Le ricerche rivelano: “coppie” gay, “figli” a rischio

In un volume edito da Vita e Pensiero, un’analisi scientifica di tutti gli studi sull’omogenitorialità (condotta da Elena Canzi) mette in evidenza i tanti punti critici per i bambini che crescono in questo tipo di ambiente: problemi identitari e relazionali, nonché situazioni di rischio legate alla maggiore instabilità della coppia. E la ricercatrice denuncia l’utilizzo ideologico della psicologia per giustificare la rivoluzione antropologica.

Continue reading “Le ricerche rivelano: “coppie” gay, “figli” a rischio”

Humanae vitae, testimonianza alla verità

L’Arcivescovo di Philadelfia interviene sull’enciclica oggi più nel mirino di un certo mondo cattolico che vuole sdogananamenti su vita e famiglia: “Resta una potente contro-testimonianza alla diffusa distorsione della sessualità nella nostra epoca. Come altre comunità cristiane, e persino molti cattolici, sono crollati nella loro difesa dell’integrità sessuale, l’Humanae vitae è rimasta a testimonianza della verità”.

Continue reading “Humanae vitae, testimonianza alla verità”

Stefano Zecchi: “Solo la famiglia può fermare la deriva”

Intervista sulla famiglia e la deriva della nostra società con lo scrittore e filosofo Stefano Zecchi. Con i suoi ultimi libri, in particolare, si sta distinguendo quale voce fuori dal coro, opposta a un conformismo che sta rendendo la famiglia un concetto sempre più liquido. “Solo l’impegno dei genitori e delle famiglie può fermare la deriva di una società che tagli le proprie radici”.

Continue reading “Stefano Zecchi: “Solo la famiglia può fermare la deriva””

La paternità non si compra

La paternità non si compra: è il video appello lanciato in Spagna dal Centro Juridico Tomas Moro in occasione della memoria di San Giuseppe e la festa del papà. Un monito ai governi a non mercanteggiare la vita umana trasformando i minori in merce da vendere o comprare. E che ha in San Giuseppe un esempio chiaro di paternità.

Continue reading “La paternità non si compra”

San Giuseppe, modello per i padri di oggi in crisi

Un papà insoddisfatto del suo lavoro che vive come una fatica insopportabile il tempo da dedicare alle figlie. Un marito che tradisce la moglie e tiene il piede in due scarpe, ferendo i propri figli. Cosa ha da insegnarci il falegname di Nazaret e come può aiutare questi due papà? San Giuseppe ha anteposto la volontà di Dio ai propri progetti, ma il segreto è nel rapporto diretto con Dio. Dio che gli ha comunicato che il Suo progetto, benché faticoso, ha un premio: la beatitudine.

Continue reading “San Giuseppe, modello per i padri di oggi in crisi”

Don Pietro, l’uomo che capì dove andava la famiglia

A cento anni dalla nascita, il movimento Familiaris Consortio celebra il suo fondatore, don Pietro Margini. Da una piccola parrocchia del reggiano ha ispirato quella che oggi è una delle realtà ecclesiali più vivaci. Come? Intuendo 50 anni prima la crisi odierna del matrimonio e correndovi ai ripari: «Perché le famiglie sante salveranno la Chiesa».

Continue reading “Don Pietro, l’uomo che capì dove andava la famiglia”

Vita e sviluppo, in principio c’è la madre

«La prima figura d’amore è sempre la madre. Perciò il maschio è originariamente eterossessuale. Quindi il percorso del maschio deve essere quello di separarsi dalla madre per accedere ad un’altra donna, deve avere risolto il problema con la madre, deve identificarsi con il padre, per poi poter accedere ad una donna differente. Per la femmina, il percorso è diverso». Intervista alla neuropsichiatra Migliarese.

Continue reading “Vita e sviluppo, in principio c’è la madre”

«I “genitori” gay sovente sono un danno per i figli»

I ragazzi cresciuti con due persone dello stesso sesso sono molti più inclini a incorrere in difficoltà psicologiche e problemi sociali se comparati con altri coetanei cresciuti sia con i genitori separati e sia in una coppia naturale. Lo dice Mark Regnerus, ricercatore e scienziato. Lo abbiamo intervistato.

Continue reading “«I “genitori” gay sovente sono un danno per i figli»”

Elogio delle madri e dei padri imperfetti e sbagliati. Chesterton “risponde” all’invettiva contro i genitori

«Se le famiglie esercitassero un po’ più di controllo sui figli, non morirebbe un diciottenne la settimana in disco. Se non sai educare non procreare». Le crudeli parole del sindaco di Gallipoli suonano come una condanna a morte per i genitori di Lorenzo, il giovane trovato senza vita fuori dalla discoteca. O per i genitori di Lamberto, 16 anni, ucciso dall’ecstasy a Riccione. O per tutti gli altri padri e madri di “cattivi” figli . A loro, però, viene in soccorso lo scrittore G. K. Chesterton.

Continue reading “Elogio delle madri e dei padri imperfetti e sbagliati. Chesterton “risponde” all’invettiva contro i genitori”