Katyn. Il massacro e la menzogna

Ecco come l’Armata Rossa di Stalin sterminò l’intero corpo ufficiali dell’esercito polacco – più di ventimila uomini –, addossando oltre tutto la responsabilità del crimine alla Wehrmacht di Hitler.

Continua a leggere “Katyn. Il massacro e la menzogna”

Comunisti o nazisti? Il reportage censurato sulla strage di Katyn

Un nuovo film sulla strage di Katyn e sulle false attribuzioni naziste e la complicità britannica per sostenere i fragili equilibri di Yalta.

Continua a leggere “Comunisti o nazisti? Il reportage censurato sulla strage di Katyn”

È morto Richard Pipes, lo storico che svelò la natura del comunismo

Richard Pipes, storico della Russia, è morto all’età di 94 lasciando una ricchissima eredità. I suoi studi sulla rivoluzione russa e il regime bolscevico hanno aperto gli occhi dei presidenti Ford e Reagan sulla vera natura dell’Unione Sovietica. Con Proprietà e Libertà individuò nella proprietà privata la base della società libera occidentale.

Continua a leggere “È morto Richard Pipes, lo storico che svelò la natura del comunismo”

I partigiani di Stalin, l’altro 25 aprile

La Resistenza fu ambigua fin da subito, sin da prima del 1945. Dietro alla lotta antifascista si celavano due forme di Resistenza. Una delle due, dopo la guerra, si preparava a prendere il potere e a instaurare una dittatura comunista alleata con l’URSS. Intervista al giornalista e storico Dario Fertilio sull’altro 25 aprile.

Continua a leggere “I partigiani di Stalin, l’altro 25 aprile”

Oppositori dell’Ostpolitik: mons. Pavol M. Hnilica (1921-2006)

La politica di collaborazione con la Cina comunista di Papa Francesco ha i suoi diretti antecedenti nell’Ostpolitik di Giovanni XXIII e Paolo VI. Ma ieri, come oggi, l’Ostpolitik ebbe forti oppositori, che meritano di essere ricordati. Uno di questi fu il vescovo slovacco Pavol Hnilica (1921-2006).

Continua a leggere “Oppositori dell’Ostpolitik: mons. Pavol M. Hnilica (1921-2006)”

Santa Sede e Cina, il precedente di Pio VII

Papa Francesco sta commettendo con la Cina comunista lo stesso errore che il predecessore Pio VII commise con la Francia giacobina e napoleonica.

Continua a leggere “Santa Sede e Cina, il precedente di Pio VII”

Cento anni di comunismo e cento milioni di morti. Una catastrofe per l’umanità

L’Unione sovietica ha rimodellato la natura umana, scatenato il caos intellettuale e lasciato dietro di sé un grande raccolto di dolore.

Continua a leggere “Cento anni di comunismo e cento milioni di morti. Una catastrofe per l’umanità”

Pesanti eredità. Cosa resta di Marx e Lenin

Russia. Le celebrazioni del 7 novembre sono state in sordina e non ufficiali. L’opposto della parata del 9 maggio, quando si festeggia la vittoria (sovietica) sul nazismo. E’ una delle tante contraddizioni del presente. Cosa resta di quella rivoluzione? Ne parliamo con Marta Dell’Asta, Fondazione Russia Cristiana.

Continua a leggere “Pesanti eredità. Cosa resta di Marx e Lenin”

Russia, 7 novembre 1917-2017: cent’anni fa il comunismo sovietico nacque dal terrore

Centesimo anniversario della presa del potere di Lenin in Russia. Iniziava la storia del comunismo al potere, con un atto di violenza militare contro la nascente democrazia russa. E fu subito terrore. L’atto di nascita del potere più letale della storia viene tuttora mitizzato. Prima di tutto chiamandolo “rivoluzione”, cosa che non fu.

Continua a leggere “Russia, 7 novembre 1917-2017: cent’anni fa il comunismo sovietico nacque dal terrore”

Fatima, il più grande mistero della Guerra Fredda

“La consacrazione del 1984 ha evitato una guerra atomica che sarebbe accaduta nel 1985”. Così disse l’anziana Suor Lucia, veggente di Fatima. Il 1985 è ora ricordato come l’anno in cui iniziò il disgelo. Ma dalla fine del 1983 fino a tutto l’anno successivo il mondo era realmente sull’orlo della guerra. Lo scoppio improvviso della pace, semmai, è il più grande mistero della Guerra Fredda.

Continua a leggere “Fatima, il più grande mistero della Guerra Fredda”