Madre Makaria mistica russa del XX secolo

Cooperatores Veritatis

Madre Makaria 1926-1993 – Questa grande “avvocata ” della Russia del ventesimo secolo dimostra come si possa vivere la santità conducendo un’esistenza in misere condizioni, da analfabeta, con gravi handicap e grandi tribolazioni.

Priva di aiuti e poverissima, curva nel suo lettuccio, Madre Makaria non solo portò con pazienza la sua croce, ma divenne consolatrice di migliaia di persone accorse da lei con richieste di consiglio ed aiuto.

La lampada che si accende da sola

Il 13 giugno 1926 i coniugi Artemev, gente semplice del villaggio russo di Karpo­vo, a ovest di Mosca, portarono la loro neonata in chiesa per il battesimo. La bambina ricevette il nome di Feodosia, che vuol dire, “donata dal Signore”. Più tardi, come monaca russo-ortodossa, assunse il nome di “Makaria”. Sollevando la bimba dall’ac­qua del battesimo, il sacerdote disse parole profetiche: “Una bambina buona, re­sterà in vita, ma non potrà camminare”.Per la grande famiglia Artemev…

View original post 3.130 altre parole