Peccato e castigo

“Dio li ha abbandonati a passioni infami” – ha abbandonato chi? Postille sulla Provvidenza e sul castigo. Non sono le femmine ad aver cambiato il rapporto naturale in quello contro natura, ma «le loro» femmine. Ovvero, in che modo i genitori sono colpiti nei figli.

Continua a leggere “Peccato e castigo”

Sodomia: la Gerarchia non censuri San Paolo

Un testo del compianto cardinal Biffi ricorda che il cristiano deve sempre distinguere il rispetto dovuto alle persone dal rigetto di ogni “ideologia dell’omosessualità”. La Lettera ai Romani (1,21-32) insegna che i rapporti contro natura e la loro approvazione sono figli dell’esclusione di Dio dalla società e del rifiuto di dargli gloria. Ma oggi quei passi sono censurati anche da tanti biblisti. Eppure, la loro attualità è evidente. La Chiesa dovrebbe avvisare che coloro che compiono quegli atti, in piena avvertenza, camminano verso l’Inferno. E indicare loro che possono ancora giungere alla gioia eterna, accogliendo la grazia di Gesù Cristo.

Continua a leggere “Sodomia: la Gerarchia non censuri San Paolo”

Pedofilia: “Un culto satanico diffuso nei centri di potere”

«Migliaia di bambini vengono rapiti, abusati, uccisi e sacrificati al diavolo per ragioni di potere. Lo dicono le vittime, le prove». «Abbiamo raccolto testimonianze che parlano del legame fra pedofilia e satanismo». «Il fenomeno sfugge al controllo della polizia». «La guerra fra bene e male è giocata sugli innocenti». A parlare alla Nuova Bussola Quotidiana è Robert David Steele, consulente capo della Commissione giudiziaria d’inchiesta sul Traffico di esseri umani e abuso sessuale di minori, ex ufficiale dei Marines ed ex membro della CIA. Quello che ci racconta è frutto dei racconti di persone coinvolte negli abusi o di vittime i cui predatori sono stati accusati di pedofilia e finiti in carcere.

di Benedetta Frigerio (10-07-2020)

Continua a leggere “Pedofilia: “Un culto satanico diffuso nei centri di potere””

“Io, omosessuale, vi dico perché il ddl Zan è contro la libertà”

Cinque anni fa il suo nome era salito alla ribalta per la sua difesa della famiglia naturale, nonostante la dichiarata attrazione omosessuale. Oggi Giorgio Ponte, insegnante e scrittore di 36 anni, ripercorre la sua vicenda personale in questa intervista con la Nuova Bussola e critica il ddl Zan. «Il vero movente della legge è limitare la libertà di parola». Pensare di introdurre un reato di “omotransfobia” è incostituzionale «poiché creerebbe una categoria di persone privilegiata rispetto alle altre contravvenendo al principio della Costituzione che afferma che tutti siamo uguali di fronte alla legge».

Continua a leggere ““Io, omosessuale, vi dico perché il ddl Zan è contro la libertà””

«La legge sull’omofobia un inganno, il fine è distruggere la famiglia»

La Nuova Bussola intervista S. E. monsingor Antonio Suetta, vescovo di Ventimiglia-San Remo. La libertà della Chiesa è minacciata, ma il cristiano deve annunciare Gesù, «che è capace di accogliere l’uomo e di trasformarlo».

Continua a leggere “«La legge sull’omofobia un inganno, il fine è distruggere la famiglia»”