Moschee chiuse per estremismo, l’Austria segna la strada

Sette moschee chiuse, sessanta imam espulsi. Il governo austriaco fa applicare la legge sull’islam che vieta la predicazione dell’odio e i finanziamenti dall’estero. Le moschee interessate sono tutte legate alla Turchia, che infatti ha protestato duramente. Ma l’obiettivo di Vienna è favorire un islam austriaco, colpendo il radicalismo islamico e l’ingerenza di altri Paesi.

Continua a leggere “Moschee chiuse per estremismo, l’Austria segna la strada”

Annunci

Raimondo Etro: «Noi ex BR, per rispetto dovremmo tacere»

Custodì le armi dopo la strage di via Fani, 16 anni dietro le sbarre. «Il perdono? Lo ha chiesto chi doveva uscire dal carcere». Negli anni ’70 «un’aria che qualcuno sta cercando di ricreare».

Continua a leggere “Raimondo Etro: «Noi ex BR, per rispetto dovremmo tacere»”

L’ex terrorista rosso Raimondo Etro: “Il mio rimorso per quell’eresia infernale”

Si è scontrato con l’ex BR Balzerani dopo gli sfottò sulla strage di via Fani. La Nuova BQ intervista l’ex terrorista Raimondo Etro: “Non c’è giorno da 40 anni che non guardi in faccia il male che ho commesso: volevamo portare il paradiso, ma abbiamo portato l’inferno in terra. In Italia manca la verità che non è quella che le BR hanno raccontato. Il perdono? Sono fermo ancora sul gradino del rimorso, ma ognuno di noi cerca l’Assoluto”.

Continua a leggere “L’ex terrorista rosso Raimondo Etro: “Il mio rimorso per quell’eresia infernale””

Da Tunisi e da Algeri arriva la nuova ondata di immigrati

E’ stata costituita ufficialmente il 12 gennaio al Viminale una “cabina di regia” congiunta Italia-Libia per contrastare la tratta degli esseri umani nel Mediterraneo. Nel frattempo, però, le cifre sull’arrivo di immigrati aumentano dall’inizio dell’anno. Gli sbarchi sono alimentati da imbarcazioni provenienti da Tunisia e Algeria.

Continua a leggere “Da Tunisi e da Algeri arriva la nuova ondata di immigrati”

Tratta dei clandestini, un male sia per noi che per l’Africa

Il ministro degli Interni, Marco Minniti, ha invitato a non parlare di emergenza quando si tratta dell’immigrazione, che “è ormai un dato strutturale”. E’ l’accettazione di un traffico illegale e pericoloso per l’Europa e soprattutto per l’Africa.

Continua a leggere “Tratta dei clandestini, un male sia per noi che per l’Africa”

«Il Rosario dei polacchi, sfida al Padrone del mondo»: intervista a Stanislaw Grygiel

«I polacchi che recitano il Rosario danno fastidio alle forze laiciste che vogliono un “nuovo ordine” nel mondo». Lo dice in quest’intervista l’amico di San Giovanni Paolo II, Stanislaw Grygiel: «Chi accusa i polacchi di pregare contro gli immigrati islamici mente per ignoranza colpevole o per una ricompensa. […] Curioso che l’infamia di collaborazionismo arrivi da un Paese che era alleato coi nazisti». E sui vescovi e teologi che hanno minimizzato il Rosario sui confini dice: «È perché hanno smesso di pregare».

Continua a leggere “«Il Rosario dei polacchi, sfida al Padrone del mondo»: intervista a Stanislaw Grygiel”

Jihadisti in Europa: 50mila uomini in mezzo a noi

Un esercito potenziale di 50.000 uomini pronti a colpire l’Europa. La statistica sui potenziali terroristi nel Vecchio Continente, la metà dei quali si trova nel Regno Unito, è stata illustrata da Gilles de Kerchove, coordinatore dell’antiterrorismo di Bruxelles. Sconfitto sul terreno in Iraq e Siria, l’Isis sta ricominciando a stornare fondi e uomini all’Europa. Il problema è che molti di questi terroristi ricevono regolari sussidi del welfare degli Stati che li ospitano.

Continua a leggere “Jihadisti in Europa: 50mila uomini in mezzo a noi”

La Spagna si rifugia nella Chiesa che vuole umiliare

Gli spagnoli, con in testa i reali, si sono “rifugiati” nella Sagrada Familia per chiedere pace. Eppure è la stessa Spagna che cedendo alle ideologie relativiste ha umiliato la Chiesa con blasfemie e intimidazioni ai cattolici. Rileggere la consacrazione del tempio fatta da Benedetto XVI per capire qual è la risposta ai tagliagole islamici: “Una chiesa è l’unica cosa degna di rappresentare il sentire di un popolo”.

Continua a leggere “La Spagna si rifugia nella Chiesa che vuole umiliare”

70 vittime nel Ferragosto di sangue: così esplode la furia jihadista seminando terrore e morti

Quattro attentati hanno funestato la settimana di Ferragosto appena trascorsa: Barcellona, Cambrils, Finlandia e Siberia (15 morti). Ma non sono gli unici. I commandi jihadisti hanno colpito in Burkina Faso (18 morti), Timbuctu (7 morti). Boko Haram scatenata in Nigeria (27 morti) mentre in Kenia i miliziani al Shabaab hanno ucciso 3 persone. E’ una violenza inaudita di 70 morti che sembra inarrestabile.

Continua a leggere “70 vittime nel Ferragosto di sangue: così esplode la furia jihadista seminando terrore e morti”

Il terrorismo islamico si rafforza perché ancora non abbiamo accettato di doverlo combattere

Dopo gli attentati di Barcellona e Finlandia ancora risposte inconsistenti: nessuna rappresaglia contro lo Stato Islamico, nessuna intenzione vera di combattere l’estremismo islamico che genera i terroristi. In tutta Europa le persone note come estremisti “radicalizzati” sono molte decine di migliaia e crescono ancora grazie alla tolleranza dei governi nei confronti di ideologie che vogliono imporre la sharia. Così il terrorismo non può che aumentare.

Continua a leggere “Il terrorismo islamico si rafforza perché ancora non abbiamo accettato di doverlo combattere”