Sacrificio

San Tommaso d’Aquino spiegava nella Somma Teologica (Edizioni Studio Domenicano, 2014) che offrire sacrifici a Dio è di diritto naturale, tant’è che tutti i popoli nella storia, consapevoli di dipendere da un Essere superiore, hanno manifestato questa dipendenza in modo naturale con segni sensibili. Ora, il sacrificio è un segno sensibile. Ma il sacrificio esterno è segno del sacrificio interno, cioè il sacrificio dell’anima offerto al suo Creatore e remuneratore. Ma Creatore e remuneratore è solo Dio, dunque il sacrificio si deve offrire solo a Dio. ■

FONTE: iltimone.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...