In Trentino cresce l’odio per i cristiani: “Bruceremo le chiese”

Chiese vandalizzate, presepi distrutti, cimiteri profanati, statue della Madonna rubate o sfregiate. Solo stando alle notizie di stampa sono circa sessanta episodi di cristianofobia: venti di questi avvenuti negli ultimi tre anni, con una escalation allarmante. Colpa anche della politica e dei media.

Continua a leggere “In Trentino cresce l’odio per i cristiani: “Bruceremo le chiese””

Le tre mosse (anticristiane) del governo Sanchez

Il 13 gennaio si è insediato il nuovo esecutivo di sinistra guidato da Pedro Sanchez e in pochi giorni ecco tre atti contro la libertà. Primo, la lotta contro il pin parental, perché secondo l’esecutivo “i figli non appartengono ai genitori”. Secondo, l’accelerazione sull’eutanasia. Terzo, il tentativo di mettere le mani sui beni della Chiesa.

Continua a leggere “Le tre mosse (anticristiane) del governo Sanchez”

Le ideologie moderne hanno un solo fine: l’auto-redenzione dell’uomo tramite l’uomo

Della storia del Novecento si parla sempre, tante sono le ferite che ci ha lasciato addosso. Ma sembra che l’insegnamento da trarre sia spesso ignorato.

Continua a leggere “Le ideologie moderne hanno un solo fine: l’auto-redenzione dell’uomo tramite l’uomo”

Quei cristiani che reagirono all’assalto comunista

È uscito libro di Giovanni Formicola sui cristiani che si opposero alle atrocità comuniste in Spagna e Messico negli anni ’20 e ’30. Con la Cruzada e la Cristiada la società fu in grado di reagire, anche militarmente e di sconfiggere l’avversario. Oggi, i cristiani sono in grado di reagire a “l’assalto al Cielo” considerando anche lo sbandamento pastorale che si manifesta nella Chiesa?

Continua a leggere “Quei cristiani che reagirono all’assalto comunista”

Pell è innocente. Lo dice anche un’inchiesta di Sky Australia

Andrew Bolt, giornalista di Sky News Australia, ha ricostruito meticolosamente i movimenti del cardinale Pell e quelli del suo accusatore, dimostrando che la versione della presunta vittima di abusi non regge. E in vista dell’esame del ricorso del porporato dice: “Speriamo che l’Alta Corte rimedi a questo scandalo”.

Continua a leggere “Pell è innocente. Lo dice anche un’inchiesta di Sky Australia”

Bologna la rozza: offendono la Madonna e nessuno si indigna

Brutta pagina bolognese. A due giorni dall’Immacolata squadristi universitari rossi e lgbt promuovo una festa blasfema. Protesta solo la Lega. Tace il Comune, tace l’Università e tace il PD. L’evento viene annullato. E per ultima interviene la Diocesi che si limita a parlare di “provocazione”. Nel 2007, per un episodio simile, il vescovo Caffarra scese in città con una processione riparatrice. Oggi, col nuovo corso inaugurato da Zuppi, acclamato dalla Sinistra al ragù come una star, ci si accontenta di invocare la libertà di pensiero nel rispetto di tutti. Ma il problema non è questo, bensì il grave sacrilegio commesso. È questa la Bologna libera?

Continua a leggere “Bologna la rozza: offendono la Madonna e nessuno si indigna”

Tavola Rotonda sui sensi di colpa dei cattolici

La propaganda anticristiana ha convinto i cristiani, i cattolici in modo particolare, che devono vergognarsi di essere cristiani. Invece — spiegano le fondatrici di Cooperatores-Veritatis.org — non dobbiamo vergognarci di essere cristiano-cattolici, ma di non esserlo.

 

Cristiani: tra persecuzioni e «doveroso impegno» nella vita pubblica

Aumentano i crimini d’odio contro i cristiani: in Spagna, nel 2018, sono stati ben 57. E sono sempre di più le chiese vandalizzate e profanate. Una situazione che apre anche a riflessioni sul «doveroso impegno» dei cattolici nella vita pubblica.

Continua a leggere “Cristiani: tra persecuzioni e «doveroso impegno» nella vita pubblica”

Cile in fiamme: il nemico oscuro e la Chiesa impotente

Sei chiese in fiamme o saccheggiate in Cile. Chi c’è dietro? Un nemico oscuro di anarco-comunisti tollerati da una Sinistra ambigua e senza leader, che ora vogliono la guida delle proteste sfociate in violenza. Le diseguaglianze e gli abusi di potere nella società cilena come detonatore. Ma anche l’assenza della Chiesa cattolica, che, dopo essere stata travolta dagli scandali sessuali, ha rinunciato alla sua autorevolezza e al suo ruolo di collante sociale precipitando al 14% nel gradimento della popolazione. La Bussola ne parla con il missionario don Federico Ponzoni e l’educatore Bolivar Aguayo. 

Continua a leggere “Cile in fiamme: il nemico oscuro e la Chiesa impotente”