Bella e pastorale, ecco la vera musica liturgica

Le melodie popolari del passato avevano una dote importante che manca a molta della cosiddetta “musica pastorale” prodotta negli ultimi decenni: la sincerità, la pulizia, l’onestà e la chiarezza. Quello che oggi abbiamo sono prodotti di derivazione industrial-commerciale, che sfruttano alcune strategie per sollecitare il facile emozionalismo, non l’emozione, il basso sentimentalismo, non il sentimento.

Continua a leggere “Bella e pastorale, ecco la vera musica liturgica”

Annunci

Che cosa sta accadendo, oggi, nella Chiesa? Una conferenza di mons. Nicola Bux e di Aldo Maria Valli

Venerdì scorso, 29 settembre 2017, sono riprese le conferenze promosse dagli amici dell’Associazione Culturale Oriente Occidente. La prima conferenza di questo secondo ciclo di appuntamenti è stata una conversazione ‘a due voci’ con gli interventi di Aldo Maria Valli e di mons. Nicola Bux, che hanno parlato di confusione nella Chiesa.

Continua a leggere “Che cosa sta accadendo, oggi, nella Chiesa? Una conferenza di mons. Nicola Bux e di Aldo Maria Valli”

Se non si difende la dottrina, non si imponga disciplina

Il National Catholic Register intervista il liturgista don Nicola Bux: “Siamo in piena crisi di fede causata dall’apostasia. Il Papa dovrebbe fare una professione di fede e correggere quelle parole e quei gesti ambigui ed erronei che sono interpretati in maniera non cattolica”.

Continua a leggere “Se non si difende la dottrina, non si imponga disciplina”

La luteranizzazione della Chiesa cattolica

Don Nicola Bux presenta a Ferrara il suo libro Con i sacramenti non si scherza (Cantagalli, Siena, 2016) alla presenza dell’arcivescovo mons. Luigi Negri e del prof. Ettore Gotti Tedeschi.

Continua a leggere “La luteranizzazione della Chiesa cattolica”

Don Nicola Bux: “Oggi, non pochi laici, sacerdoti e vescovi si chiedono: dove stiamo andando?”

Il quotidiano La Stampa ha pubblicato (domenica 16 ottobre), occupando ben due pagine del giornale, un articolo a firma di Giacomo Galeazzi ed Andrea Tornielli, dal titolo Quei cattolici contro Francesco che adorano Putin. Nello stesso era menzionato anche don Nicola Bux. Il dott. Galeazzi, in effetti, giorni fa, aveva posto a don Nicola cinque domande, di cui riportiamo la trascrizione delle risposte originali. La prima concerneva le ragioni dell’opposizione, interna alla Chiesa cattolica, così vasta verso il Vescovo di Roma attualmente regnante; la seconda, in continuazione con la prima, riguardava i “singoli casi” contemplati dall’esortazione Amoris laetitia per l’accesso dei c.d. divorziati risposati alla Comunione; la terza il dialogo aperto da Francesco con i musulmani; la quarta la libertà di esprimere la propria posizione, anche dissenziente, all’interno della Chiesa; l’ultima, la funzione del papa nella Chiesa. Il blog Scuola Ecclesia Mater ha giustamente ritenuto che fosse cosa utile, in nome del pluralismo ecclesiale e della libertà cristiana, riportare, in esclusiva, per intero la trascrizione delle risposte, volendo in tal modo fornire il contesto delle frasi pubblicate (evidenziate in neretto), al fine di favorire in tal modo anche una più completa comprensione dell’intero pensiero di don Nicola.

Continua a leggere “Don Nicola Bux: “Oggi, non pochi laici, sacerdoti e vescovi si chiedono: dove stiamo andando?””