L’islam all’attacco. Europa, svegliati!

È di quattro morti (compreso un terrorista) e 15 feriti gravi il bilancio del terribile attacco terroristico che ieri sera ha sconvolto il centro di Vienna. Accertata la matrice islamica dell’attacco che cade in un momento di grave tensione tra l’Austria e la Turchia. Le sconvolgenti immagini dell’attacco dovrebbero svegliare i leader europei e religiosi, che anche dopo il massacro nella cattedrale di Nizza sono stati incapaci di chiamare i terroristi con il loro nome. Qui non si tratta di invocare una guerra contro i musulmani, ma di prendere atto che una guerra è stata dichiarata ed è in corso da parte degli islamisti contro l’Occidente. Ed è ora di svegliarsi e lasciare perdere sogni e utopie.

Continua a leggere “L’islam all’attacco. Europa, svegliati!”

Cattolici decapitati sull’altare del multiculturalismo: la sharia è legge in Francia

La Francia, l’Europa e il cristianesimo hanno un problema che non si vuole nominare: Islam. Tre cristiani decapitati in cattedrale a Nizza, attacchi a Lione, Avignone e Gedda per quello che è stato l’11 settembre francese: così la sharia è già legge. Eppure la tragedia di ieri era stata ampiamente prevista: il ministro degli Interni aveva appena denunciato 8000 radicalizzati pronti ad attaccare col coltello. In quattro anni, 61 attentati sventati e 34 riusciti negli ultimi due anni. Sono le cifre di una guerra, ma le istituzioni europee reagiscono con contraddizioni, debolezze e la ridicolaggine del “doppio discorso” per non offendere nessuno (Lorenzo Formicola, La Nuova BQ, 30-10-2020).

Continua a leggere “Cattolici decapitati sull’altare del multiculturalismo: la sharia è legge in Francia”

Cristianesimo e islam credono nello stesso Dio? Assolutamente no!

Dio è buono o semplicemente ha deciso di esserlo? Non è una sottigliezza filosofica, ma un interrogativo importante, dalla cui risposta si coglie ancora una volta la radicale diversità tra Allah e il Dio rivelatosi nell’Antico e Nuovo Testamento.

Continua a leggere “Cristianesimo e islam credono nello stesso Dio? Assolutamente no!”

Asia Bibi: «Il mondo aiuti chi è ancora in carcere per blasfemia»

Nella prima intervista dal giorno della sua liberazione, Asia Bibi, la donna cristiana assolta dopo un calvario di nove anni dall’accusa di blasfemia e ora rifugiata in Canada, racconta le difficoltà della sua prigionia, gli strazianti incontri in carcere con le sue figlie, i momenti di scoraggiamento. Ma soprattutto lancia un appello per le decine di persone che in Pakistan sono in carcere con l’accusa di blasfemia, che prevede anche la pena di morte. I retroscena dei contatti con l’Unione Europea.

Continua a leggere “Asia Bibi: «Il mondo aiuti chi è ancora in carcere per blasfemia»”

Asia Bibi è libera. Ma anche no!

La notizia del trasferimento di Asia Bibi in Canada ha rallegrato tutto il mondo. La gente pensa “finalmente è libera”. Non è del tutto vero, perché ovunque lei andrà, ci sarà sempre un rischio per la sua vita. Dobbiamo quindi continuare a pregare per la sua incolumità e, la cosa più importante, ora più che mai è pregare per la sicurezza di quei cristiani che vivono ancora in Pakistan, oggetto di discriminazioni sistematiche e di persecuzioni.

Continua a leggere “Asia Bibi è libera. Ma anche no!”

Il significato storico della battaglia di Lepanto: Cristianità, Occidente e Islam

Ricordiamo il significato, i momenti e i protagonisti salienti della vittoria di Lepanto: il trionfo – sì militare, ma anzitutto religioso e politico – della flotta cristiana su quella islamica turca.

Continua a leggere “Il significato storico della battaglia di Lepanto: Cristianità, Occidente e Islam”

Orrore turco ed eroismo cristiano a Famagosta

L’orribile destino del comandante Marcantonio Bragadin grida ancora oggi, dopo cinque secoli, orrore al cielo, ma anche testimonia la forza invincibile della Fede cristiana e l’onore degli ultimi eroi della Serenissima.

Continua a leggere “Orrore turco ed eroismo cristiano a Famagosta”

Asia Bibi scarcerata, portata in un luogo segreto

L’unica cosa certa è che Asia Bibi è stata scarcerata ieri pomeriggio e portata con la sua famiglia verso una destinazione segreta. Secondo il suo avvocato sarebbe stata messa su un aereo e partita per l’estero, circostanza smentita però dal ministro dell’interno Shehryar Afridi. Intanto il partito islamista TLP minaccia ritorsioni.

Continua a leggere “Asia Bibi scarcerata, portata in un luogo segreto”

Asia Bibi, il marito all’Italia: «Aiutateci a uscire dal Pakistan»

Mentre la donna cattolica perseguitata è ancora in carcere, arrivano finalmente segnali dalle istituzioni, dal ministro dell’Interno italiano al presidente del Parlamento europeo.

Continua a leggere “Asia Bibi, il marito all’Italia: «Aiutateci a uscire dal Pakistan»”

Asia Bibi, il silenzio degli indecenti

La figura di Asia Bibi – che preferisce morire per Cristo piuttosto che rinnegare Gesù per avere salva la vita – si staglia ancora più luminosa se paragonata alla pusillanimità del mondo sociale, politico, ecclesiale che la circonda. Europa, Italia, Santa Sede, i perché di un silenzio ingiustificabile.

Continua a leggere “Asia Bibi, il silenzio degli indecenti”