Tutto va ben, Madama la Marchesa

Il riassunto del lunedì di Campari&DeMaistre.

di Francesco Filipazzi (23-10-2017)

Fine umiliante del normalismo. Vi ricordate il recente motu proprio sulla liturgia, Magnum Principium? Da queste parti tutti avevano letto un tentativo di rendere il messale una faccenda nazionale, creando tante situazioni locali slegate dal contesto generale. In pratica una protestantizzazione. Ma cosa mi dici mai? Chi ha interpretato il documento in questo modo è stato accusato, dai normalisti (cioè quelli per cui niente è cambiato e in questo pontificato è tutto normale, e ne godono) di ogni nefandezza. Il cardinal Sarah invece aveva scritto un documento a titolo personale per spiegare che non era in atto alcun cambiamento. Ebbene, Papa Francesco, scrivendo alla Nuova Bussola Quotidiana, ha detto che sì, l’intento è proprio quello di rendere il messale una faccenda nazionale. I normalisti sono corsi a nascondersi in discarica, in attesa di trovare una giravolta mentale per dire che tutto va bene.

Galantino e Lutero. Nunzio Galantino non sa chi è Martin Lutero, o per lo meno non ne ha mai letto nulla. Fatto sta che il monaco tedesco uno come il segretario della CEI lo avrebbe fatto menare, come fece massacrare qualche migliaio di contadini. Secondo Galantino, il Porco della Sassonia è stato una cortesia dello Spirito Santo. Figuriamoci se fosse stata una scortesia. Tutto va bene, Madama la Marchesa.

In Cina la religione è affare del Partito comunista. È in corso il grande congresso del Partito Comunista Cinese. In ambito religioso, è confermata la linea di sempre, cioè che il Partito ha l’ultima parola. Ovviamente con l’appoggio dell’Associazione Patriottica, la falsa chiesa con i falsi vescovi cattolici che contribuisce a opprimere la Chiesa Cattolica, clandestina, in Cina. E dire che in questo pontificato si sta cercando un accordo con questa gentaglia. A tal proposito, è da notare che l’impostore Rappresentante dell’Associazione Patriottica ha dichiarato che va mantenuto “il principio che le religioni in Cina devono essere cinesi nell’orientamento”. A questo proposito, Magnum Principium (vedi punto 1) calza a pennello. Magari verrà rispolverata la messa sincretica, condannatissima dal Papa dell’epoca, che i gesuiti si inventarono per cercare di fare colpo sui cinesi. D’altronde i pronunciamenti papali vanno rispettati solo se sono quelli di Bergoglio.

Polonia a testa alta. Dopo il rosario di massa che tanto ha dato fastidio a Famiglia Cristiana (si temeva l’effetto esorcistico?), si è sparsa la voce che i vescovi polacchi vogliono proporre un documento in cui chiudono alla comunione per i divorziati risposati. Sembra, lo riporta Tosatti, che Bergoglio abbia avuto un travaso di bile senza precedenti, una reazione isterica spaventosa. Ha anche minacciato di defenestrare tutti i vescovi polacchi. Staremo a vedere, con la prima vittima caduta: il primate di Polonia che si ripropone di fare il repressore conto terzi. Rimaniamo comunque fiduciosi nel popolo polacco, abituato a fronteggiare comunisti e nemici di ogni sorte.

(fonte: campariedemaistre.com)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...