Adeste Fideles! Buon Natale!

Fra’ Alessandro canta Adeste Fideles. Tanti auguri non di un buon, ma di un Santo Natale!

Annunci

Comunione, in ginocchio o in piedi? Cosa dice la Chiesa

Il significato della comunione in ginocchio e di quella in piedi sono chiari: ognuno esprime una sensibilità. Ma la confusione fatta dopo il Concilio Vaticano II ha portato ad una mancanza di consapevolezza in chi la riceve in mano. Bisogna ricordare che i gesti educano la coscienza, per questo i testi spiegano come comunicarsi in entrambi i casi.

Continua a leggere “Comunione, in ginocchio o in piedi? Cosa dice la Chiesa”

«Siamo venuti per adorarLo» (Mt 2,2)

Discorso del Santo Padre Benedetto XVI ai giovani durante la veglia di preghiera in occasione della XX Giornata Mondiale della Gioventù a Colonia (20 agosto 2005).

Continua a leggere “«Siamo venuti per adorarLo» (Mt 2,2)”

Contemplando il Presepio

Nel Presepio regna l’ordine, che è la retta disposizione delle cose, e perciò regna la pace, che è la tranquillità dell’ordine. Il Presepio, osserva il padre Nepveu è anche il Tribunale di Giustizia di Gesù, perché egli vi pronunzia la sentenza che un giorno sarà pronunziata contro il mondo: Vae Mundo (Mt 18, 7): guai a chi segue il mondo!

Continua a leggere “Contemplando il Presepio”

Adorazione eucaristica, riscoprire la Presenza Reale di Nostro Signore

Sono ormai un centinaio in tutt’Italia le parrocchie che hanno avviato un percorso di adorazione perpetua. La Nuova BQ ha incontrato uno dei missionari che prepara le comunità ad essere fedeli al dettato di Gesù: “Non cessate mai di pregare”. E ha scoperto che non è una pratica per vecchi, anzi.

Continua a leggere “Adorazione eucaristica, riscoprire la Presenza Reale di Nostro Signore”

“L’Eucarestia solo in bocca”: aumentano i vescovi che ripristinano la vecchia (e giusta) prassi

Finalmente molti vescovi hanno capito che il Signore si riceve con rispetto, devozione e adorazione.

Continua a leggere ““L’Eucarestia solo in bocca”: aumentano i vescovi che ripristinano la vecchia (e giusta) prassi”

Perché è importante inginocchiarsi durante la celebrazione eucaristica?

Ho notato, andando alla Messa, una tendenza. Può darsi che mi sbagli, ma mi sembra che l’abitudine di inginocchiarsi in alcuni momenti della Messa sia sempre meno usata. È una cosa che mi è capitato di vedere in diverse chiese: al momento della consacrazione molti rimangono in piedi, qualcuno a sedere, pochi si inginocchiano. Lo stesso dopo la Comunione. È solo una mia impressione? Ed è una cosa accettabile? Oppure il gesto di inginocchiarsi ha un valore liturgico e andrebbe rispettato (a meno che ovviamente una persona non abbia impedimenti reali)?

Marco Filippi

Continua a leggere “Perché è importante inginocchiarsi durante la celebrazione eucaristica?”