Il vescovo Piretto e l’ecumenismo

In Turchia da oltre 40 anni, monsignor Piretto spiega che ciò che unisce gli uomini è il comune senso religioso e che il suo ecumenismo è fatto di rapporti a tu per tu: insegno anche ai musulmani il Padre Nostro, parlo loro della Madonna e la prego. La fede è cattolica è provata ma profonda, dai Cristiani occidentali ci aspettiamo più fervore.

Continue reading “Il vescovo Piretto e l’ecumenismo”

La santità di Stepinac, ostaggio dell’ecumenismo

Nulla di fatto. Il lavoro della Commissione congiunta tra cattolici e ortodossi per valutare la canonizzazione del Beato Aloise Stepinac (1898-1960), si è conclusa con un laconico finale. «Le prevalenti interpretazioni date rispettivamente dai croati cattolici e dai serbi ortodossi restano ancora divergenti». Ora è veramente tutto nelle mani del Santo Padre, anche se il miracolo c’è già ed è approvato.

Continue reading “La santità di Stepinac, ostaggio dell’ecumenismo”

I vescovi cattolici della Scandinavia: Lutero non può essere festeggiato

“Nonostante tutte le ragionevoli spiegazioni, la Riforma ha creato una divisione nel cristianesimo che ne ha sofferto e ne soffre ancora oggi. A causa di questa divisione la Chiesa cattolica nei Paesi nordici ha potuto ricominciare a vivere solo dopo diversi secoli”, e per questo “il 500° anniversario dell’inizio della Riforma non può essere festeggiato, ma dovrebbe essere invece commemorato in uno spirito di pentimento”. Lo si legge in una Lettera pastorale della Conferenza episcopale nordica diffusa sabato scorso in Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia e Islanda.

Continue reading “I vescovi cattolici della Scandinavia: Lutero non può essere festeggiato”

Il buonismo ecumenista non piace a San Francesco

L’incontro fra San Francesco e il Sultano, nel lontano 1219, viene ormai citato a ripetizione per giustificare una certa apertura all’islam. Ma la rinuncia ad annunciare Cristo, tipica di certo ecumenismo odierno, è lontana mille miglia dallo spirito con cui Francesco — uomo profondamente medievale — sfidò apertamente Malik al-Kamil.

Continue reading “Il buonismo ecumenista non piace a San Francesco”

La libertà deviata che ha animato Lutero

Libertà e uguaglianza: le due parole che hanno fatto la storia moderna hanno Lutero come padre. Ma a Lutero interessa quella dei principi. Perché la libertà è da Roma. L’uguaglianza va ristabilita: sacerdozio universale. Papi e vescovi vanno azzerati. Questo ha portato sangue e morte. Non si può fare finta che la storia non sia mai esistita.

Continue reading “La libertà deviata che ha animato Lutero”

Kasper “protesta” più di Lutero

In vista della commemorazione a Lund (Svezia) a cui purtroppo parteciperà anche papa Francesco, il cardinale tedesco pubblica un libro in cui sostiene la bontà delle tesi luterane e un ecumenismo che superi tutte le Chiese. Ma è l’esatto opposto di quanto da sempre insegnato dalla Chiesa cattolica.

Continue reading “Kasper “protesta” più di Lutero”

Benedetto XVI, un magistero da recuperare

Nell’insegnamento di papa Ratzinger è centrale il tema della verità, così come prezioso è l’impegno per una corretta lettura del Concilio Vaticano II. Esce ora un Dizionario antologico dottrinale di Benedetto XVI che permette di riprenderne le lezioni fondamentali.

Continue reading “Benedetto XVI, un magistero da recuperare”

Francesco e Kirill, incontro più “politico” che spirituale

Il luogo, il patrocinio di Putin, le manovre in vista del Concilio pan-ortodosso, l’assenza di riti religiosi: sono questi alcuni elementi da tener presenti nel valutare l’incontro a Cuba. Senza dimenticare l’ammonimento di Ratzinger a proposito di ecumenismo condizionato da categorie politiche.

Continue reading “Francesco e Kirill, incontro più “politico” che spirituale”

Qualche domanda sui riti per l’unità dei cristiani

Una liturgia che esprima in pienezza una confessione cristiana potrebbe essere più efficace di elaboratissime liturgie della parola che, a parte il suggerimento di segni più o meno spettacolari, si basano sul minimo comune denominatore, cioè restano alla soglia… protestante. Non ha più fascino ecumenico coinvolgente un sacramento, anche se non tutti vi possono partecipare in pienezza?

Continue reading “Qualche domanda sui riti per l’unità dei cristiani”