L’intervento di Mons. Charles Chaput nell’aula del Sinodo

Pubblichiamo una nostra traduzione dell’intervento di Mons. Charles Chaput, arcivescovo di Philadelphia, tenuto nell’aula del sinodo.

Fratelli,

l’Instrumentum laboris (documento di lavoro del Sinodo che è alla base delle discussioni) sembrava presentarsi con due punti di vista contrastanti: la disperazione pastorale o una decisione per sperare. Quando Gesù ha sperimentato la disperazione pastorale dei suoi Apostoli, gli ha ricordato che per l’uomo una cosa può sembrare impossibile, ma per Dio tutto è possibile.

57d7db199bNello spadroneggiare la natura con lo scopo dello sviluppo umano, noi uomini abbiamo ferito i nostri oceani e l’aria che respiriamo. Abbiamo avvelenato il corpo umano con i contraccettivi. E abbiamo strapazzato la comprensione della nostra sessualità. In nome della realizzazione individuale ci siamo dati da fare per la creazione di una nuova Babele di tirannia che alimenta i nostri desideri, ma affama l’anima.

I paragrafi 7-10 dell’Instrumentum fanno un buon lavoro nel descrivere la condizione delle famiglie di oggi. Ma nel complesso, il testo genera una sottile mancanza di speranza. Questo porta ad uno spirito di compromesso con certi schemi peccaminosi della vita e la riduzione delle verità cristiane sul matrimonio e la sessualità ad una serie di begli ideali – che poi porta ad arrendersi nella missione redentrice della Chiesa. Il lavoro di questo Sinodo deve mostrare molta più fiducia nella Parola di Dio, nel potere di trasformazione della grazia, e nelle capacità delle persone di vivere nella realtà ciò che la Chiesa crede. E dovrebbe onorare l’eroismo dei coniugi abbandonati che rimangono fedeli ai loro voti e alla dottrina della Chiesa.

George Bernanos ha detto che la virtù della speranza è “il superamento della disperazione” Non abbiamo motivo di disperare. Abbiamo tutte le ragioni per sperare. Papa Francesco ha visto questo a Philadelphia. Quasi 900.000 persone hanno affollato le strade per la messa papale che ha chiuso l’Incontro Mondiale delle Famiglie.

Erano lì perché amano il Papa, ma anche perché credono nel matrimonio. Credono nella famiglia. Ed erano affamati di essere nutriti dal cibo reale dal Vicario di Gesù Cristo. Abbiamo bisogno di chiamare la gente alla perseveranza nella grazia e ad avere fiducia nella grandezza che Dio ha destinato per loro – non li confermiamo nei loro errori. Il Matrimonio incarna la speranza cristiana – la speranza fatta carne e sigillato in modo permanente nell’amore di un uomo e una donna.

Questo Sinodo deve predicare la verità più chiaramente, con la passione radicale della Croce e della Risurrezione.

Fonte: sinodo2015.lanuovabq.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...