La violenza gender ai bambini passa dalle fiabe

Il prossimo tabù da infrangere è la creazione di bambini trans. Si incarica di questo una professoressa svedese che ha scritto un libro di un cavallo che si crede un cane. Un’operazione pericolosissima perché porta a sdoganare anche al pedofilia. Ecco perché.

Continua a leggere “La violenza gender ai bambini passa dalle fiabe”

Annunci

Canada: “Credi nel diritto naturale? Non puoi adottare”

Nella provincia di Alberta una famiglia protestante viene ritenuta non idonea all’adozione per via delle sue convinzioni sul matrimonio. A discriminarla è lo Stato con l’aiuto di un’agenzia cattolica. Le avvisaglie di quello che accadrà a chi vuole educare i figli all’uso della ragione e alla fede.

Continua a leggere “Canada: “Credi nel diritto naturale? Non puoi adottare””

Allarme cellulari: il porno dilaga fra i bambini

Il racconto di Joseph che mentre giocava con il cellulare divenne dipendente dalla pornografia a soli 9 anni, sviluppando una forte aggressività: il documentario sulla diffusione del fenomeno tra i piccoli e i numeri dimostrano che non si tratta di un caso isolato.

Continua a leggere “Allarme cellulari: il porno dilaga fra i bambini”

Mons. Schneider: la correzione filiale sarà lodata dai posteri

Il blog Chiesa e post-concilio traduce in italiano l’intervista che mons. Athanasius Schneider ha rilasciato al padre Olivera Ravasi per Que no te la cuenten e pubblicata dal sito Adelante la Fe. Non si parla solo di Amoris laetitia, ma anche dell’immigrazione, della questione della teoria gender e degli altri errori dottrinali e ideologici nonché della Liturgia e della situazione della Chiesa.

Continua a leggere “Mons. Schneider: la correzione filiale sarà lodata dai posteri”

La regola del card. Burke contro la crisi: Maria, catechismo e martirio

Come vivere da buon cattolico nell’attuale situazione della Chiesa. È questo il tema di un importante intervento del cardinale Raymond Leo Burke: «Viviamo nei tempi più travagliati della storia della Chiesa, l’eresia dilaga e la sequela al Papa non è compresa. È vicina l’apocalisse? Può essere, ma quello che importa è altro: la conoscenza del catechismo, la devozione a Maria e ai santi, la preghiera per papa Francesco e l’accettazione della sofferenza».

Continua a leggere “La regola del card. Burke contro la crisi: Maria, catechismo e martirio”

Jack il pasticcere, in ballo c’è la cooperazione al male

In America un pasticcerie si è rifiutato di confezionare una torta nuziale per una “coppia” omosessuale. È stato denunciato e per due volte i giudici gli hanno dato torto.

Continua a leggere “Jack il pasticcere, in ballo c’è la cooperazione al male”

La BBC insegna ai bimbi che possono scegliere il loro sesso: aumentano i numeri di quelli confusi

I numeri inglesi, e i programmi tv, dimostrano quanto l’ideolgia gender influisca su insegnanti e genitori, confondendo i loro figli e compagni di classe. Vi è in atto una lesione dell’innocenza tra le peggiori, che passa però come “inclusione”. Di fronte a tanto non si può tacere senza essere conniventi, anche se per combattere non basta più appellarsi alla libertà di educazione.

Continua a leggere “La BBC insegna ai bimbi che possono scegliere il loro sesso: aumentano i numeri di quelli confusi”

Charlie è uno fra altri casi: ecco come lo Stato relativista sottrae i figli a chi lo contraddice

Charlie è un caso che insieme ad altri dimostra la volontà del potere di eliminare le famiglie che non rispettano il suo credo laicista, per cui non ci devono essere norme o valori morali da seguire. Fatta fuori l’oggettività della legge naturale, si può arrivare a sostenere che un bambino abbia il diritto di essere allontanato dai genitori che lo difendono dalla sessualizzazione, dall’eutanasia e da un’educazione atea. Non sono ipotesi ma leggi già approvate.

Continua a leggere “Charlie è uno fra altri casi: ecco come lo Stato relativista sottrae i figli a chi lo contraddice”

Le ricerche rivelano: “coppie” gay, “figli” a rischio

In un volume edito da Vita e Pensiero, un’analisi scientifica di tutti gli studi sull’omogenitorialità (condotta da Elena Canzi) mette in evidenza i tanti punti critici per i bambini che crescono in questo tipo di ambiente: problemi identitari e relazionali, nonché situazioni di rischio legate alla maggiore instabilità della coppia. E la ricercatrice denuncia l’utilizzo ideologico della psicologia per giustificare la rivoluzione antropologica.

Continua a leggere “Le ricerche rivelano: “coppie” gay, “figli” a rischio”