Anna Kolesarova sarà beata: martire per la purezza

Il 1° settembre verrà beatificata la giovane polacca che nel 1944, a sedici anni, si fece uccidere piuttosto che cedere a una violenza. La chiesa ha un’altra Santa Maria Goretti da proporre a un mondo, anche intraecclesiale, che della purezza sembra non farsene più nulla.

Continua a leggere “Anna Kolesarova sarà beata: martire per la purezza”

Annunci

Stupri, l’intollerabile censura sui colpevoli stranieri

Ennesima violenza perpetrata a Roma dal branco, ma il politicamente corretto impone di nascondere il fatto che gli autori sono bengalesi, pena essere tacciati di razzismo e xenofobia. Solo le donne aggredite sembrano non contare nulla. Ma a perderci è anche la società italiana.

Continua a leggere “Stupri, l’intollerabile censura sui colpevoli stranieri”

ONU, era un pedofilo chi promosse i Diritti del Bambino

Peter Newell, ex consulente dell’UNICEF compì abusi su minori e successivamente implementò la Convenzione dei diritti del bambino, sponsorizzando negli Stati l’idea di “autodeterminazione” dei piccoli che oggi ne permette la sessualizzazione precoce. Ma MacLeod, ex direttore ONU, ha dichiarato che sono 60 mila i casi di abuso commessi da circa 3.300 operanti nel settore.

Continua a leggere “ONU, era un pedofilo chi promosse i Diritti del Bambino”

Pamela, uccisa dell’uomo senza Logos

La triste fine di Pamela è l’ennesima prova che la storia degli ultimi cinquecento anni del pensiero occidentale è la cronaca della ribellione contro la metafisica. Questa idea ha contagiato anche la Chiesa.

Continua a leggere “Pamela, uccisa dell’uomo senza Logos”

Pedofilia sdoganata: “L’esito della liberazione sessuale”

«Se il sesso non ha uno scopo, basta dire che il bambino è “libero” e il gioco è fatto». Don Di Noto svela la strategia delle lobby pedofile sostenute da circoli di potere, intellettuali e della moda: diffondono libri e immagini per normalizzare quello che invece dovrebbe essere denunciato come il più grande crimine umano. Segnalati casi di abuso anche su neonati.

Continua a leggere “Pedofilia sdoganata: “L’esito della liberazione sessuale””

Psicologia e cattolicesimo: la soluzione è antropologica

Dopo le parole del Papa si è cercato di provare a sdoganare la psicanalisi in ambito cattolico. Ma ciò che la Chiesa, da Pio XII in poi ha condannato è il metodo pansessuale di certa psicanalisi. Ciò che differenzia una psicologia dall’altra è l’antropologia sulla quale si fonda. La psicoanalisi è un perfetto rovesciamento dell’antropologia cattolica perché le passioni originarie sono le pulsioni sessuali e omicide.

Continua a leggere “Psicologia e cattolicesimo: la soluzione è antropologica”

Violenze sessuali a Rimini, è la nuova realtà. Dall’accoglienza indiscriminata lo stupro dell’Italia

Siamo ormai di fronte a una nuova realtà che vede le donne confinate in una specie di apartheid volontario se ci tengono alla sicurezza. Non si è dato valore alla diversità culturale di certi immigrati clandestini e si è data l’idea che basti mettere piede in Europa per avere quel che si vuole. E dopo anni di “rieducazione” non ci sono uomini disposti a proteggere e sacrificarsi per gli altri. Ci stupiamo se qualcuno fa di noi ciò che vuole?

Continua a leggere “Violenze sessuali a Rimini, è la nuova realtà. Dall’accoglienza indiscriminata lo stupro dell’Italia”

Rotherham, vittime dello stupro e dell’antirazzismo

Due volte vittime: prima dei loro stupratori, poi del silenzio delle autorità. Oltre 1400 vittime minorenni di abusi sessuali, ad opera di gang di predatori, quasi tutti pakistani. Proprio a causa della loro etnia, questi ultimi sono stati coperti da autorità che temevano l’accusa di razzismo. Ora che i carnefici, 18 in tutto, sono stati condannati, le vittime iniziano a parlare.

Continua a leggere “Rotherham, vittime dello stupro e dell’antirazzismo”

Maria Goretti, Santa della purezza e del perdono

La piccola grande santa Maria Goretti dovette scegliere fra peccare o morire: “preferì” la morte del corpo, affinché la sua anima — e quella del suo aguzzino — potesse vivere.

Continua a leggere “Maria Goretti, Santa della purezza e del perdono”

“Sembrava di essere in una valle di lacrime”. Un’italiana nella bolgia del “sex mob” di Dusseldorf

Di Dusseldorf non si è parlato nei Tg. Ma, come a Colonia, anche qui si è abbattuta la violenza di bande di nordafricani a Capodanno. La Nuova Bussola Quotidiana ha intervistato una testimone italiana, che ha assistito al “sex mob”. E chissà quanti altri casi come questo non conosciamo ancora.

Continua a leggere ““Sembrava di essere in una valle di lacrime”. Un’italiana nella bolgia del “sex mob” di Dusseldorf”