Conquista islamica in atto: i dati che confermano Wojtyla

Mentre il mondo cattolico si interroga se sia realistica la visione di Giovanni Paolo II sull’invasione islamica, un’inchiesta svela i drammatici dati tedeschi mostrando che la conquista è già in atto: la fede cattolica è evaporata, sostituita dalla massiccia costruzione di moschee. Ma nella Chiesa si grida ai crociati.

Continua a leggere “Conquista islamica in atto: i dati che confermano Wojtyla”

Annunci

70 vittime nel Ferragosto di sangue: così esplode la furia jihadista seminando terrore e morti

Quattro attentati hanno funestato la settimana di Ferragosto appena trascorsa: Barcellona, Cambrils, Finlandia e Siberia (15 morti). Ma non sono gli unici. I commandi jihadisti hanno colpito in Burkina Faso (18 morti), Timbuctu (7 morti). Boko Haram scatenata in Nigeria (27 morti) mentre in Kenia i miliziani al Shabaab hanno ucciso 3 persone. E’ una violenza inaudita di 70 morti che sembra inarrestabile.

Continua a leggere “70 vittime nel Ferragosto di sangue: così esplode la furia jihadista seminando terrore e morti”

Il terrorismo islamico si rafforza perché ancora non abbiamo accettato di doverlo combattere

Dopo gli attentati di Barcellona e Finlandia ancora risposte inconsistenti: nessuna rappresaglia contro lo Stato Islamico, nessuna intenzione vera di combattere l’estremismo islamico che genera i terroristi. In tutta Europa le persone note come estremisti “radicalizzati” sono molte decine di migliaia e crescono ancora grazie alla tolleranza dei governi nei confronti di ideologie che vogliono imporre la sharia. Così il terrorismo non può che aumentare.

Continua a leggere “Il terrorismo islamico si rafforza perché ancora non abbiamo accettato di doverlo combattere”

Il jihadista convertito e altri frutti del sangue dei martiri

Il NYT ha raccontato il cambiamento incredibile del 25enne Bashir Mohammad. Da giovane pieno di odio, combattente in Siria per instaurare lo stato islamico, che voleva costringere la moglie ad indossare il velo integrale, è diventato “buono e umile”. Ora rischia la vita per Cristo radunando in casa sua altri convertiti.

Continua a leggere “Il jihadista convertito e altri frutti del sangue dei martiri”