Cade l’ultimo bastione contro l’aborto. Cattolici umiliati

Anche il bastione irlandese è caduto. Il mondo laicista esulta per il risultato del referendum irlandese che ha visto prevalere nettamente l’abrogazione della norma della Costituzione che garantiva il diritto alla vita del nascituro. L’umiliante sconfitta del Cattolicesimo irlandese. Tutto questo si tradurrà in migliaia di vite umane che verranno distrutte attraverso la pratica abortiva. Ma, come ai tempi di San Patrizio, bisognerà ripartire da una nuova evangelizzazione.

Continua a leggere “Cade l’ultimo bastione contro l’aborto. Cattolici umiliati”

Annunci

«Ho ucciso più uomini dei nazisti, la fede mi salvò»

Mentre un giudice blocca la norma che riduce la possibilità di abortire in Mississippi in nome del “diritto di scelta della donna”, la dottoressa Kathi Aultman svela la menzogna teorica che ha portato all’omicidio di oltre 60 milioni di bambini solo negli Stati Uniti.

Continua a leggere “«Ho ucciso più uomini dei nazisti, la fede mi salvò»”

La schizofrenia gnostica sulla pena di morte

Negli ultimi decenni il pensiero gnostico, radicale, e liberal massonico, ha aperto un fuoco di sbarramento contro la pena di morte, che non si dovrebbe applicare mai, in nessun caso, nemmeno in presenza di crimini efferati. Curiosamente l’avversione alla pena di morte inflitta ai malfattori si è affermata parallelamente all’esaltazione della pena di morte inflitta agli innocenti: ai milioni di bambini uccisi nel seno della propria madre, e, per ora, alle migliaia ma in un futuro prossimo ai milioni di persone uccise perché vecchie o malate o disabili.

Continua a leggere “La schizofrenia gnostica sulla pena di morte”

USA, La battaglia pro-life dei repubblicani, stato dopo stato

Sull’aborto, votare un partito piuttosto che un altro, negli Usa come altrove, fa la differenza. Lo dimostra ancora la vittoria dei Repubblicani, non solo al Congresso e alla Casa Bianca, ma anche nella maggioranza degli Stati. Da gennaio ad oggi sono state approvate almeno 50 nuove leggi statali restrittive sulle pratiche abortive. E anche fra i Democratici qualcosa si muove…

Continua a leggere “USA, La battaglia pro-life dei repubblicani, stato dopo stato”

Ecco gli aborti causati dalla contraccezione

Lo studio su oltre 60 mila donne che hanno abortito nel 2016 in Inghilterra rivela che la metà di loro stava usando una qualche forma di contraccezione prima di restare incinta; un quarto di loro aveva utilizzato la pillola. La notizia è stata ignorata dalle agenzie, ma conferma le preoccupazioni della Chiesa, che oltre a vietare la chiusura alla vita, sa che la sua conseguenza è l’eliminazione di bambini non desiderati.

Continua a leggere “Ecco gli aborti causati dalla contraccezione”

Francia, ultima follia: intralcio all’aborto

La gauche francese al governo non si ferma e oggi sottoporrà all’assemblea parigina la proposta di legge di intralcio all’aborto. Chiunque, quindi anche le tante associazioni pro life che offrono supporto, prova a illustrare alla donna una via alternativa all’interruzione della gravidanza rischia fino a due anni di carcere e multe salatissime. Il presidente del vescovi francesi protesta con Hollande.

Continua a leggere “Francia, ultima follia: intralcio all’aborto”

“Dov’è il mio bambino?”. Alle donne dell’aborto non servono sconti sulla verità, ma un incontro

“Non pensarci più”, “dimentica”, si dice a una donna che ha abortito sopraffatta dal dolore. A volte anche in confessionale: “Va’ e non pensarci più”. Non è di una assoluzione “facile” che una donna che ha ucciso il suo bambino ha bisogno; ma di essere accompagnata in un cammino che arrivi a farle vedere in faccia ciò che si è commesso. Poi la Misericordia ti farà risalire e sarai guarita davvero.

Continua a leggere ““Dov’è il mio bambino?”. Alle donne dell’aborto non servono sconti sulla verità, ma un incontro”

Cile, in 100mila per fermare la legge sull’aborto

Anche l’ex stella del tennis Fillol e volti noti della tv cilena tra i testimonial della Celebracion por la vida che ha visto protagonista la Chiesa cattolica coll’arcivescovo di Santiago in testa. Adesso fermare la legge sull’aborto voluta dalla presidenta Bachelet non è più impossibile.

Continua a leggere “Cile, in 100mila per fermare la legge sull’aborto”