Tre destini possibili ci attendono alla morte

Le parole di mons. Fulton J. Sheen sui Novissimi.

Continua a leggere “Tre destini possibili ci attendono alla morte”

«Pregate per noi!». Il segreto delle anime del Purgatorio

Non solo il Purgatorio esiste, ma è pieno di anime – magari proprio dei nostri defunti – che attendono le nostre preghiere per essere liberate. Questa verità è ribadita dal Catechismo della Chiesa Cattolica e compare nelle Sacre Scritture. Ma ci sono anche una schiera di santi e mistici che con le “anime sante” ci hanno parlato per davvero, come Maria Simma, che ha offerto la vita per mandarne il più possibile in Paradiso. E che, proprio sui defunti, ci ha svelato un importante segreto…

Continua a leggere “«Pregate per noi!». Il segreto delle anime del Purgatorio”

In Principio Dio Creò il Cielo e la Terra

Munizioni per ogni evenienza in un’epoca di smarrimento dottrinale e sovversione di ogni legge (naturale, divina e positiva), una collezione di brevi considerazioni di filosofia e teologia. Da “6 colpi”, come nelle migliori COLT del vecchio Far West! Primo tamburo di munizioni: In Principio Dio Creò il Cielo e la Terra.

Continua a leggere “In Principio Dio Creò il Cielo e la Terra”

Maria Goretti, lo scandalo della santità autentica

Oggi ricorre la memoria liturgica di santa Maria Goretti (1890-1902), una fanciulla che preferì la morte pur di custodire la propria verginità. Una virtù che nella nostra epoca sa di scandalo per l’ideologia dominante, che vede il sesso come fine a sé stesso anziché ordinato a un bene più grande. Che fu poi compreso dal suo carnefice, capace con l’aiuto del Cielo di una vera conversione.

Continua a leggere “Maria Goretti, lo scandalo della santità autentica”

Orazione mentale per salvare la propria anima

Cari Amici, proseguendo il filone dei video sulla Preghiera, sul come pregare e cosa è davvero necessario alla nostra Anima, vi offriamo ora L’ORAZIONE MENTALE… che cosa è e cosa essa non è… il tutto tratto da un antico Breviario cattolico del 1947. Qui troverete i Novissimi di mons. Alessandro Maggiolini.

Video-catechesi. Una dannata scrive una lettera dall’inferno…

Oggi si cerca di sfuggire dalla drammatica realtà dell’inferno, il luogo della dannazione eterna, sostenendone non la sua inesistenza, ma il suo essere vuoto, cioè privo della presenza di anime. È davvero così? Naturalmente no. Un’anima dannata, Annette, scrive addirittura una lettera dall’inferno per confermare dove si trovava e che vi sarebbe rimasta per sempre. Già in tempi non sospetti Santa Faustina Kowalska, la “segretaria della Divina Misericordia”, dopo la visione dell’inferno, scrisse nel suo famoso Diaro: «Una cosa ho notato e cioè che la maggior parte delle anime che ci sono, sono anime che non credevano che ci fosse l’inferno… O mio Gesù, preferisco agonizzare fino alla fine del mondo nelle più grandi torture, piuttosto che offenderTi col più piccolo peccato…».

 

Video-catechesi. Gli animali vanno in Paradiso?

Cari Amici, tante sono le domande sulla sorte degli animali… cerchiamo di fare chiarezza. Qui il testo scritto. Ricorda infine che: “La bellezza dell’universo. L’ordine e l’armonia del mondo creato risulta dalla varietà degli esseri e dalle relazioni che esistono tra loro. L’uomo le scopre progressivamente come leggi di natura. La bellezza della creazione riflette l’infinita bellezza del Creatore e ispira il rispetto e la devozione dell’intelligenza e della volontà dell’uomo” (Catechismo Chiesa Cattolica n.341)

Video. L’inferno, i Demoni, i dannati. Come evitarli?

Cari Amici,
tenendo bene a mente la pagina nella quale spulciare altri video di catechesi (qui), vogliamo offrirvi un modo diverso di esprimere, spiegare e parlare del dogma dell’Inferno…..
Partendo dalle parole di santa suor Faustina Kowalska, vi racconteremo come si finisce all’inferno a causa delle nostre scelte e di come evitarlo…. Nessuna pretesa! Sono i Santi e l’insegnamento della Chiesa a parlare…..
Buona meditazione a tutti

Santi e defunti, quel tabù sul Purgatorio nelle letture

La liturgia eucaristica del 2 novembre non riguarda né i santi del paradiso né i dannati dell’inferno: riguarda invece quelle persone/anime non così malvagie da dover dimorare nell’inferno, ma neppure così sante da essere accolte in paradiso. Eppure le letture del lezionario non offrono adeguatamente dei riferimenti. Che nella Scrittura esistono.

Continua a leggere “Santi e defunti, quel tabù sul Purgatorio nelle letture”

Elogio della nostalgia. E della Chiesa di sempre

Nostalgia: andare a casa in un mondo senza casa: non è proprio questa l’esigenza che tanti di noi avvertono, all’interno della Chiesa cattolica? Tornare a casa, in una casa di nuovo accogliente, una casa che sia veramente la tua, diversa da questa Chiesa che invece, se solo osi far notare che qualcosa non va, ti fa sentire non a casa, ma straniero in patria.

Continua a leggere “Elogio della nostalgia. E della Chiesa di sempre”