La Messa è il centro della Storia …e anche dell’universo intero

Se dunque il Calvario è la ricreazione della storia umana, di quella storia ch’era stata rovinata dal peccato, allora ogni Messa è questa risoluzione, perché ogni Messa è il Calvario.

Continua a leggere “La Messa è il centro della Storia …e anche dell’universo intero”

Una domanda ai liturgisti “essenzialisti”: si farebbero operare da un chirurgo non attento ai dettagli?

Vorremmo tanto dire a certi liturgisti essenzialisti: perché vogliono togliere a Dio ciò che invece si loda in altri campi? L’artista non lavora sui dettagli? E l’artigiano non fa lo stesso quando costruisce ciò che deve costruire?

Continua a leggere “Una domanda ai liturgisti “essenzialisti”: si farebbero operare da un chirurgo non attento ai dettagli?”

La Messa Cattolica? La più avvincente delle avventure!

Solitamente cosa s’intende per “avventura”? Etimologicamente il termine “avventura” deriva da “avvenire”, cioè fa riferimento agli accadimenti. Ma ci sono accadimenti e accadimenti.

Continua a leggere “La Messa Cattolica? La più avvincente delle avventure!”

Non abbiate paura: Aprite le porte al Santo Sacrificio della Messa (e alla conseguente dottrina)!

Forse è solo una domanda: “perché” partecipare alla Messa Tradizionale dovrebbe portare a maturare anche riflessioni dottrinali che investono quasi un intero secolo?

Continua a leggere “Non abbiate paura: Aprite le porte al Santo Sacrificio della Messa (e alla conseguente dottrina)!”

La Messa di sempre in latino continuerà a San Francisco e in altre diocesi americane

Mentre i vescovi diocesani considerano come attuare il motu proprio di Papa Francesco sull’uso della Messa tradizionale in latino, l’arcivescovo di San Francisco, mons. Cordileone, ha detto che continuerà ad essere disponibile nella sua chiesa locale. Il sentimento dell’arcivescovo Cordileone è simile a quello di altri vescovi.

Continua a leggere “La Messa di sempre in latino continuerà a San Francisco e in altre diocesi americane”

C’è troppo silenzio? La giovinezza della Messa Tridentina

«C’è una bellezza che riguarda la celebrazione della Messa che solitamente non viene evidenziata; e cioè che in essa vengono sospese le categorie dello spazio e del tempo. Sì, avete capito bene: le categorie dello “spazio” e del “tempo”. Vi ricordate la saga di Ritorno al futuro? La possibilità di viaggiare nel tempo è sempre stato un sogno di tutti. Andare nel passato o lanciarsi nel futuro, veramente, concretamente e non solo con l’immaginazione. Ebbene, la Messa è questo. Prendere una macchina di questo tipo, accendere i motori, e viaggiare nella storia per andare, non con l’immaginazione, bensì veramente, ad atterrare sul Calvario ai piedi della Croce di Cristo. Con a fianco un’ottima (anzi la migliore) compagnia: la Mamma di Gesù, le Pie Donne e il buon San Giovanni, unico maschio che decise di accompagnare coraggiosamente il Maestro fino al patibolo e non come fecero gli altri che si dissolsero pavidamente. Anche se poi ebbero il tempo per rifarsi» (Corrado Gnerre)