humanae Vitae, di cui ricorrono oggi i 50 anni dalla sua pubblicazione, è di capitale importanza perché approfondisce e chiarifica l’insegnamento della Chiesa sul matrimonio e l’amore coniugale. Dentro questo si comprende il no senza eccezioni alla contraccezione, e il carattere definitivo e infallibile dell’enciclica.

Continua a leggere “Humanae Vitae: il compleanno di una profezia”

Rileggiamo l’Humanae Vitae alla luce della Casti Connubii

Quelli che vogliono “sdoganare” la contraccezione “rileggono” l’Humanae Vitae alla luce della Gaudium et Spes e dell’Amoris Laetitia. Per evitare tale diabolico “sdoganamento”, bisogna “rileggere” l’Humanae Vitae alla luce della Casti Connubii.

Continua a leggere “Rileggiamo l’Humanae Vitae alla luce della Casti Connubii”