Con fiducia di figli ci rivolgiamo a Voi, o Santi Sposi Maria e Giuseppe, in questo giorno in cui ricordiamo le purissime nozze che Vi unirono, secondo la volontà di Dio: guardate soccorrevoli a noi che, nelle tenebre di questo mondo, ancora crediamo e professiamo un unico e indissolubile matrimonio fra un uomo e una donna, Sacramento di salvezza per gli sposi, arca di fede per la famiglia, santa scaturigine dell’umana società, secondo i mandati del Divin Redentore e la dottrina della Chiesa, ed aiutateci ad essere testimoni intrepidi di questa verità, ognuno secondo i doveri del proprio stato, anche dinanzi alle difficoltà, alle tribolazioni, alla persecuzione. Amen.

(Eleuterio Favella, facebook)

Annunci

Sacra Famiglia. Permanere nella Verità di Cristo

Cristo Gesù ha elevato il matrimonio a sacramento, ordinanza eterna di salvezza, e Lui per primo non solo ha voluto mostrare benevolenza verso il matrimonio compiendo il primo miracolo evangelico nello sposalizio di Cana di Galilea, ma ha voluto darci un esempio, scegliendo una famiglia per nascere e crescere, e dove visse fino al compimento del suo trentesimo compleanno. E che famiglia, santa, era!

Continua a leggere “Sacra Famiglia. Permanere nella Verità di Cristo”

Contemplando il Presepio

Nel Presepio regna l’ordine, che è la retta disposizione delle cose, e perciò regna la pace, che è la tranquillità dell’ordine. Il Presepio, osserva il padre Nepveu è anche il Tribunale di Giustizia di Gesù, perché egli vi pronunzia la sentenza che un giorno sarà pronunziata contro il mondo: Vae Mundo (Mt 18, 7): guai a chi segue il mondo!

Continua a leggere “Contemplando il Presepio”

Lo smarrimento di Gesù dodicenne al Tempio

Caro Padre Angelo Bellon, OP,
Per prima cosa desidero manifestare la mia stima per la Sua bella persona, sempre equilibrata ed illuminata nelle risposte, un sicuro beneficio per le persone assetate di conoscenza, motivo per il quale espongo il seguente quesito. Nel rileggere il passo del Vangelo relativo alla scomparsa di Gesù adolescente al Tempio e la vana ricerca della Madonna e S. Giuseppe per tre giorni, mi sovviene un mio triste ed atroce ricordo di quando avevo perso mio figlio al parco per poi ritrovarlo dopo “appena” un’ora. Potrà immaginare lo sconforto di un genitore! Ebbene, pur ammettendo che le prove della vita alimentano il ricorso all’aiuto divino (o portano alla disperazione se non credenti), non riesco proprio a capire perchè Dio, abbia voluto infliggere alla meravigliosa Madre Sua e Nostra, una sofferenza gratuita. Bastava avvisare o quanto meno incaricare un Angelo di farlo. Insomma mi aiuti a capire la pedagogia di Cristo.
La ringrazio infinitamente.
Giovanni

Continua a leggere “Lo smarrimento di Gesù dodicenne al Tempio”

Gesù non fu così povero da non avere un padre e una madre

Quando il Figlio di Dio venne nel mondo cosa volle per sé? Ricchezze, potere, fama? No, volle un padre e una  madre che amò e lo amarono.

Continua a leggere “Gesù non fu così povero da non avere un padre e una madre”

Immacolata Concezione, un dogma scomodo

Proclamato l’8 dicembre 1854 dal beato papa Pio IX cui sono accaduti per l’occasione due fenomeni inspiegabili, questo dogma ci mette davanti agli occhi il mistero del peccato originale. Esattamente ciò che la cultura contemporanea vuole negare, affermando invece l’idea di un uomo che basta a se stesso. Risultato: guerre, lager e gulag. Invece siamo carichi di peccato, ma attraverso l’Immacolata, che ci conduce all’amore di Cristo, possiamo diventare come il Padre ci ha voluti: suoi Figli.

di Vincenzo Sansonetti

Continua a leggere “Immacolata Concezione, un dogma scomodo”

La Vergine Maria: Madre di tutti gli uomini… anche di quelli non ancora nati

di Giulia Tanel

Nel dicembre del 1531, sul Tepeyac, un colle poco fuori da Città del Messico, la «Perfetta Sempre Vergine Santa Maria, la madre del verissimo e unico Dio» è apparsa a Juan Diego, un indio da poco convertitosi al cristianesimo. Prova tangibile di questo evento soprannaturale è l’immagine acheropita della Madonna stessa, rimasta impressa sul mantello (comunemente chiamato Tilma o Ayate) di Juan Diego, tutt’oggi conservato presso la moderna Basilica di Guadalupe.

Continua a leggere “La Vergine Maria: Madre di tutti gli uomini… anche di quelli non ancora nati”