Cristiani perseguitati: perdonano ma non cedono

Un rapporto dell’Università di Notre Dame spiega che il cristianesimo è la religione più odiata nel mondo, ma che la reazione dei credenti è destinata a far risorgere la Chiesa: uccisi fanno ecumenismo, attaccati servono le loro nazioni, ma senza mai abiurare. E trucidati non abbandonano le loro terre. “Perché sanno che quando i regimi cadranno la fede salvata dal loro sacrificio si diramerà con forza”.

Continua a leggere “Cristiani perseguitati: perdonano ma non cedono”

Il jihadista convertito e altri frutti del sangue dei martiri

Il NYT ha raccontato il cambiamento incredibile del 25enne Bashir Mohammad. Da giovane pieno di odio, combattente in Siria per instaurare lo stato islamico, che voleva costringere la moglie ad indossare il velo integrale, è diventato “buono e umile”. Ora rischia la vita per Cristo radunando in casa sua altri convertiti.

Continua a leggere “Il jihadista convertito e altri frutti del sangue dei martiri”

Il Processo di Cristo e il processo della Chiesa

Ciò che patì lo Sposo Divino, il Cristo, così dovrà patire la sua Sposa Mistica, la Chiesa, in quanto consorti (= stessa sorte) e coniugi (= stesso giogo).

Continua a leggere “Il Processo di Cristo e il processo della Chiesa”

Luca Di Tolve e la verità sui gay sfruttati per fare soldi: “La mia andata e ritorno nell’inferno delle dark-room”

La perversione delle dark room gay mascherate da circoli culturali col tesseramento obbligatorio è uscita allo scoperto. È quanto Luca Di Tolve ha sempre denunciato con la sua sofferta testimonianza di rinascita. “Sesso a caso, estremo, droga, assenza di amicizia, dipendenza dal sesso attraverso il sistema gay: il meccanismo che sta dietro la causa Lgbt utilizza persone fragili per fare soldi. Ecco a che cosa servono le tessere. E chi chiede aiuto non può ottenerlo perché tutto è finalizzato ad avere sempre più potere, con il quale controllare la politica”.

Continua a leggere “Luca Di Tolve e la verità sui gay sfruttati per fare soldi: “La mia andata e ritorno nell’inferno delle dark-room””

Addio Norma, prima vittima dell’aborto

Norma McCorvey si è spenta a 69 anni. Fu lei, con lo pseudonimo di Jane Roe, a portare alla sentenza della Corte Suprema americana che nel 1973 sentenziò l’omicidio dei bambini in grembo. Anni dopo si convertì svelando le menzogne del femminismo che la usò senza scrupoli e girando in lungo e in largo gli Usa per offrire in sacrificio il suo errore e le sue riparazioni.

Continua a leggere “Addio Norma, prima vittima dell’aborto”

Del perdersi e del ritrovarsi: «Così dopo 6 anni abbiamo sconfitto il divorzio grazie a nostro figlio»

Dirsi addio e riprendersi dopo 6 anni di separazione. Nessuno vuole dirlo, ma è questa la vera strada della libertà. È la testimonianza di perdono di Letizia e Massimo Marinangeli che hanno rimesso insieme i cocci del loro matrimonio naufragato. Perché il divorzio se lo affronti lo puoi sconfiggere. Come dimostrano le ormai tante storie di chi si affida a Retrouvaille, che dal 2001 in Italia aiuta le coppie in frantumi a risorgere. «Perché l’amore è soprattutto una decisione. E quando ricominci ad ascoltare l’altro e a perdonare, è lì che il Signore ti dà la pienezza della gioia della vita insieme».

Continua a leggere “Del perdersi e del ritrovarsi: «Così dopo 6 anni abbiamo sconfitto il divorzio grazie a nostro figlio»”

La Piccarreta, la volontà di Dio nell’esperienza mistica

Riscopriamo la figura della Serva di Dio Luisa Piccarreta, vissuta a letto per 60 anni in continuo stato di “sofferenza mistica”. Fu il Signore a prenderla, fin da piccola, in “direzione spirituale”, facendole fare un serio cammino ascetico nella pratica delle virtù e dei doni, fino a condurla al “Matrimonio spirituale”.

Continua a leggere “La Piccarreta, la volontà di Dio nell’esperienza mistica”

L’islam è la prima causa di oppressione dei cristiani

Open Doors, Porte aperte, l’organizzazione non governativa che dal 1955 aiuta i cristiani perseguitati ha appena pubblicato il suo annuale rapporto. La principale causa di oppressione dei cristiani è ancora l’islam: in 35 Stati su 50 in cui la persecuzione è più intensa, lo Stato e la maggioranza del popolo sono islamici.

Continua a leggere “L’islam è la prima causa di oppressione dei cristiani”

Disorientamento pastorale. Intervista a Danilo Quinto

Se molti battezzati di famiglie cattoliche hanno iniziato fin dal liceo a militare con i radicali, specie negli anni Settanta e Ottanta, non sono mancati coloro che hanno fatto inversione di marcia e dal pannellismo anarco-libertario, sono tornati o ritornati alla fede o comunque alla difesa di ideali opposti a quelli dell’antiproibizionismo, dell’antimilitarismo e dell’anticristianesimo. Tra costoro il caso forse più emblematico è quello di Danilo Quinto.

Continua a leggere “Disorientamento pastorale. Intervista a Danilo Quinto”