«Una subcultura omosessuale sta devastando la Chiesa dall’interno»

Dopo le ultime notizie di abusi del clero, il vescovo di Madison, mons. Robert Charles Morlino, ha scritto una splendida lettera ai fedeli della sua diocesi per denunciare i problemi della Chiesa ed esortare alla santità, che richiede di amare il peccatore ma odiare ogni peccato, perché «il vero amore non può mai esistere senza la verità».

Continua a leggere “«Una subcultura omosessuale sta devastando la Chiesa dall’interno»”

Annunci

“Pedofili si nasce”, tesi ormai sdoganata dalle accademie

“Così come si nasce omosessuali, si nasce anche pedofili”, questa la battaglia del MAPs (“Persone attratte dai minori”) che pretende di fare parte del mondo Lgbtq, il quale li rifiuta senza però avere ragioni adeguate che non contraddicano la loro ideologia. Ma ora a vittimizzare i «poveri pedofili esclusi» che «nascono così» sono anche studenti e professori di medicina. Ecco come…

Continua a leggere ““Pedofili si nasce”, tesi ormai sdoganata dalle accademie”

Mezzo secolo di conformismo alla rivoluzione sessuale

Una mostra a Milano e una a Reggio per celebrare il Sessantotto. E soprattutto il suo lascito principale, cioè la “rivoluzione”, parola ormai abusata che di rivoluzionario non ha più nulla. Resta soprattutto la rivoluzione sessuale: la pillola, l’aborto, la separazione fra sesso e gender. E cosa resta? Tutto ormai è abituale, burocratizzato.

Continua a leggere “Mezzo secolo di conformismo alla rivoluzione sessuale”

Alchimia, comunismo e pederastia: Mario Mieli

“Noi, sì, possiamo amare i bambini. Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros”. Così scriveva Mario Mieli, “padre” dell’ideologia Lgbt italiana. Ma ora il suo pensiero e la sua vita diventano esempio in uno spettacolo teatrale, pubblicizzato anche dalla Rai.

Continua a leggere “Alchimia, comunismo e pederastia: Mario Mieli”

“Ecco perché i miei genitori gay erano anche pedofili”

Moira Greyland, abusata dai genitori, scrive in The Last Closet: «Sono la figlia di tre genitori gay». Nel volume denuncia il legame intrinseco fra cultura omosessualità e pedofilia: «Ho sentito le solite proteste: “I tuoi genitori erano malvagi non perché erano gay”, non sono d’accordo. Il problema è filosofico: per loro il sesso è sempre tutto buono».

Continua a leggere ““Ecco perché i miei genitori gay erano anche pedofili””

ONU, era un pedofilo chi promosse i Diritti del Bambino

Peter Newell, ex consulente dell’UNICEF compì abusi su minori e successivamente implementò la Convenzione dei diritti del bambino, sponsorizzando negli Stati l’idea di “autodeterminazione” dei piccoli che oggi ne permette la sessualizzazione precoce. Ma MacLeod, ex direttore ONU, ha dichiarato che sono 60 mila i casi di abuso commessi da circa 3.300 operanti nel settore.

Continua a leggere “ONU, era un pedofilo chi promosse i Diritti del Bambino”

«Le “unioni omosessuali” sono l’antitesi della famiglia»

La sistematica distruzione del matrimonio e della famiglia, l’avanzata della cultura gay, il legame fra omosessualità e pedofilia, tutto questo e altro ancora in questa profetica intervista del 1992 al dottor Plinio Corrêa de Oliveira.

Continua a leggere “«Le “unioni omosessuali” sono l’antitesi della famiglia»”

Omertà sulla pedofilia. Don Di Noto: “La cultura la sta già accettando”

La foto della bimba abusata da tre donne non ha scandalizzato nessuno. Secondo don Di Noto, dell’Associazione Meter, il silenzio è frutto della cultura edonista che permette ai pedofili di agire indisturbati: “La stampa, le istituzioni e i padroni di internet lasciano che il fenomeno cresca, mentre alcune sentenze e leggi la favoriscono. Ma bisogna agire perché Cristo ci chiama a curare le Sue piaghe”.

Continua a leggere “Omertà sulla pedofilia. Don Di Noto: “La cultura la sta già accettando””

Il gender negli scaffali per adulti: un cambio di rotta

La giunta di centrodestra di Todi ha deciso di trasferire i libri gender dedicati ai bambini nella sezione per adulti nella biblioteca comunale. Nonostante lo scandalo sollevato dalle associazioni LGBT, non li ha censurati, ma ha dato ai genitori la possibilità di filtrare l’educazione gender. È già un’importante inversione di tendenza.

Continua a leggere “Il gender negli scaffali per adulti: un cambio di rotta”

La violenza gender ai bambini passa dalle fiabe

Il prossimo tabù da infrangere è la creazione di bambini trans. Si incarica di questo una professoressa svedese che ha scritto un libro di un cavallo che si crede un cane. Un’operazione pericolosissima perché porta a sdoganare anche al pedofilia. Ecco perché.

Continua a leggere “La violenza gender ai bambini passa dalle fiabe”