Cosa vuol dire contemplare i Misteri del Rosario?

San Luigi Grignion de Monfort diceva che «non c’è segno migliore per conoscere se un’anima brucia di amore per Iddio di quello di osservare se essa dice volentieri le Ave Maria e il santo Rosario».

Continua a leggere “Cosa vuol dire contemplare i Misteri del Rosario?”

Una foto virale: nelle corsie d’ospedale con l’arma del Rosario

Un medico è stato ritratto mentre prega, durante una piccola tregua concessa dai ritmi estenuanti legati al coronavirus, con la corona del Rosario in mano: la foto è diventata subito virale.

Continua a leggere “Una foto virale: nelle corsie d’ospedale con l’arma del Rosario”

Video. Lo Scapolare del Carmelo e Fatima in stretta relazione

Vogliamo ricordare la fulgida e Gloriosa Memoria della Beata Vergine del Monte Carmelo, con un’altra catechesi fatta dal compianto Padre Nicolas Gruner che a Fatima e al suo Messaggio ha dedicato tutta la sua vita anche per noi. Ringraziando la pagina fatima.it

Il 13 settembre 1917, la Vergine di Fatima aveva annunciato ai tre fanciulli che Nostra Signora del Monte Carmelo sarebbe giunta il mese successivo. Il 13 ottobre, al termine del ciclo di apparizioni, quando la conversazione fra Lucia e Nostra Signora del Rosario stava finendo, mentre la folla contemplava il grandioso miracolo cosmico, i tre pastorelli gioirono di molte visioni. Fu concesso loro di ammirare nel cielo tre quadri in successione, l’ultimo dei quali rappresentava Nostra Signora del Monte Carmelo che ricordava i Misteri Gloriosi del Rosario. Quella sera stessa, Lucia avrebbe riferito la sua visione ‘al Canonico Formigao: “Alla fine, la Vergine Che mi era apparsa ‘mi sembrò Nostra Signora del Monte Carmelo’.”

Alla fine del 1940, conversando con tre Carmelitani, Padre Donald O’Callagham, Padre Albert Ward e Padre Luis Gonzaga de Oliveira, Suor Maria-Lucia del Cuore Immacolato (nota come Suor Lucia) ricordò che la Beata Vergine Maria desiderava che la devozione al Santo Scapolare venisse divulgata. Se Nostra Signora, durante la Sua ultima apparizione in pubblico, lo aveva tenuto nelle Sue mani, ciò accadeva per esortarci a indossarlo e, proprio come nelle precedenti apparizioni, la presenza del Suo Rosario era una chiara manifestazione del desiderio del Suo Cuore.

Il messaggero del Cielo lo spiegò anche a Padre Howard Rafferty quando il prete la interrogò a nome del Padre Generalizio dei Carmelitani il 15 ottobre 1950: “Nostra Signora, gli disse Lucia, teneva lo Scapolare nelle Sue Mani perché vuole che tutti noi lo portiamo”.

Una religione umanitaria sta rinnegando la Croce

Il sincretismo modernista neutralizza la pretesa veritativa del cattolicesimo, mette sullo stesso piano tutte le diverse fedi riducendole a semplici espressioni di cultura e civiltà. Tale eresia modernista, che veicola una religione umanitaria, viene talvolta drammaticamente abbracciata anche da diversi sacerdoti e consacrati.

Continua a leggere “Una religione umanitaria sta rinnegando la Croce”

“Campioni del Rosario”. Eroi e storia di un’arma spirituale

Il volume di P. Donald H. Calloway racconta la storia di una delle più care e diffuse forme di devozione mariana: la preghiera del Rosario. Un lungo excursus geo-storico tra santi e miracoli noti e meno noti, principi, condottieri ed eventi chiave per la storia dell’Europa e del mondo, nei quali il Rosario sembra aver giocato un ruolo tutt’altro che secondario.

Continua a leggere ““Campioni del Rosario”. Eroi e storia di un’arma spirituale”

San Domenico, fondatore dell’Ordine dei Predicatori

Oltre 150 anni dopo la morte terrena del fondatore dell’Ordine dei frati predicatori, san Domenico di Guzmán (1170-1221), la terziaria domenicana Caterina da Siena dettava nel suo inconfondibile volgare il Dialogo della Divina Provvidenza, ricco di altissimi elogi verso quel suo antico padre spirituale pronunciati direttamente da Dio Padre.

Continua a leggere “San Domenico, fondatore dell’Ordine dei Predicatori”