“Ecco perché non mi definisco gay”. In Italia l’anti-MartinSJ

Arriva in Italia Daniel Mattson, autore del libro Perché non mi definisco gay – Come ho recuperato la mia identità sessuale e trovato la pace. La sua storia è un “pugno in faccia” alla tendenza omoeretica e un inno alla Chiesa, che lo ha abbracciato partendo da un dato naturale: «Siamo maschi e femmine. Per rispettare qualcuno dobbiamo riconoscere la sua identità. Tutto il resto sono un falso rispetto, una falsa delicatezza e una falsa compassione».

Continua a leggere ““Ecco perché non mi definisco gay”. In Italia l’anti-MartinSJ”

Annunci

Il ritratto di Oscar Wilde che la vulgata gay nasconde

Il recente film The Happy Prince: l’ultimo ritratto di Oscar Wilde ha il grande merito di presentarci gli ultimi giorni di uno dei più celebri scrittori degli ultimi due secoli mostrandocelo in tutta la sua interezza, con tutte le sue contraddizioni, con la sua fragilità di fronte alle tentazioni, ma anche con quel desiderio di Dio che lo portò, prima di morire, a convertirsi al Cattolicesimo e a chiedere i Sacramenti.

Continua a leggere “Il ritratto di Oscar Wilde che la vulgata gay nasconde”

«Ho ucciso più uomini dei nazisti, la fede mi salvò»

Mentre un giudice blocca la norma che riduce la possibilità di abortire in Mississippi in nome del “diritto di scelta della donna”, la dottoressa Kathi Aultman svela la menzogna teorica che ha portato all’omicidio di oltre 60 milioni di bambini solo negli Stati Uniti.

Continua a leggere “«Ho ucciso più uomini dei nazisti, la fede mi salvò»”

“La massoneria è luciferina”, parola di ex massone

È appena uscito in Francia un libro intitolato Je servais Lucifer sans le savoir (Servivo Lucifero senza saperlo), scritto dall’ex massone, convertito al cattolicesimo, Serge Abad-Gallardo. In un’intervista a Famille Chretienne, l’autore ha spiegato questa tragica e drammatica verità.

Continua a leggere ““La massoneria è luciferina”, parola di ex massone”

Yllka, convertita dall’islam: «Non temo nulla, con Gesù ho tutto»

Da bimba conosce la Chiesa clandestina in Albania e rimane folgorata: “La loro gioia mi mostrò chi era il vero Dio. Un Dio incarnato e che dà la felicità quaggiù”. Così Yllka Tabaku attraversa il mare verso l’Italia e pur minacciata da alcuni parenti decide di battezzarsi: “Con l’Amore di Gesù non temo nulla, è più grande di ogni cosa. Chiede tutto ma per darti di più”.

Continua a leggere “Yllka, convertita dall’islam: «Non temo nulla, con Gesù ho tutto»”

Omodittatura, vogliono chiudere la bocca a Luca di Tolve

Un medico savonese espone in ambulatorio una locandina con i riferimenti del gruppo di preghiera di Luca Di Tolve e finisce alla gogna: Arcigay gli scatena i giornali contro e l’Ordine ora lo vuole ascoltare. Ma non ha fatto altro che esercitare il suo diritto-dovere di medico di informare quei pazienti che hanno problemi con l’identità sessuale e soffrono. Un dovere che oggi può costare molto caro e che delinea un totalitarismo ormai imperante. Di Tolve: “Basta calunnie, chiediamo rispetto”.

Continua a leggere “Omodittatura, vogliono chiudere la bocca a Luca di Tolve”

La storia di Emily: “Mi dicevo cristiana Lgbt, ma vivevo una fede fai-da-te”

La giovane donna americana Emily Thomes racconta come la Fede cristiana l’ha salvata dal tunnel dell’omosessualità e dall’ipocrisia di dirsi cristiani e omosessuali contemporaneamente.

Continua a leggere “La storia di Emily: “Mi dicevo cristiana Lgbt, ma vivevo una fede fai-da-te””

Jim Caveziel e la Fake Christianity

L’anno nuovo comincia con le parole potenti di Jim Caviezel, non possiamo ignorarle come ignoriamo le noiose reprimende dei fabbricanti di clandestini.

Continua a leggere “Jim Caveziel e la Fake Christianity”

“Io, convertita da un paziente salvato miracolosamente”

In una notte di decessi violenti, il chirurgo Kathryn L. Butler capì che le ragioni umanitarie più nobili del proprio operare non reggevano il dramma della vita: “Perché curare se poi si muore? Perché soffrire?”. Ma Dio usò la sua crisi per riportarla a sé, rispondendole con la guarigione di un uomo in stato vegetativo.

Continua a leggere ““Io, convertita da un paziente salvato miracolosamente””

Il muratore che entrò in chiesa ateo e uscì cristiano

La storia di conversione del capocantiere che ha lavorato al restauro della Cattedrale di Carpi: era ateo, ma cinque anni di lavoro nel tempio ferito dal terremoto del 2012 lo hanno avvicinato alla fede. Entrato nel tempio per restaurarlo è stato a sua volta “restaurato” nell’anima. Potenza di un luogo, la chiesa, che non è solo uno spazio umano, ma in cui vibra il divino perché vi abita.

Continua a leggere “Il muratore che entrò in chiesa ateo e uscì cristiano”