San Pio X, vero profeta e buon maestro

«Restaurare tutto in Cristo» fu il principio ispiratore degli 11 anni di pontificato di san Pio X (1835-1914), il Papa di umili origini che seppe analizzare lucidamente e condannare gli errori del modernismo, riconoscendone la radice malvagia e profetizzando che esso avrebbe condotto a una società atea.

Continua a leggere “San Pio X, vero profeta e buon maestro”

Annunci

Elogio della Messa Tridentina e del latino lingua della Chiesa

La banalizzazione della liturgia ha portato la banalizzazione della Fede. Anche per una Chiesa “moderna” e “al passo con i tempi” è indispensabile il ritorno alla Messa tradizionale.

Continua a leggere “Elogio della Messa Tridentina e del latino lingua della Chiesa”

Padre Tomas Tyn: un domenicano senza compromessi

Il 6 febbraio 2006, il compianto card. Carlo Caffarra, all’epoca arcivescovo di Bologna, aprì la causa di beatificazione del padre domenicano Tomas Josef Maria Tyn. Nel decreto di introduzione della causa si dice che «la figura di padre Tomas si presenta come persona ferma nella fede, in mezzo alla persecuzione sistematica della religione o alla tentazione di seguire le vie di un umanesimo secolarizzato e consumista. Oggi la sua beatificazione e canonizzazione è desiderata e richiesta da numerose persone che mantengono viva la memoria della sua virtù e fama di santità già riconosciuta da tanti quando era in mezzo a noi».

Continua a leggere “Padre Tomas Tyn: un domenicano senza compromessi”

Chi va al Vetus Ordo Missae è più fedele alla Dottrina

Negli Stati Uniti per la prima volta una ricerca statistica su vasta scala confronta fedeltà alla dottrina, apertura alla vita e rifiuto dei contraccettivi e dell’aborto tra i fedeli che scelgono di frequentare la messa in forma straordinaria e quelli che optano per il Novus Ordo Missae. I risultati sono sorprendenti. Almeno per la sociologia. 

Continua a leggere “Chi va al Vetus Ordo Missae è più fedele alla Dottrina”

Qual è il giusto modo di distribuire (e ricevere) la Santa Comunione?

Vi proponiamo la conferenza che Don Federico Bortoli, presbitero della diocesi di San Marino e Montefeltro e dottore in Diritto canonico, ha tenuto il 5 dicembre del 2018 nella parrocchia di Santa Maria Assunta di Sesto Imolese, nella diocesi di Imola, in occasione della presentazione del suo libro La distribuzione della comunione sulla mano. Profili storici, giuridici e pastorali (Cantagalli, 26-02-2018; prefazione del card. Robert Sarah), in cui viene spiegato che il giusto modo di distribuire e ricevere — secondo il Diritto divino ed ecclesiastico — è sulla bocca e in ginocchio. La distribuzione sulla mano è un abuso a cui purtroppo fu dato un indulto per evitare “danni peggiori”, ma alla fine è diventata (per prassi e/o per imposizione) la “regola”.

Per approfondire l’argomento, vi segnaliamo la sessione dedicata alla Crisi liturgica e la playlist del sito Cooperatores-Veritatis.org.

Video. La questione Liturgica: cerchiamo di capire i fatti

Che cosa significa “ANIMAZIONE” liturgica?
Siamo forse NOI ad “animare” nostro Signore??
Così esordisce in un passaggio fantastico Aldo Maria Valli, attraverso le cui parole di riflessione apriamo il video per un breve excursus storico del Movimento Liturgico e perché ci ritroviamo, oggi, in questa grave situazione di apostasia o.. peggio ancora, con le messe teatrali… o dove si sta togliendo la messa per farla diventare un INCONTRO DELLA PAROLA (vedi qui):
Chi e che cosa sta alla base, all’origine di tutto ciò?
Se l’argomento vi sta davvero a cuore, ascoltate il video. Grazie

San Leone Magno: il perdono, la liturgia e la lotta contro le eresie

Papa Leone Magno condannò le eresie nella Chiesa di chi parlava solo della divinità o solo dell’umanità di Cristo. Quanto ai colpevoli scrisse: «Può darsi che il Signore abbia permesso tale prova perché venissero smascherati. Ma mai procedere a cuor leggero nei loro confronti». E insegnò che la liturgia cristiana non è il ricordo di avvenimenti passati, ma l’attualizzazione di realtà invisibili che agiscono nella vita di ognuno.

Continua a leggere “San Leone Magno: il perdono, la liturgia e la lotta contro le eresie”

Benedetto XVI, un pontefice impossibile da “taroccare”

Nella vicenda Viganò c’è molto più di Viganò. C’è un attacco a Benedetto XVI in cui il taroccamento mediatico sarebbe stato funzionale ad un taroccamento teologico e magisteriale, nel tentativo di cambiare i connotati percepiti del magistero di Ratzinger, trascinandolo verso altre interpretazioni. Fede e ragione, ecologia umana, diritto naturale, Quaerere Deum e Vetus ordo: un pontificato scomodo ancora osteggiato.

Continua a leggere “Benedetto XVI, un pontefice impossibile da “taroccare””

Alberto Bevilacqua: “Vi svelo la mia amicizia con Paolo VI”

Lo scrittore Alberto Bevilacqua (1934-2013) fu amico di papa Paolo VI. Nel 2009 rilasciò un’intervista al giornalista Bruno Volpe per il portale Pontifex Roma in cui raccontava qualche aneddoto e qualche confidenza del 262° Romano Pontefice, oltre ad alcune considerazioni personali.

Continua a leggere “Alberto Bevilacqua: “Vi svelo la mia amicizia con Paolo VI””