La forza dei martiri cristiani: “Preghiera ed Eucarestia”

«Erano deboli, fragili e peccatori come noi, ma grazie alla preghiera hanno potuto essere veri testimoni di Cristo». Qui un estratto del libro di Rebwar Basa, Un Sacerdote Cattolico nello Stato Islamico: di fronte alle persecuzioni il cristiano non mette in campo strategie di sopravvivenza, ma ricorre a Dio, il resto lo farà Lui.

Continua a leggere “La forza dei martiri cristiani: “Preghiera ed Eucarestia””

Annunci

Mentre la Chiesa cattolica si protestantizza, i protestanti “si fanno” cattolici

Mentre il laicismo si radicalizza e l’islamismo nichlista perseguita la fede, un processo trasversale sta attraversando tutta la cristianità dividendo in due cattolici, protestanti e ortodossi. Il discrimine sono i principi non negoziabili su cui già Ratizinger aveva fondato il suo ecumenismo, ossia la verità sull’uomo difese dal catechismo della Chiesa Cattolica.

Continua a leggere “Mentre la Chiesa cattolica si protestantizza, i protestanti “si fanno” cattolici”

Il cristiano è vandeano o non è

Il prefetto del Culto Divino, Robert Sarah, ha ricordato i martiri della Vandea francese ammonendo il cristiano di oggi che per essere tale deve assumersi il compito di essere spiritualmente vandeano, cioè per nulla incline alla logica del compromesso e disposto al martirio. Parole dure, ma vere. Subito “messe in pratica” dal suo predecessore, Arturo Medina Estevez, che in Cile ha tuonato contro i cattolici favorevoli all’aborto rischiando l’impopolarità.

Continua a leggere “Il cristiano è vandeano o non è”

Ai serbi mancano prove per “inchiodare” Stepinac

La richiesta della Serbia di apertura degli archivi della Santa Sede conferma che a Belgrado non è stato trovato nulla di compromettente contro Stepinac, contro la cui canonizzazione si oppongono ortodossi e nazionalisti. Al momento del suo arresto, tutta la documentazione dell’arcivescovo fu sequestrata dalla polizia segreta comunista. Se esistessero prove verrebbero trovate a Belgrado.

Continua a leggere “Ai serbi mancano prove per “inchiodare” Stepinac”

Cristiani perseguitati: perdonano ma non cedono

Un rapporto dell’Università di Notre Dame spiega che il cristianesimo è la religione più odiata nel mondo, ma che la reazione dei credenti è destinata a far risorgere la Chiesa: uccisi fanno ecumenismo, attaccati servono le loro nazioni, ma senza mai abiurare. E trucidati non abbandonano le loro terre. “Perché sanno che quando i regimi cadranno la fede salvata dal loro sacrificio si diramerà con forza”.

Continua a leggere “Cristiani perseguitati: perdonano ma non cedono”

La vita di fede del cattolico nell’epoca della confusione dottrinale

Organizzata dall’Associazione ORIENTE OCCIDENTE in Ancona il 29 ottobre 2016 conferenza di Mons. ANTONIO prof. LIVI sul tema: “La vita di fede del cattolico nell’epoca della confusione dottrinale”.

Continua a leggere “La vita di fede del cattolico nell’epoca della confusione dottrinale”

“I cattolici sono proni al pensiero unico dominante”

Anche davanti a un appuntamento importante per l’Italia come il referendum sulla riforma costituzionale c’è un incomprensibile silenzio della Chiesa, incapace di offrire dei criteri adeguati al popolo cristiano. «Dal punto di vista educativo è il momento più grave nella storia della Chiesa italiana degli ultimi cento anni». Parla monsignor Luigi Negri, arcivescovo di Ferrara-Comacchio.

Continua a leggere ““I cattolici sono proni al pensiero unico dominante””

Quella profezia sull’Italia apostata

Rileggendo la seconda lettera di Pietro, dove l’apostolo mette in guardia dai falsi maestri che introducono “eresie perniciose”, viene da pensare alla situazione italiana oggi e all’avvertimento di Leone XIII, che prevedeva che un’Italia anticristiana sarebbe stata condannata a morire.

Continua a leggere “Quella profezia sull’Italia apostata”