Esaltazione della Santa Croce: “Ave, o Croce, unica speranza!”

La festa dell’Esaltazione della Santa Croce arrivò in Occidente dall’Oriente, dove è celebrata con una solennità pari alla Pasqua. Sant’Andrea di Creta spiegava che la croce «è insieme patibolo e trofeo di Dio. Patibolo per la sua volontaria morte su di essa. Trofeo perché con essa fu vinto il diavolo e col diavolo fu sconfitta la morte. Inoltre la potenza dell’inferno venne fiaccata, e così la croce è diventata la salvezza…».

Continua a leggere “Esaltazione della Santa Croce: “Ave, o Croce, unica speranza!””

Perché noi latini facendo il segno di croce tocchiamo prima la spalla sinistra, mentre gli orientali quella destra?

C’è una diversità nel fare il segno di croce tra i cattolici e gli ortodossi. Mentre la linea verticale è identica tanto per gli uni quanto per gli altri, la trasversale è diversa.

Continua a leggere “Perché noi latini facendo il segno di croce tocchiamo prima la spalla sinistra, mentre gli orientali quella destra?”

La rivincita del Crocifisso

Per gentile concessione di Edizioni Studio Domenicano pubblichiamo una riflessione del compianto cardinale Giacomo Biffi (1928-2015) già Arcivescovo di Bologna. Sono due brani tratti da Biffi, La rivincita del Crocifisso, Edizioni Studio Domenicano, Bologna, (pp. 276 ss e 293 ss). Una riflessione sulla Pasqua e sulla Resurrezione sempre attuale. E’ il nostro modo di augurare buona Pasqua a voi lettori de La Nuova BQ.

Continua a leggere “La rivincita del Crocifisso”

«Hanno portato via il Signore». Le chiese senza Cristo

«Hanno portato via il mio Signore».Si potrebbero usare le stesse parole di Maria di Magdala, quando trovò vuoto il sepolcro di Cristo, per definire alcuni cambiamenti nella liturgia ecclesiale e nell’arredo nelle chiese. Come la scomparsa del crocefisso dagli altari e il tabernacolo con il Santissimo Sacramento.

di Luisella Scrosati

Continua a leggere “«Hanno portato via il Signore». Le chiese senza Cristo”