Sentenza Alfie, un segnale inquietante per tutti

Seguire il dibattimento alla Corte d’Appello di Londra sul caso Alfie Evans ha significato partecipare a una specie di teatro dell’assurdo. Uno schieramento di giudici già abbondantemente orientato – e non lo nascondevano affatto – parlava in perfetta sintonia con il legale dell’ospedale, sfidando il minimo buon senso.

Continua a leggere “Sentenza Alfie, un segnale inquietante per tutti”

Annunci

Ecco come è stata “imposta” la comunione in mano

Un sacerdote compie lo studio più approfondito su come si è arrivati a concedere la distribuzione della comunione in mano che Paolo VI e la maggioranza dei vescovi bocciò. Anzitutto con un indulto che doveva essere rivolto solo a quelle diocesi dove si commettevano abusi. Ma poi la “moda” è dilagata. Resta il fatto che la ricezione della comunione in ginocchio e in bocca sia legge universale della Chiesa, la forma consuetudinaria attuale sia solo frutto di una concessione.

Continua a leggere “Ecco come è stata “imposta” la comunione in mano”

Benedetto XVI, un pontefice impossibile da “taroccare”

Nella vicenda Viganò c’è molto più di Viganò. C’è un attacco a Benedetto XVI in cui il taroccamento mediatico sarebbe stato funzionale ad un taroccamento teologico e magisteriale, nel tentativo di cambiare i connotati percepiti del magistero di Ratzinger, trascinandolo verso altre interpretazioni. Fede e ragione, ecologia umana, diritto naturale, Quaerere Deum e Vetus ordo: un pontificato scomodo ancora osteggiato.

Continua a leggere “Benedetto XVI, un pontefice impossibile da “taroccare””

L’Humanae Vitae è un dono del Cielo

Parla don Pablo Zambruno, il sacerdote incaricato dal vescovo di Verona di seguire l’iter del riconoscimento del miracolo di Paolo VI: «Il Cielo vuole dirci qualche cosa di preciso su questa enciclica che ancor oggi è contestata e messa rischio: un incoraggiamento a difendere la vita sempre. In ogni circostanza».

Continua a leggere “L’Humanae Vitae è un dono del Cielo”

Humanae Vitae, l’alleanza tra Wojtyla e Paolo VI

Un importante contributo all’enciclica Humanae Vitae è venuto dall’allora arcivescovo di Cracovia — futuro Giovanni Paolo II — che lo stesso Paolo VI considerò decisivo per il suo Magistero. Un libro documenta ora il carteggio tra Cracovia e Roma.

Continua a leggere “Humanae Vitae, l’alleanza tra Wojtyla e Paolo VI”

Oppositori dell’Ostpolitik: mons. Pavol M. Hnilica (1921-2006)

La politica di collaborazione con la Cina comunista di Papa Francesco ha i suoi diretti antecedenti nell’Ostpolitik di Giovanni XXIII e Paolo VI. Ma ieri, come oggi, l’Ostpolitik ebbe forti oppositori, che meritano di essere ricordati. Uno di questi fu il vescovo slovacco Pavol Hnilica (1921-2006).

Continua a leggere “Oppositori dell’Ostpolitik: mons. Pavol M. Hnilica (1921-2006)”

Un cattolico non può votare per il male minore in nessuna circostanza

Il deputato Maurizio Lupi torna a giustificare il voto a favore della legge sulle unioni civili e ignobilmente “arruola” anche san Giovanni Paolo II. Ma si sbaglia di grosso: il voto a favore della legge Cirinnà è stato moralmente inaccettabile. Ecco perché.

Continua a leggere “Un cattolico non può votare per il male minore in nessuna circostanza”

“La Chiesa non fa sociologia antimafia, ma converte”

Prediche sotto controllo antimafia? Anche il procuratore aggiunto di Napoli, Airoma, boccia il documento licenziato per conto del ministro Orlando da Melloni & Co. Che sa di accanimento e dimentica il giudice Livatino: “Scomodo e cattolico vero”. Chiesa complice dei boss? “Falso: vedo preti che nel nascondimento hanno favorito la conversione di molti mafiosi”. Come? Parlando dell’Inferno e combattendo il relativismo che genera la cultura mafiosa.

Continua a leggere ““La Chiesa non fa sociologia antimafia, ma converte””

Consultori e aborto, Giovanni Paolo II aveva visto tutto

Ritorniamo sulla benedizione impartita dalla Conferenza episcopale tedesca ai consultori cattolici che fanno capo all’organizzazione Donum vitae. L’aspetto problematico dal punto di vista morale dell’attività di questi consultori sta nel fatto che l’impegno volto a dissuadere le donne dall’aborto si accompagna necessariamente al servizio di rilascio del certificato medico indispensabile per abortire laddove il colloquio dissuasivo non fosse andato a buon fine.

Continua a leggere “Consultori e aborto, Giovanni Paolo II aveva visto tutto”

Non combattiamo gli uomini ma le forze del male

Noi non combattiamo le Bonino, i Renzi, i Cappato, alcuni cardinali vestiti di rosso per la vergogna che provocano nei fedeli, e nemmeno ingaggiamo battaglia contro istituzioni umane come i parlamenti, l’Unione europea, l’ONU; non combattiamo uomini, né organizzazioni umane, bensì come ricordava Giovanni Paolo II nell’Evangelium vitae battagliamo contro «tutte le forze del male che operano nella storia e contrastano la missione della Chiesa».

Continua a leggere “Non combattiamo gli uomini ma le forze del male”