Mons. Schneider: “Nessun papa è padrone della Chiesa”

Quanto segue è un’intervista al vescovo Athanasius Schneider, condotta dalla giornalista Maike Hickson di OnePeterFive.

Continue reading “Mons. Schneider: “Nessun papa è padrone della Chiesa””

Annunci

Mentre la Chiesa cattolica si protestantizza, i protestanti “si fanno” cattolici

Mentre il laicismo si radicalizza e l’islamismo nichlista perseguita la fede, un processo trasversale sta attraversando tutta la cristianità dividendo in due cattolici, protestanti e ortodossi. Il discrimine sono i principi non negoziabili su cui già Ratizinger aveva fondato il suo ecumenismo, ossia la verità sull’uomo difese dal catechismo della Chiesa Cattolica.

Continue reading “Mentre la Chiesa cattolica si protestantizza, i protestanti “si fanno” cattolici”

Il testamento spirituale del card. Caffarra: «Urgente che la Chiesa ponga fine al silenzio sul soprannaturale»

Alla Giornata della Nuova BQ a Milano, letta l’ultima relazione che il cardinale aveva preparato per noi pochi giorni prima di morire. Un testamento spirituale sulla necessità per la Chiesa di porre fine al silenzio sul soprannaturale. «Quanto più la mondanizzazione della Chiesa avanza, tanto più si oscurano nella coscienza del popolo cristiano la verità del peccato originale e la fede nella redenzione: i due cardini sui quali si svolge tutta la proposta cristiana».

Continue reading “Il testamento spirituale del card. Caffarra: «Urgente che la Chiesa ponga fine al silenzio sul soprannaturale»”

È morto il card. Velasio De Paolis, strenuo difensore del matrimonio e della famiglia

È morto il cardinale Velasio De Paolis. Canonista di primo piano e presidente emerito della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede, era co-autore di Permanere nella verità di Cristo: Matrimonio e Comunione nella Chiesa cattolica, in difesa dell’indissolubilità del matrimonio.

Continue reading “È morto il card. Velasio De Paolis, strenuo difensore del matrimonio e della famiglia”

L’ultimo saluto al cardinale Carlo Caffarra

Come si fa a dire che Caffarra è stato un rigorista nemico sempre di qualcosa? Per Repubblica dei matrimoni gay, per il Corriere, del Papa, comunque un nemico sempre di qualcosa. Chi ha fatto visita alla sua salma ha pianto un padre. Con quale coraggio si vede in un padre un nemico? sembrano dire con il loro gemito educato e sommesso queste persone che così difficilmente sui giornali acquistano la dignità di popolo, ma che sono il vero, unico e originale popolo bolognese che ha visto in Caffarra un uomo di Dio, che ha amato e servito la Chiesa e che per la Chiesa è morto.

Continue reading “L’ultimo saluto al cardinale Carlo Caffarra”

Quel conforto che il card. Caffarra riceveva da Benedetto XVI

Chi ha conosciuto il cardinal Carlo Caffarra e ha goduto della sua compagnia e della sua sapienza, sa di aver avuto un grande privilegio. Soffriva moltissimo al Sinodo quando vedeva che alcuni volevano gettare al macero Familiaris Consortio, Veritatis Splendor e Humanae Vitae. Al punto, ci confidò, di aver avuto la tentazione di scappare a Bologna lasciando il Sinodo…

Continue reading “Quel conforto che il card. Caffarra riceveva da Benedetto XVI”

Carlo Caffarra, una vita per Cristo e la sua Chiesa

Un sacerdote rileva le ultime drammatiche parola del cardinale Carlo Caffarra. Il commosso ricordo di Antonio Socci.

Continue reading “Carlo Caffarra, una vita per Cristo e la sua Chiesa”

I Manelli, la fede in eredità ai numerosi figli

Anche persone buone e motivate, che frequentano i sacramenti e si sforzano di essere buoni cristiani, si «turbano e si scandalizzano» quando sentono di famiglie che progettano numerosi figli. Nel caso di Settimio e Licia Manelli, oggi, all’annuncio del ventunesimo figlio avrebbero chiamato la neuro e sarebbero stati portati via con la camicia di forza». La storia di una coppia di sposi, presto beati.

Continue reading “I Manelli, la fede in eredità ai numerosi figli”

Qualità della vita? Rispondono Maria e Dorotea. Quelle vite (imperfette) che ci parlano del Paradiso

La “qualità della vita” sta diventando il criterio legale e legittimo, che permette all’uomo di stabilire quando e per quanto è consentito vivere, come il caso di Charlie Gard ha tristemente dimostrato. Ma la “qualità della vita” è una colossale menzogna, come ci raccontano due bambine meravigliose e le loro famiglie: Maria, nata senza gambe e senza braccia, e Dorotea la bambina con le ossa di vetro che i medici davano per morta. Nelle loro vite straordinariamente imperfette “c’è un pezzo di Paradiso”.

Continue reading “Qualità della vita? Rispondono Maria e Dorotea. Quelle vite (imperfette) che ci parlano del Paradiso”