Cristianesimo e islam credono nello stesso Dio? Assolutamente no!

Dio è buono o semplicemente ha deciso di esserlo? Non è una sottigliezza filosofica, ma un interrogativo importante, dalla cui risposta si coglie ancora una volta la radicale diversità tra Allah e il Dio rivelatosi nell’Antico e Nuovo Testamento.

Continua a leggere “Cristianesimo e islam credono nello stesso Dio? Assolutamente no!”

Il Papa: chi è costui? Video-catechesi di P. Serafino Lanzetta

Parliamo del ministero petrino del Romano Pontefice, così come Cristo lo ha istituito e così come la Chiesa lo ha definito. Con qualche applicazione contemporanea, per dare una risposta a un vespaio di idee a tal proposito.

Il Papa non è un sovrano assoluto

C’è una diffusa ignoranza sul reale significato dell’autorità papale nella Chiesa. Le parole del papa sono a servizio dell’intera Tradizione della Chiesa e non il contrario. Come disse Benedetto XVI: «Il potere conferito da Cristo a Pietro e ai suoi successori è, in senso assoluto, un mandato per servire».

Continua a leggere “Il Papa non è un sovrano assoluto”

Il card. Muller: «Solo la Chiesa può dare speranza alla società»

Il Prefetto emerito della Congregazione per la Dottrina della fede ospite della giornata del Timone a Staggia senese: «Compito primario della Chiesa, di fronte alla società e in ogni ambito è quello di ampliare gli orizzonti dell’umano, allargando in continuazione i confini della sua razionalità».

Continua a leggere “Il card. Muller: «Solo la Chiesa può dare speranza alla società»”

Il card. Muller: «Il futuro della Chiesa si decide nella liturgia»

Nel decennale del Motu proprio Summorum Pontificum che liberalizzava la messa in forma straordinaria l’ex prefetto della Congregazione ribadisce un concetto già espresso da Bendetto XVI.

Continua a leggere “Il card. Muller: «Il futuro della Chiesa si decide nella liturgia»”

Convegno Fare Chiarezza: Non si possono separare magistero e Rivelazione

Pubblichiamo di seguito la relazione di Claudio Pierantoni, docente di Filosofia medievale all’Universidad de Chile (Cile) su La necessaria coerenza del Magistero con la Tradizione: gli esempi nella storia. «Proprio il discernimento e l’accompagnamento contrastano direttamente con la supposizione che il soggetto rimanga, a tempo indefinito, inconsapevole della sua situazione». «L’errore di questo atteggiamento consiste non solo e non tanto nel negare uno o anche più punti specifici della dottrina cattolica, ma proprio nello screditare la sua natura stessa di “dottrina” e il suo necessario aggancio con la ragione. Infatti, se “la realtà è superiore all’idea”, a perdere rilevanza non è solo una dottrina, ma la dottrina stessa».

Continua a leggere “Convegno Fare Chiarezza: Non si possono separare magistero e Rivelazione”

I casi di coscienza contro la verità rivelata: è il ribaltamento della morale cattolica

Il Sinodo sulla famiglia ha messo in evidenza il ritorno dei “casuisti”, che già ebbero un loro momento nel XVII secolo: si preoccupano di sistemare le situazioni particolari in modo da non dispiacere nessuno, ignorando i princìpi fondamentali della morale. Sono i veri eredi di scribi e farisei: non si accontentano di addolcire la qualificazione morale degli atti; vogliono trasformare la legge morale stessa.

Continua a leggere “I casi di coscienza contro la verità rivelata: è il ribaltamento della morale cattolica”

«Il matrimonio non è una qualsiasi unione tra persone umane», firmato: Joseph Ratzinger

Articolo tratto dal numero del settimanale Tempi in edicola: “Unioni omosessuali. Il rispetto e la fermezza”.

Continua a leggere “«Il matrimonio non è una qualsiasi unione tra persone umane», firmato: Joseph Ratzinger”