«Il Rosario dei polacchi, sfida al Padrone del mondo»: intervista a Stanislaw Grygiel

«I polacchi che recitano il Rosario danno fastidio alle forze laiciste che vogliono un “nuovo ordine” nel mondo». Lo dice in quest’intervista l’amico di San Giovanni Paolo II, Stanislaw Grygiel: «Chi accusa i polacchi di pregare contro gli immigrati islamici mente per ignoranza colpevole o per una ricompensa. […] Curioso che l’infamia di collaborazionismo arrivi da un Paese che era alleato coi nazisti». E sui vescovi e teologi che hanno minimizzato il Rosario sui confini dice: «È perché hanno smesso di pregare».

Continua a leggere “«Il Rosario dei polacchi, sfida al Padrone del mondo»: intervista a Stanislaw Grygiel”

Annunci

Perché il potere infama i polacchi aiutato da certi cattolici

Come si fa ad accusare d’odio un popolo che si è riunito in preghiera per un giorno intero recitando i misteri del Rosario (con anziani in ginocchio sulle pietre per ore), dopo aver partecipato alla Messa e all’adorazione eucaristica chiedendo a Dio la pace in Europa, contro gli attentati islamisti e per la difesa delle proprie radici cristiane? Sembrerebbe impossibile. Eppure Gian Antonio Stella ha avuto il coraggio di farlo insieme alla grande stampa capitanata da La Repubblica che ha parlato di “integralisti cattolici”.

Continua a leggere “Perché il potere infama i polacchi aiutato da certi cattolici”

Che cosa sta accadendo, oggi, nella Chiesa? Una conferenza di mons. Nicola Bux e di Aldo Maria Valli

Venerdì scorso, 29 settembre 2017, sono riprese le conferenze promosse dagli amici dell’Associazione Culturale Oriente Occidente. La prima conferenza di questo secondo ciclo di appuntamenti è stata una conversazione ‘a due voci’ con gli interventi di Aldo Maria Valli e di mons. Nicola Bux, che hanno parlato di confusione nella Chiesa.

Continua a leggere “Che cosa sta accadendo, oggi, nella Chiesa? Una conferenza di mons. Nicola Bux e di Aldo Maria Valli”

Se anche il cardinale dimentica il matrimonio

La famiglia – quella vera, quella naturale fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna e aperta ai figli – è stata abbandonata da tutti. Anche gli uomini di Chiesa hanno rinunciato a difendere la famiglia. Altro che princìpi non negoziabili, in pochi anni è stato svenduto tutto, senza neanche negoziarlo.

Continua a leggere “Se anche il cardinale dimentica il matrimonio”

Padre Barile ricorda il card. Carlo Caffarra

“Ho vissuto la dipartita del card. Carlo Caffarra con dolore e serena fiducia. Ma anche «di ogni cosa perfetta ho visto il limite» (Sal 118,96)”. Un ricordo personale dell’arcivescovo di Bologna. Una riflessione sulla teologia, sulla morte, sulla liturgia e su quei dubia rimasti senza risposta.

Continua a leggere “Padre Barile ricorda il card. Carlo Caffarra”

Psicologia e cattolicesimo: la soluzione è antropologica

Dopo le parole del Papa si è cercato di provare a sdoganare la psicanalisi in ambito cattolico. Ma ciò che la Chiesa, da Pio XII in poi ha condannato è il metodo pansessuale di certa psicanalisi. Ciò che differenzia una psicologia dall’altra è l’antropologia sulla quale si fonda. La psicoanalisi è un perfetto rovesciamento dell’antropologia cattolica perché le passioni originarie sono le pulsioni sessuali e omicide.

Continua a leggere “Psicologia e cattolicesimo: la soluzione è antropologica”

È morto padre Laurentin. Il ricordo dell’amico Vittorio Messori.

Lo scrittore ricorda il mariologo scomparso a 100 anni. “Osteggiato in ambito accademico dagli arroganti teologi che disprezzavano la mariologia, ma il capitolo su Maria della Lumen Gentium è suo”. “Una volta su tuffò in Senna nuotando da sponda a sponda e mi raccontò del perché non si occupò mai di Fatima”. E su Medjugorie l’entusiasmo si fece certezza: “Ammetteva che la Madonna potesse non essere apparsa all’inizio, ma dopo no. Sul Podbrdo era certamente lei, si convinse dai frutti straordinari perché è l’unico movimento di massa post-conciliare che porta la gente alla fede”.

Continua a leggere “È morto padre Laurentin. Il ricordo dell’amico Vittorio Messori.”

Difesa della famiglia, la profezia di Giovanni Paolo II: “Ci accuseranno di incomprensione e di durezza”

In un discorso del 1984 S. Giovanni Paolo II ci avvisò che, a seguito della nostra difesa della verità sul matrimonio e sulla famiglia, saremmo stati accusati di rigorismo e durezza, ma che non avremmo mai dovuto arrenderci. Parole che sembrano indirizzate proprio al compianto cardinale Carlo Caffarra.

Continua a leggere “Difesa della famiglia, la profezia di Giovanni Paolo II: “Ci accuseranno di incomprensione e di durezza””

A Czestochowa il tricentenario dell’incoronazione della Madonna Nera

Ha avuto una storia travagliata; è stata sfigurata dagli eretici. Ma è ancora lì, a proteggere la Polonia e il mondo. È la Madonna di Czestochowa, della quale ricorrono i 300 anni della sua incoronazione.

Continua a leggere “A Czestochowa il tricentenario dell’incoronazione della Madonna Nera”

Comunione, in ginocchio o in piedi? Cosa dice la Chiesa

Il significato della comunione in ginocchio e di quella in piedi sono chiari: ognuno esprime una sensibilità. Ma la confusione fatta dopo il Concilio Vaticano II ha portato ad una mancanza di consapevolezza in chi la riceve in mano. Bisogna ricordare che i gesti educano la coscienza, per questo i testi spiegano come comunicarsi in entrambi i casi.

Continua a leggere “Comunione, in ginocchio o in piedi? Cosa dice la Chiesa”