Per lo stato dell’India la Confessione danneggia le donne

L’India è un paese difficile, specie per le donne, uccise alla nascita, violentate, uccise dai mariti per questioni di dote. C’è una Commissione nazionale per difenderle. E questo organismo governativo cosa propone? Di vietare il sacramento della Confessione. Per evitare ricatti…

Continua a leggere “Per lo stato dell’India la Confessione danneggia le donne”

Annunci

Prostituzione libera? Un autogol sociale e morale

Puntuale come in ogni campagna elettorale torna il leitmotiv della liberalizzazione della prostituzione. Un fallimento etico, ma anche un autogol sociale: i dati dimostrano infatti che nei Paesi dove la prostituzione è sdoganata aumentano lo sfruttamento delle donne e la loro instabilità psicologica e umana.

Continua a leggere “Prostituzione libera? Un autogol sociale e morale”

“Sembrava di essere in una valle di lacrime”. Un’italiana nella bolgia del “sex mob” di Dusseldorf

Di Dusseldorf non si è parlato nei Tg. Ma, come a Colonia, anche qui si è abbattuta la violenza di bande di nordafricani a Capodanno. La Nuova Bussola Quotidiana ha intervistato una testimone italiana, che ha assistito al “sex mob”. E chissà quanti altri casi come questo non conosciamo ancora.

Continua a leggere ““Sembrava di essere in una valle di lacrime”. Un’italiana nella bolgia del “sex mob” di Dusseldorf”

Cappuccetto Rosso, il lupo buono e Colonia

Sarò strano, ma quando ho letto delle violenze di massa subite dalle donne tedesche nella notte di Capodanno a Colonia, e dell’atteggiamento della stampa nei confronti di questi e di innumerevoli altri episodi simili, mi è venuta subito in mente la fiaba di Cappuccetto Rosso e la sua versione politicamente corretta.

Continua a leggere “Cappuccetto Rosso, il lupo buono e Colonia”

Da dove arriva l’odio islamico per le donne

Le scene di violenza sulle donne a cui abbiamo assistito a Colonia e in tante altre città europee, sono analoghe a quelle in Piazza Tahrir al Cairo, dopo la rivoluzione. Già allora, chi la subiva, come la giornalista Mona Tahawy, si chiedeva perché tanto odio per la donna. La risposta è in una tradizione tribale a cui si sovrappone un’interpretazione fondamentalista dell’islam.

Continua a leggere “Da dove arriva l’odio islamico per le donne”

Siamo arrivati impreparati ai fatti di Colonia, storditi dalla nostra mania del multiculturalismo

Ci si interroga sulla causa della violenza sessuale di massa subita dalle donne tedesche a Colonia, ad opera di arabi e nordafricani, nella notte di capodanno. Quello che non si dice è che, oltre i confini dell’Occidente cristiano, genti e paesi restano in gran parte fedeli a un arcaico modello di società gerontocratico e autoritario che ignora l’esistenza di diritti inerenti alla persona. Le donne nelle società arcaiche non sono soggetti, ma piuttosto proprietà di cui gli uomini, hanno il diritto di disporre.

Continua a leggere “Siamo arrivati impreparati ai fatti di Colonia, storditi dalla nostra mania del multiculturalismo”