Charlie Gard non è “morto”, è stato “ucciso”, e ciononostante “vive”.

È stato ucciso solo, senza la mano di sua mamma a tenere la sua, in una anonima e sconosciuta sala di ospedale, mentre qualcuno per decreto statale premeva un bottone.

Continua a leggere “Charlie Gard non è “morto”, è stato “ucciso”, e ciononostante “vive”.”

Annunci

Belgio, eutanasia minorile: «L’obiettivo non sono tanto i bambini, ma tutte le persone improduttive»

Intervista a Carine Brochier, tra i direttori dell’Istituto di bioetica europeo: «Il caso è stato montato ad arte. L’obiettivo della campagna mediatica è accrescere la domanda eutanasica».

Continua a leggere “Belgio, eutanasia minorile: «L’obiettivo non sono tanto i bambini, ma tutte le persone improduttive»”