Cosa fare quando una persona in famiglia bestemmia?

Supplicare questa persona perché desista dal danneggiare se stessa e la sua casa.

Continua a leggere “Cosa fare quando una persona in famiglia bestemmia?”

Annunci

Cristo Re, contro il potere del più forte

Cristo è Re anche in senso sociale e politico prima di tutto perché ogni autorità di un uomo su un altro uomo deriva da Lui.

Continua a leggere “Cristo Re, contro il potere del più forte”

La Madre di Dio pianse a Siracusa

Nelle parole dell’ex rettore del Santuario della Madonne delle lacrime riviviamo il racconto di quei miracolosi eventi.

Continua a leggere “La Madre di Dio pianse a Siracusa”

22 ottobre 1978-2018. “Aprite le porte a Cristo!”

Ricorre il 40° anniversario dell’intronizzazione di Giovanni Paolo II. Ricordiamo la sua celebre omelia: “Non abbiate paura. Aprite – spalancate – le porte a Cristo!”.

Continua a leggere “22 ottobre 1978-2018. “Aprite le porte a Cristo!””

Giovanni Paolo II 40 anni dopo

«La verità vi farà liberi» era la frase della Scrittura che più stava a cuore a S. Giovanni Paolo II, e tutta la sua vita e il suo ministero sono stati un instancabile annuncio della Verità. A 40 anni dall’elezione a Papa riprendiamo la strada che egli ci ha indicato. Ecco la testimonianza del suo amico e filosofo Stanislaw Grygiel.

Continua a leggere “Giovanni Paolo II 40 anni dopo”

La pena di morte in quanto tale è legittima, ma non bisogna abusarne

«Rifiutare la pena di morte in quanto intrinsecamente cattiva significa implicitamente rifiutare qualsiasi punizione e sostituirla con qualcos’altro, per esempio, con un approccio terapeutico verso i criminali. Ma se nessuno merita la punizione, allora è piuttosto difficile vedere come qualcuno possa meritare il castigo eterno dell’Inferno. E se ciò è vero, allora diventa difficile capire lo scopo del sacrificio della Croce». È quanto sostiene in questa intervista il professor Edward Feser, autore di un recente libro su Chiesa e pena di morte.

Continua a leggere “La pena di morte in quanto tale è legittima, ma non bisogna abusarne”

Il card. Sarah: Rifiutare l’Humanae Vitae è lottare contro Dio

Il prefetto del Culto Divino, il card. Robert Sarah, interviene sui tentativi di revisione dell’enciclica di Paolo VI e avverte: «Accogliere l’Humanae Vitae non è solo sottomettersi al Papa, ma ascoltare e accogliere la Parola di Dio. I Cardinali, i Vescovi e i teologi che hanno l’hanno rifiutata incoraggiando i fedeli alla ribellione contro l’enciclica si sono perciò messi deliberatamente e pubblicamente in lotta contro Dio stesso. La cosa più grave è che essi invitano i fedeli ad opporsi a Dio».

Continua a leggere “Il card. Sarah: Rifiutare l’Humanae Vitae è lottare contro Dio”

San Leone Magno ci illumina sulla Trasfigurazione

I cristiani di ogni tempo hanno meditato sulla Trasfigurazione di Gesù, di cui oggi ricorre la festa liturgica, e tra essi vi è san Leone Magno, papa e dottore della Chiesa, che ci ha lasciato una splendida riflessione su questo mistero.

Continua a leggere “San Leone Magno ci illumina sulla Trasfigurazione”

Veritatis Splendor, capire il bene, il male e la libertà

Compie 25 anni l’enciclica Veritatis Splendor di San Giovanni Paolo II. Un libro la riscopre per riaffermare la distinzione tra il bene e il male e ciò che è da considerare male intrinsecamente, a prescindere dalle situazioni concrete in cui l’atto viene compiuto. Intervista al teologo padre Kopiec.

Continua a leggere “Veritatis Splendor, capire il bene, il male e la libertà”

“La morte cerebrale è un inganno: vi spiego perché”

Il noto filosofo cattolico Josef Seifert spiega alla NuovaBQ; «l’utilitarismo che ha prodotto la nuova definizione di “morte cerebrale” per l’espianto di organi», il discorso di Giovanni Paolo II e lo scambio di idee con Benedetto XVI. Chiarendo: «La persona (l’anima) ha un essere sostanziale che non può essere ridotto all’uso della coscienza. Soprattutto è stata scientificamente confutata la tesi per cui il cervello è il centro della vita integrale».

Continua a leggere ““La morte cerebrale è un inganno: vi spiego perché””