A Betlemme, città dei cristiani in via di estinzione

Betlemme, alla Grotta del Latte, un gruppo di pellegrini stranieri ha subito le attenzioni sgradevoli di due ragazzi musulmani di Gerusalemme. Ne nasce un caso da social che viene subito ridimensionato. Ma riaccende l’attenzione su Betlemme. Nella città natale di Gesù, i cristiani erano l’86% nel 1950. Oggi solo il 10%. Perché?

Continua a leggere “A Betlemme, città dei cristiani in via di estinzione”

Annunci

La Chiesa in Africa, povera di soldi, ma ricca di fede

La Chiesa sempre più si fa coscienza di un continente, l’Africa, combattendo ogni giorno per il bene comune. Prime e spesso uniche, nell’indifferenza generale, le Conferenze episcopali degli stati africani provano a dissuadere i giovani dall’emigrare clandestinamente. E i presidenti dal non abusare del loro potere.

Continua a leggere “La Chiesa in Africa, povera di soldi, ma ricca di fede”

Inter-comunione? Impossibile. L’Eucarestia è solo per i cattolici

Chiunque voglia ricevere sacramentalmente il Corpo e il Sangue di Cristo deve essere già inserito nel corpo di Cristo, che è la Chiesa, attraverso la confessione della fede e il battesimo sacramentale. Per questo i protestanti non possono essere ammessi alla Comunione, anche se sposati con cattolici. Una risposta ai vescovi tedeschi.

Continua a leggere “Inter-comunione? Impossibile. L’Eucarestia è solo per i cattolici”

L’inevitabile irrilevanza dei cattolici

I cattolici in politica non ci sono più per il semplice fatto che da molto tempo hanno cessato di esserci nella società e nella cultura. In politica vince chi semina idee e forma le menti, e la Chiesa non semina più da tempo. Si deve re-iniziare un cammino di formazione.

Continua a leggere “L’inevitabile irrilevanza dei cattolici”

Senza dottrina sociale nessun bene comune: il convegno

“Conoscere la verità, praticare la giustizia” è il titolo della Giornata della Dottrina sociale della Chiesa promossa da La Nuova BQ e l’Osservatorio Van Thuan. L’idea oggi prevalente è che si debba partire dai bisogni sociali per poi eventualmente recuperare i contenuti della fede. Invece è il contrario e vale anche per avere criteri di giudizio in vista delle prossime elezioni. Appuntamento sabato 3 a Milano.

Continua a leggere “Senza dottrina sociale nessun bene comune: il convegno”

Tommaso Moro: un vero christianus catholicus del suo tempo

Dopo san Giovanni Battista e san Giovanni Fisher, il terzo santo indicato a modello nella Professione delle verità immutabili riguardo al matrimonio sacramentale dei vescovi Tomasz Peta, Jan Pawel Lenga, Athanasius Schneider, è Thomas More (1478-1535), una personalità di grande levatura intellettuale e morale, che ha percorso un cammino di Fede e di apologetica capace di condurlo alla suprema testimonianza.

Continua a leggere “Tommaso Moro: un vero christianus catholicus del suo tempo”

La forza dei martiri cristiani: “Preghiera ed Eucarestia”

«Erano deboli, fragili e peccatori come noi, ma grazie alla preghiera hanno potuto essere veri testimoni di Cristo». Qui un estratto del libro di Rebwar Basa, Un Sacerdote Cattolico nello Stato Islamico: di fronte alle persecuzioni il cristiano non mette in campo strategie di sopravvivenza, ma ricorre a Dio, il resto lo farà Lui.

Continua a leggere “La forza dei martiri cristiani: “Preghiera ed Eucarestia””

Mentre la Chiesa cattolica si protestantizza, i protestanti “si fanno” cattolici

Mentre il laicismo si radicalizza e l’islamismo nichlista perseguita la fede, un processo trasversale sta attraversando tutta la cristianità dividendo in due cattolici, protestanti e ortodossi. Il discrimine sono i principi non negoziabili su cui già Ratizinger aveva fondato il suo ecumenismo, ossia la verità sull’uomo difese dal catechismo della Chiesa Cattolica.

Continua a leggere “Mentre la Chiesa cattolica si protestantizza, i protestanti “si fanno” cattolici”

Il cristiano è vandeano o non è

Il prefetto del Culto Divino, Robert Sarah, ha ricordato i martiri della Vandea francese ammonendo il cristiano di oggi che per essere tale deve assumersi il compito di essere spiritualmente vandeano, cioè per nulla incline alla logica del compromesso e disposto al martirio. Parole dure, ma vere. Subito “messe in pratica” dal suo predecessore, Arturo Medina Estevez, che in Cile ha tuonato contro i cattolici favorevoli all’aborto rischiando l’impopolarità.

Continua a leggere “Il cristiano è vandeano o non è”

Ai serbi mancano prove per “inchiodare” Stepinac

La richiesta della Serbia di apertura degli archivi della Santa Sede conferma che a Belgrado non è stato trovato nulla di compromettente contro Stepinac, contro la cui canonizzazione si oppongono ortodossi e nazionalisti. Al momento del suo arresto, tutta la documentazione dell’arcivescovo fu sequestrata dalla polizia segreta comunista. Se esistessero prove verrebbero trovate a Belgrado.

Continua a leggere “Ai serbi mancano prove per “inchiodare” Stepinac”