Video. A cosa servono i 15 Pater Noster nel Rosario?

Davvero non smette mai di stupire la profondità teologica del Santo Rosario.

Annunci

La Santa Casa di Loreto, un dono della Provvidenza all’Italia

La casa di Nazareth in cui l’Angelo rivelò a Maria il mistero dell’Incarnazione fu miracolosamente traslata a Loreto nel XIII secolo. Da allora essa è uno dei santuari più venerati al mondo, profondamente legato alla nascita della Chiesa, ma anche al suo futuro nel XXI secolo.

Continua a leggere “La Santa Casa di Loreto, un dono della Provvidenza all’Italia”

Il miracolo dello Scapolare, segno della protezione materna di Maria

Era il 16 luglio 1251 quando la Madonna apparve al carmelitano san Simone Stock e gli donò lo Scapolare quale segno di salvezza. Innumerevoli le grazie associate al suo uso, come ricorda la storia straordinaria di un uomo dei nostri tempi «riportato in vita da Dio».

Continua a leggere “Il miracolo dello Scapolare, segno della protezione materna di Maria”

Lo Scapolare, l’amore di Maria che veste i suoi figli

Oggi ricorre la festa della Madonna del Carmelo, a ricordo della data tradizionale del 16 luglio 1251, quando la Vergine apparve a san Simone Stock e gli consegnò lo Scapolare, «un segno di salvezza» per quanti lo avrebbero indossato fino alla morte. Molti Papi hanno confermato le promesse legate a questa devozione, fondata sulla protezione materna di Maria e inscindibile da una vera pratica cristiana. Disse Pio XII: «Non si tratta di cosa di poco conto, ma dell’acquisto della Vita Eterna».

Continua a leggere “Lo Scapolare, l’amore di Maria che veste i suoi figli”

Video. Lo Scapolare del Carmelo e Fatima in stretta relazione

Vogliamo ricordare la fulgida e Gloriosa Memoria della Beata Vergine del Monte Carmelo, con un’altra catechesi fatta dal compianto Padre Nicolas Gruner che a Fatima e al suo Messaggio ha dedicato tutta la sua vita anche per noi. Ringraziando la pagina fatima.it

Il 13 settembre 1917, la Vergine di Fatima aveva annunciato ai tre fanciulli che Nostra Signora del Monte Carmelo sarebbe giunta il mese successivo. Il 13 ottobre, al termine del ciclo di apparizioni, quando la conversazione fra Lucia e Nostra Signora del Rosario stava finendo, mentre la folla contemplava il grandioso miracolo cosmico, i tre pastorelli gioirono di molte visioni. Fu concesso loro di ammirare nel cielo tre quadri in successione, l’ultimo dei quali rappresentava Nostra Signora del Monte Carmelo che ricordava i Misteri Gloriosi del Rosario. Quella sera stessa, Lucia avrebbe riferito la sua visione ‘al Canonico Formigao: “Alla fine, la Vergine Che mi era apparsa ‘mi sembrò Nostra Signora del Monte Carmelo’.”

Alla fine del 1940, conversando con tre Carmelitani, Padre Donald O’Callagham, Padre Albert Ward e Padre Luis Gonzaga de Oliveira, Suor Maria-Lucia del Cuore Immacolato (nota come Suor Lucia) ricordò che la Beata Vergine Maria desiderava che la devozione al Santo Scapolare venisse divulgata. Se Nostra Signora, durante la Sua ultima apparizione in pubblico, lo aveva tenuto nelle Sue mani, ciò accadeva per esortarci a indossarlo e, proprio come nelle precedenti apparizioni, la presenza del Suo Rosario era una chiara manifestazione del desiderio del Suo Cuore.

Il messaggero del Cielo lo spiegò anche a Padre Howard Rafferty quando il prete la interrogò a nome del Padre Generalizio dei Carmelitani il 15 ottobre 1950: “Nostra Signora, gli disse Lucia, teneva lo Scapolare nelle Sue Mani perché vuole che tutti noi lo portiamo”.

Il Sacro Cuore di Gesù, l’Amore di Dio per noi

Attraverso le straordinarie rivelazioni a santa Margherita Alacoque, Gesù stabilì la Comunione riparatrice nei primi 9 venerdì del mese, devozione legata alla “Grande Promessa” sulla salvezza eterna: il fedele che per 9 mesi consecutivi, ogni primo venerdì, si comunicherà in stato di grazia morirà certamente in grazia di Dio. Perché, come ha promesso Gesù, “il mio Cuore si renderà asilo sicuro in quel supremo momento”.

Continua a leggere “Il Sacro Cuore di Gesù, l’Amore di Dio per noi”

Il Sacro Cuore, salvezza delle famiglie e della società

Quella al Sacro Cuore di Gesù è stata definita dai Romani Pontefici “la più importante devozione cristiana”.

Continua a leggere “Il Sacro Cuore, salvezza delle famiglie e della società”

San Giuseppe, il giusto che seppe essere sposo e padre

La famiglia di Nazaret ha potuto essere tale grazie alla presenza silenziosa, orante e operosa di San Giuseppe, il quale ci insegna che essere sposo e padre in una famiglia vuol dire innanzitutto ascoltare e fare la volontà di Dio. Davanti al sovvertimento dell’ordine naturale cui assistiamo oggi, lo sposo di Maria e padre putativo di Gesù ci ricorda che un padre di famiglia deve essere un maestro di preghiera, crescendo i figli nella fede.

Continua a leggere “San Giuseppe, il giusto che seppe essere sposo e padre”