San Gregorio Magno e il Natale del 590

Ecco come il santo papa Gregorio Magno preparò i fedeli al Natale del 590.

Continua a leggere “San Gregorio Magno e il Natale del 590”

Annunci

L’apparente contraddizione del Natale

La Messa di Natale celebrata per la prima volta dopo quattro anni di guerra a Mosul nella Chiesa di san Paolo è stata partecipata da tutti i cristiani rimasti o tornati nella piana di Ninive, che hanno lodato con gioia e speranza a Cristo che nasce, come ha sottolineato il patriarca caldeo in Iraq, Louis Sako: “Con questa Messa, stiamo inviando a tutti un messaggio di pace e di gioia”.

Continua a leggere “L’apparente contraddizione del Natale”

La tregua di Natale del 1914

Un canto di Natale ha gettato un ponte tra gli uomini: il miracolo della tregua del 1914. Inglesi e tedeschi fecero tacere le armi e intonarono canti natalizi. La straordinaria lettera di un soldato.

Continua a leggere “La tregua di Natale del 1914”

Regalità divina nella carne: il Cielo scende sulla terra

Il mondo celeste scende sulla terra e la inonda di gloria, mostrandosi non ai sacerdoti del tempio, non ai puri farisei ma all’infima categoria del popolo, a pastori che probabilmente non avevano nemmeno diritto di partecipare al culto. Verginità e fecondità, povertà e ricchezza, obbedienza e libertà convivevano in armonia nello stato dell’Eden. Nella nascita di Cristo il Paradiso ritorna sulla terra. Una regalità divina nascosta nella carne umana.

Continua a leggere “Regalità divina nella carne: il Cielo scende sulla terra”

Maria modello di fede: dal turbamento alla ricompensa

La Madonna, riscatta e compie l’Antica Alleanza, diventando esempio di fede intelligente: crede che diverrà la Madre di Dio, tuttavia chiede come questo mistero si sarebbe compiuto. Così nell’Annunciazione si riconosce una domanda di fede che parte dal turbamento e arriva ad una ricompensa della fede stessa.

Continua a leggere “Maria modello di fede: dal turbamento alla ricompensa”

L’unico vero regalo di Natale è l’unico vero Dio

La tradizione dei regali scambiati il 25 dicembre parte da molto lontano, in era pre-cristiana, nell’VIII Secolo a.C. agli albori della civiltà Romana. I paleocristiani ricevevano i regali da San Nicola. E da qui è nato Babbo Natale. Fu Lutero a pensare ai doni portati da Gesù Bambino. Ma l’unico vero dono di Natale è l’unico vero Dio.

Continua a leggere “L’unico vero regalo di Natale è l’unico vero Dio”

Il presepio secondo san Francesco

Una presenza viva per “rivedere” la scena di Betlemme, una celebrazione che invita alla conversione, il prolungamento della Santa Notte nella stabilità della vita. Così è stato il primo presepio creato a Greccio da San Francesco.

Continua a leggere “Il presepio secondo san Francesco”

Il presepio, segno per eccellenza del Natale

I pellegrinaggi sul luogo della nascita di Gesù sono testimoniati fin dai primissimi secoli e san Girolamo (V secolo) riporta addirittura la visione di una matrona che racconta la nascita del Figlio di Dio secondo i particolari che costituiscono il presepio moderno.

Continua a leggere “Il presepio, segno per eccellenza del Natale”