Catena alimentare, mangiare agnelli? È la verità della natura

«Il topo è ucciso dal gatto per conservare il bene dell’universo. Questo è infatti l’ordine (buono) dell’universo: che un animale viva (si nutra) dell’altro». Così scriveva san Tommaso d’Aquino spiegando che gli animali sono subordinati all’uomo e l’uomo a sua volta è subordinato a Dio.

Continua a leggere “Catena alimentare, mangiare agnelli? È la verità della natura”

Perché il demonio ha tanto potere sulla terra se Gesù ha detto di averlo vinto?

Rubrica Un sacerdote risponde di Padre Angelo Bellon, OP.

Continua a leggere “Perché il demonio ha tanto potere sulla terra se Gesù ha detto di averlo vinto?”

L’angelico San Tommaso d’Aquino

Tommaso era destinato a essere il dottore angelico, come lo definirono i suoi contemporanei, per la sua fede e per la sua eccelsa teologia. San Pio V lo dichiarò Dottore della Chiesa l’11 settembre 1567 con la bolla Mirabilis Deus per i suoi meriti teologici che segnarono un punto di svolta nella filosofia cristiana e nell’indagine metafisica su Dio.

Continua a leggere “L’angelico San Tommaso d’Aquino”

L’inter-comunione? Non si può fare, S. Tommaso docet.

Il quinto centenario della rivoluzione luterana ha riportato d’attualità il tema della comunione insieme cattolici e protestanti, teorizzata ad esempio dal teologo riformato Jurgen Moltmann. Ma la Chiesa ha sempre detto no, perché non basta il Battesimo a giustificare qualsiasi cosa. E, a Moltmann, ha risposto S. Giovanni Paolo II.

Continua a leggere “L’inter-comunione? Non si può fare, S. Tommaso docet.”

San Tommaso d’Aquino, l’immortale maestro dei cattolici

La figura di san Tommaso d’Aquino non ha davvero più bisogno di presentazioni tra i cattolici e gli italiani di cultura media. Ha bisogno invece, l’Angelico Dottore, di essere conosciuto, di essere diffuso, di essere studiato come un immenso portatore di sicurezza, di pace e di vera gioia.

Continua a leggere “San Tommaso d’Aquino, l’immortale maestro dei cattolici”

San Tommaso sale in Cattedra sul web

PROGETTO THOMAS INTERNATIONAL: PORTARE LA SAPIENZA DELL’AQUINATE IN TUTTO IL MONDO CON UN CLIC.

Continua a leggere “San Tommaso sale in Cattedra sul web”

Sacrificio

San Tommaso d’Aquino spiegava nella Somma Teologica (Edizioni Studio Domenicano, 2014) che offrire sacrifici a Dio è di diritto naturale, tant’è che tutti i popoli nella storia, consapevoli di dipendere da un Essere superiore, hanno manifestato questa dipendenza in modo naturale con segni sensibili. Ora, il sacrificio è un segno sensibile. Ma il sacrificio esterno è segno del sacrificio interno, cioè il sacrificio dell’anima offerto al suo Creatore e remuneratore. Ma Creatore e remuneratore è solo Dio, dunque il sacrificio si deve offrire solo a Dio. ■

FONTE: iltimone.org

Divorziati “risposati”, il giudizio è sullo stato di vita, non tocca ai preti giudicare l’anima dei fedeli

Il no all’Eucaristia si giustifica con le condizioni oggettive. La Chiesa ha sempre giudicato l’azione, solo Dio conosce lo stato di grazia di una persona. Sarebbe davvero curioso se in Amoris Laetitia, laddove il Papa chiede il “discernimento” da parte dei pastori, si intendesse un giudizio sulle anime, che la Chiesa ha sempre giudicato “avventato”. “Discernimento” si deve perciò riferire ad altro, non alle possibilità di accedere alla comunione.

Continua a leggere “Divorziati “risposati”, il giudizio è sullo stato di vita, non tocca ai preti giudicare l’anima dei fedeli”