Fatima, 13 luglio 1917: cent’anni fa il famoso segreto

La Madonna rivelò proprio cent’anni fa ai tre piccoli veggenti quel famoso segreto diviso in tre parti.

Continue reading “Fatima, 13 luglio 1917: cent’anni fa il famoso segreto”

Fatima e il comunismo, 100 anni dopo

La “Donna vestita di sole” (la Madonna di Fatima) sconfiggerà il “Dragone rosso” (l’ateismo comunista).

Continue reading “Fatima e il comunismo, 100 anni dopo”

Fatima, il magistero di Paolo VI

In occasione dei 50 anni delle apparizioni Paolo VI ribadì quello che era stato il messaggio dato a Fatima dalla Madonna: preghiera e penitenza, questo avrebbe salvato il mondo dalle tragedie e dalle catastrofi, e avrebbe portato i cuori alla conversione. L’evento di Fatima ha ancora tutto il suo valore. Il suo messaggio essenziale è che la nostra vita può cambiare.

Continue reading “Fatima, il magistero di Paolo VI”

Il card. Sarah: Fatima, un Vangelo senza compromessi

Il cardinale Sarah parla di Fatima a 100 anni dalle apparizioni nella prefazione ad un libro uscito in Francia. “Sacrificio, penitenza, riparazione per le offese, consacrazione di se: siamo pronti ad accogliere queste parole, che abbiamo cancellato o vietato dal nostro linguaggio?”. “Il segreto di Fatima è un Vangelo senza compromessi con lo spirito di un mondo che vuole aprirsi a tutti i venti, tollerante, areligioso e amorale”.

Continue reading “Il card. Sarah: Fatima, un Vangelo senza compromessi”

Sinistri, come si finanziano gli adoratori dello Stato

Tutti sanno che cos’è l’8xmille. Pochissimi sanno che esiste anche il 2xmille: il finanziamento volontario ai partiti. Meno di un milione di italiani lo ha versato. E di questi, circa la metà lo ha regalato al PD. Solo i sinistri, che credono allo Stato più che a Dio, fin dai tempi del PCI, credono veramente nella loro religione e ad essa fanno sacrifici.

Continue reading “Sinistri, come si finanziano gli adoratori dello Stato”

Il comunista Mao Zedong, il “dio” crudele venerato dai cinesi

Perseguitò tutte le religioni, in particolare quella cristiana, imponendo l’ateismo di Stato. Ora è venerato come una divinità. È la nemesi di Mao Zedong, il dittatore fondatore della Repubblica Popolare Cinese. Le sue statue sono ora meta di pellegrinaggi e offerte di sacrifici, in occasione dell’anniversario della sua nascita. Il comunismo diventa culto.

Continue reading “Il comunista Mao Zedong, il “dio” crudele venerato dai cinesi”

Da Cuba con orrore: non c’è niente di peggio del comunismo

Carlos Carralero, scrittore, esule cubano in Italia, è fuggito dal “paradiso” caraibico negli anni ’90 per non tornarci più. Nonostante la gran cassa mediatica sui presunti successi del regime castrista, i suoi lucidi ricordi recenti dipingono tutt’altro quadro: sanità in crisi, scuole in cui si indottrina, tutti che si spiano, una diffusa “malattia sociale”: una doppia morale e un doppio linguaggio.

Continue reading “Da Cuba con orrore: non c’è niente di peggio del comunismo”

Metropolis, i 90 anni di un film profetico e anticomunista

Il capolavoro di Fritz Lang compie 90 anni, ma la critica americana lo ha sempre visto come un film anticapitalista. In realtà lo concepì pensando agli orrori del comunismo. Metropolis è un inferno concentrazionario dove si lavora e basta, fino allo sfinimento e governato da un’oligarchia che ricorda la Nomenklatura sovietica.

Continue reading “Metropolis, i 90 anni di un film profetico e anticomunista”

Ungheria 1956, l’inizio della fine del comunismo

Il 23 ottobre 1956, esattamente 60 anni fa, segna lo scoppio della rivolta d’Ungheria, la prima nel blocco sovietico che poté essere seguita in diretta anche in Italia. Fu il primo colpo inferto alla fama del socialismo reale. Oggi l’anniversario sarà però boicottato dai leader europei, che ragionano secondo logiche di corto respiro.

Continue reading “Ungheria 1956, l’inizio della fine del comunismo”