Stati Uniti: un’ostia consacrata sanguina in una chiesa di Salt Lake City

La diocesi ha aperto un’inchiesta per stabilire se si tratti o meno di un miracolo.

di Omar Aguilar (30-11-2015)

Secondo vari resoconti sui mezzi di comunicazione locali, la diocesi di Salt Lake City (Utah, Stati Uniti) sta compiendo un’indagine su un possibile miracolo avvenuto nella chiesa di San Francesco Saverio nella località di Kearns, a una quindicina di chilometri a sud della capitale dello Stato.

Come hanno riferito i media locali, l’ostia consacrata, il Corpo di Cristo, è stata ricevuta da un bambino che a quanto pare non aveva fatto la Prima Comunione. Quando se ne è reso conto, un familiare del minore ha restituito il Corpo di Cristo al sacerdote, che ha collocato l’ostia consacrata in un bicchier d’acqua perché si dissolvesse. In genere, in questi casi l’ostia consacrata si dissolve in qualche minuto.

Tre giorni dopo l’ostia consacrata non solo continuava a fluttuare nel bicchiere, ma presentava alcune piccole macchie rosse, come se stesse sanguinando. Quando si sono accorti del miracolo eucaristico, i parrocchiani si sono avvicinati a osservarlo e a pregare di fronte all’ostia sanguinante.

La diocesi locale ha istituito un comitato per indagare sul possibile miracolo eucaristico. Il comitato è composto da due sacerdoti, un diacono e un laico, insieme a un professore di Neurobiologia. La diocesi ha preso in custodia l’ostia sanguinante, che non verrà esposta per l’adorazione pubblica fin quando non saranno concluse le indagini del caso.

“Di recente sono circolati resoconti della diocesi circa un’ostia che ha sanguinato nella chiesa di San Francesco Saverio di Kearns”, ha affermato monsignor Francis Mansion, presidente del comitato.

“Monsignor Colin F. Bircumshaw, amministratore diocesano, ha nominato un comitato ad hoc di individui con diversi precedenti per indagare sulla questione. Il lavoro della commissione è già stato avviato. I risultati verranno resi pubblici. L’ostia è ora sotto la custodia dell’amministratore diocesano. Contrariamente alle voci, non ci sono attualmente progetti circa la sua esposizione pubblica o adorazione”.

Monsignor Mansion ha concluso aggiungendo che “qualunque sia il risultato dell’inchiesta, possiamo approfittare di questo momento per rinnovare la nostra fede e devozione nel miracolo più grande – la presenza reale di Gesù Cristo, che si realizza in ogni Messa”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti per Aleteia]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...