È vero che S. Tommaso d’Aquino e S. Bonaventura consideravano legittime le rotture del vincolo coniugale?

È vero, come sostiene il teologo progressista tedesco Peter Hünermann, che prima del Concilio di Trento la teologia cattolica considerava legittime le rotture del vincolo coniugale e che San Tommaso e San Bonaventura sostenessero questo? No, naturalmente no.

Continua a leggere “È vero che S. Tommaso d’Aquino e S. Bonaventura consideravano legittime le rotture del vincolo coniugale?”

Annunci

Il ven. Fulton J. Sheen, e i fatidici anni «1858» e «1917»

Il vescovo americano Fulton J. Sheen fu prolifico autore di opere di grande pregio teologico e filosofico. Uno dei suoi studi più interessanti, che ben lo rappresenta come teologo e filosofo politico, è Comunismo e coscienza dell’Occidente pubblicato nel 1952, nel pieno della guerra fredda.

Continua a leggere “Il ven. Fulton J. Sheen, e i fatidici anni «1858» e «1917»”

Quanto dura la presenza sacramentale del Signore dentro di noi, fatta la Comunione?

Quando le specie sacramentali si corrompono una volta assunte con la Santa Comunione? Nessun autore osa quantificare il tempo e credo che il momento esatto della loro corruzione, che è progressivo, non possa essere stabilito.

Continua a leggere “Quanto dura la presenza sacramentale del Signore dentro di noi, fatta la Comunione?”

L’Humanae Vitae è infallibile? Sì, ecco perché

Ci sono opinioni contrastanti sull’infallibilità dell’enciclica Humanae vitae: come stanno le cose?

Continua a leggere “L’Humanae Vitae è infallibile? Sì, ecco perché”

Sant’Agostino: La rovina della Città di Roma

Cooperatores Veritatis

“E poi gli uomini si meravigliano (e magari solo si meravigliassero e non giungessero alla bestemmia!) quando il Signore castiga il genere umano e lo colpisce con le punizioni di un pio emendamento, esercitando prima del giudizio finale il rimedio di una correzione.” (sant’Agostino)

View original post 4.081 altre parole

Il Matrimonio sul piano sovrannaturale

Il Signore ha elevato questa istituzione naturale a livello sovrannaturale, dunque, a quello di sacramento. Come tale acquista tre caratteristiche ulteriori: primo, l’educazione di un popolo per il servizio del vero Dio e di Cristo; secondo, il segno dell’unione tra Cristo e la Sua Chiesa; terzo, il segno e il dono della grazia.

Continua a leggere “Il Matrimonio sul piano sovrannaturale”