Mons. Pietro Fiordelli, il primo vescovo condannato

Negli anni ’50 il giovane vescovo di Prato, mons. Pietro Fiordelli, fu condannato per diffamazione da un tribunale civile per definito «pubblici concubini» due diocesani che si sposarono solo con rito civile. Eppure il Vescovo non fece altro che applicare il Diritto Canonico. In prima istanza venne condannato ad una multa di 40 mila lire. Pio XII in persona prese le sue difese e, alla fine, il singolare imputato venne assolto in appello per l’«insindacabilità dell’atto».

Continua a leggere “Mons. Pietro Fiordelli, il primo vescovo condannato”

Annunci

La statua della Madonna in giardino? Viola le «regole del buon vicinato»

Anche negli Stati Uniti d’America – considerata la terra delle libertà – cova il germe dell’intolleranza religiosa, in particolare cattolica. E in Michigan diventa pericoloso tenere la statua della Vergine in giardino.

Continua a leggere “La statua della Madonna in giardino? Viola le «regole del buon vicinato»”

Gli effetti collaterali di un Crocifisso al Tg2

La telegiornalista Marina Nalesso indossa con sacrosanta libertà un crocifisso: si apre la solita gazzarra dei sedicenti laicisti anticattolici. Il campione questa volta è Michele Serra che su la Repubblica definisce il crocifisso «implicito logo Dio Patria Famiglia».

Continua a leggere “Gli effetti collaterali di un Crocifisso al Tg2”

Pillole e spot blasfemi, ora si premia l’offesa a Dio

L’immagine di un dipinto di Botticelli modificata, con l’Arcangelo Gabriele che porge a Maria una confezione di pillole contraccettive-abortive: “Usala, fa miracoli!”, recita la scritta. E la Società per la contraccezione premia gli studenti con 1.000 euro ciascuno. Lo specchio di un laicismo che invoca “rispetto”, ma si sente libero di offendere Dio e tutti i fedeli cristiani.

Continua a leggere “Pillole e spot blasfemi, ora si premia l’offesa a Dio”

La cacciata di Cristo

Da quando è cominciata la cacciata di Cristo? Si può davvero cancellare l’esigenza del sacro? Si può cacciare Cristo dalla mente dei cristiani e dal palcoscenico della storia? E i cristiani credenti cosa devono fare per fronteggiare le minacce del terzo millennio? Rosa Alberoni risponde a queste e ad altre domane in un pamphlet che si inserisce nel dibattito sul relativismo culturale e la distruzione della morale cristiana.

Continua a leggere “La cacciata di Cristo”

La verità sul “caso Galilei”

Il triste episodio de “la Sapienza” ha fatto tornare alla ribalta il Caso Galilei… e si sentono rievocare i soliti luoghi comuni. Ma come davvero andarono le cose?

Continua a leggere “La verità sul “caso Galilei””

In balia dei giudici: ragioni per un foro ecclesiastico

Un cardinale di Santa Romana Chiesa sbattuto in isolamento in prigione dopo un processo farsa durato anni. La persecuzione contro la Chiesa cattolica è aperta in nome dell’uguaglianza. Ma tutto comincia con l’eliminazione, con la Legge Siccardi, del Foro Ecclesiastico, che era un mezzo per evitare che odio anticattolico e amore per i soldi facili lasciasse i cattolici, e in particolare gli ecclesiastici, in balia di un qualsiasi tribunale.

Continua a leggere “In balia dei giudici: ragioni per un foro ecclesiastico”

“Operazione Sodoma”, l’assalto gay alla Chiesa

L’uscita contemporanea del libro “Sodoma” in 20 paesi e in 8 lingue, prevista per il 21 febbraio, si presenta come una grande operazione mediatica allo scopo di promuovere la legittimazione dell’omosessualità nella Chiesa. Ma potrebbe rivolgersi contro quel papa Francesco che l’autore vuole invece sostenere.

Continua a leggere ““Operazione Sodoma”, l’assalto gay alla Chiesa”

Testimonianza: i “cristiani LGBT” sono contro la Chiesa

“La mia omosessualità è diventata una ricchezza sul piano cristiano solo quando vi ho rinunciato e smesso di praticarla. Questo è stato il vero passo avanti nel cammino di fede”. È la storia di Federico C. che in questa intervista racconta l’errore dei cosiddetti gruppi di “cristiani LGBT” nelle parrocchie, come dimostra il recente caso di Roma. “Ho frequentato Nuova Proposta, era un’ideologia gay più che una proposta cristiana nella quale Benedetto XVI era considerato il rappresentante di una Chiesa opprimente. Si dava per scontato l’utero in affitto e qualunque azione “riparatrice” veniva screditata. Invece io ho capito il Catechismo proprio iniziando a praticare la castità e l’amicizia disinteressata. E’ dura, ma solo così vedo la luce nella mia vita”.

Continua a leggere “Testimonianza: i “cristiani LGBT” sono contro la Chiesa”