La cacciata di Cristo

Da quando è cominciata la cacciata di Cristo? Si può davvero cancellare l’esigenza del sacro? Si può cacciare Cristo dalla mente dei cristiani e dal palcoscenico della storia? E i cristiani credenti cosa devono fare per fronteggiare le minacce del terzo millennio? Rosa Alberoni risponde a queste e ad altre domane in un pamphlet che si inserisce nel dibattito sul relativismo culturale e la distruzione della morale cristiana.

Continua a leggere “La cacciata di Cristo”

Annunci

I cristiani, perseguitati e discriminanti

In nessuna parte del mondo c’è pace per i cristiani veri: in Occidente vengono discriminati, in Oriente perseguitati.

Continua a leggere “I cristiani, perseguitati e discriminanti”

Madonna profanata, a Pompei come in Bangladesh

Pianto e amarezza, in Bangladesh, nella chiesa di Shibpur, per i testi sacri distrutti e la statua della Madonna decapitata. Preghiere di riparazione a Pompei, per la Madonna sbeffeggiata e dissacrata nell’ultimo gay pride. Ma almeno in Bangladesh, i cristiani sanno che stanno facendo fronte a una persecuzione.

Continua a leggere “Madonna profanata, a Pompei come in Bangladesh”

Australia, iniziata l’opera di demolizione del segreto confessionale

In Australia una legge impone ai sacerdoti di violare il segreto confessionale per i pedofili. Ingiusta e dannosa. Produrrebbe l’effetto contrario perché nessuno si confesserebbe più e verrebbe meno il riparare il male fatto. Così, applicandola a aborto e omicidio, si aggiungerebbero altri casi e a rischio sarebbe la salus animarum.

Continua a leggere “Australia, iniziata l’opera di demolizione del segreto confessionale”

Una vignetta blasfema e abortista ci mostra l’oppressore

L’immagine del Sunday Independent rappresenta un Rosario con sotto una donna in procinto di abortire e un medico con il bisturi in mano. Sopra la scritta “missione compiuta, ostruzione rimossa”. Ecco l’ultimo esito di una campagna progressista fondata per anni sulla falsa dicotomia: antiabortisti = cattolici fideisti (quindi fanatici) / abortisti = laici ragionevoli. Un campagna che ricorda alla Chiesa quale arma deve tornare ad usare.

Continua a leggere “Una vignetta blasfema e abortista ci mostra l’oppressore”

Un briciolo di timor di Dio torna a Surriento

Il sindaco di Sorrento ha detto no a una unione civile nella location dei chiostri di San Francesco per non essere irrispettoso verso la fede cristiana. Ora è sotto attacco delle “milizie” Lgbt. Non sarà un eroe, ma ha mostrato da laico un briciolo di quel timor di Dio ormai abbandonato da tanti preti che in chiesa ospitano di tutto. Coppie gay comprese.

Continua a leggere “Un briciolo di timor di Dio torna a Surriento”

La morte di Asma e la religione usata come un’arma

La vita di una donna vale poco in Pakistan. Quella di una donna cristiana ancora meno. Asma Yaqoob, 25 anni, è stata uccisa per essersi rifiutata di convertirsi all’Islam e sposare un musulmano. A ucciderla l’uomo che la voleva in moglie contro il suo volere e contro la sua fede cristiana.

Continua a leggere “La morte di Asma e la religione usata come un’arma”

Facebook censura soprattutto i cattolici

La vicenda che in queste ultime settimane vede coinvolto il social network Facebook è nota a tutti: milioni di dati personali sono stati utilizzati in modo illecito. Ed è così che il cosiddetto “scandalo di Cambridge Analytica” ha cominciato a far luce su come e quanto siamo manipolati quotidianamente in virtù dei dati che circolano in rete sulla nostra persona.

Continua a leggere “Facebook censura soprattutto i cattolici”

L’importanza salvifica della Regola della Fede

La Dottrina non genera odio. Sia l’esperienza che la ragione ci dicono che verità e amore stanno insieme e che verità e libertà sono concetti gemelli, mentre invece menzogna e odio, ideologia e violenza, compongono una nefasta alleanza. Affermare il cristianesimo come dogmatico significa dire che esso è fondato sull’autorivelazione storica di Dio. Significa dire che il Verbo fatto carne ci ha trasmesso la pienezza della verità e della vita.

Continua a leggere “L’importanza salvifica della Regola della Fede”

Strage di cristiani, l’Isis sbarca nel Dagestan

Un giovane militante dell’Isis ha aperto il fuoco sui fedeli che uscivano dalla cattedrale di San Giorgio di Kizlyar, Dagestan, una repubblica autonoma della Federazione Russa a maggioranza musulmana, dove la minoranza cristiana si sta letteralmente estinguendo.

Continua a leggere “Strage di cristiani, l’Isis sbarca nel Dagestan”